MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Descrizione diretta

Paris, Bibliothèque Nationale de France, fr. 12599

12599

sec. XIII ultimo quarto data stimata

Luogo di copia Italia nord-occidentale
membr.
Pergamena di media qualità. Lacerazioni, buchi e asportazioni all'inizio, incompleto dell'inizio e della fine, lacunoso all'interno. Numerose macchie di umido
II + 511 + II'; Numerazione: una al centro a matita, spesso errata, una (più antica?) in alto a destra a penna (attualmente quasi del tutto cancellata) e una sovrastante, ancora a penna, esatta, che qui si segue.I (10), II-III (6); IV-XIII (8), XIV-XV (6); XVI (3); XVII (8); XVIII (6); XIX (9); XX (8); XXI (6); XXII-XXV (8); XXVI (6); XXVII-XXIX (8); XXX (6); XXXI (7); XXXII-XXXVI (8); XXXVII (7); XXXVIII-XLIII (8); XLIV (4); XLV (6); XLVI (9); XLVII-XLVIII (8); XLIX (6); L-LIV (8); LV (6); LVI-LIX (8); LX (6); LXI-LXIV (8); LXV (6); LXVI-LXVII (8); LXVIII (5); LXIX (6); LXX (5). Ogni fascicolo numerato (in cifre romane) nel margine inf. di ogni carta iniziale. Richiami regolari nell¡¦ultimo f. di ogni fascicolo nelle serie 1-15 e 32-44 (sezz. 1a e 3a), mai impiegati dalla mano b (fasc. 16-31 e 45-68). Lacuna di un fascicolo tra 5 e 7. L¡¦ultimo fascicolo non presenta numerazione. Alcuni fascicoli rinforzati con strisce di pergamena.
dimensioni: 275 x 200; specchio di scrittura: 15 [210] 50 xfn30 [60 (10) 60] 40; 42 rr. / 42 (ff. 107-221 e 321-511) - 50 (ff. 1-106 e 222-320) ll., rigatura a secco: le due serie di fascicoli XVII-XXXI e XLV-LXVIII rigati a secco:
disposizione del testo: Testo su due colonne di 42 rr.

scritture e mani alittera textualis; ; Tondeggiante, fitta, r sempre diritta in chr., nota tironiana svluppata nella parte alta (simile a 7), s finale quasi sempre diritta.
blittera textualis; ; Largo sviluppo del tratto parallelo al rigo nella nota tironiana e del terzo tratto della e, del secondo tratto della t e della r rotonda con funzione di riempitivo. R sempre rotonda in chr., chrie ecc., largo sviluppo del primo tratto di v all'inizio di parola.
a1littera textualis; ; Molto simile alla mano a ma usa quasi sempre s rotonda in fine di parola
a2littera textualis; ; Usa quasi sempre r rotonda dopo h nell'abbreviazione chr., s finale scende spesso sotto il rigo in fine di parola


Lingua copisti Italiano; Franco-italiano
Area dialettale a Toscano occidentale
Generale patina franco-italiana. Accentuato italianismo grafico-morfologico nelle cc. 1-10 (fasc. 1) e nelle cc. 222-268 (fascc. 32-37): dittongamento e > ie in tiel, quiel; alternanza ain/an; forme come honor, greignor, mult, sun, mervill; atona finale -a (autra, ella, ecc); alternanza c/ch con valore sempre velare; sonorizzazioni di c- iniziale (gangiez); scambi r/l, metatesi er/ro; caduta di e- davanti a s impura (cfr. Bogdanow 1965). Caratteri spiccatamente pisani (nimo, penetensia, giovenessa, periculosa, segondo, gattivo, abitasione, sembranti, indel) del brano volgarizzato in italiano contenuto alle cc. 17rb-38, con forti francesismi inerziali (parlere) ed esotismi (travecchio, traforte): cfr. Limentani 1962, Castellani 1992; Castellani, Zinelli, Zinelli 2008; Cigni 2010). In via provvisoria, si può rilevare anche la presenza di alcune forme che potrebbero essere influenzate dal genovese (monte per molte)

Presenza di note
Alla fine di c. 100va tre proverbi in colonna, parz. illeggibili: «Qui per altri in . per ssi . sse / Qui ben sta non sse mova / Qui va cercando lo mal assai de trova». Nella colonna lasciata in bianco di f. 100vb un motto italiano (sec. XV): «ay s'inpara» (scrittura corsiva). A f. 511r in alto a destra, nota moderna sullo stato di conservazione integrata e corretta da mano successiva.

decorato: Illustrazione ispirata alla scuola "bolognese" della metà del sec. XIII, dovuta presumibilmente a un unico artista, caratterizzata da: lettere iniziali (77) contenenti figure di magistri (particolarmente fitte e regolari nelle serie di fascicoli 1-15 e 32-44), rare nelle serie di fasc. 16-31 e 45-48, assenti nell'ultimo fascicolo, che tuttavia presenta una iniziale istoriata riferita al contenuto); un numero limitato di scenette riferite al contenuto del testo, in riquadri incorniciati su fondo blu e nelle lettere iniziali; cornici a motivi scultorei, vegetali e antropomorfi (frati) che si dipartono dalle iniziali dipinte. Iniziali istoriate e filigranate, in rosso e in blu alternate, non particolarmente elaborate (simili al ms. Paris, BnF, fr. 1463), nelle serie di fasc. 16-31 e 45-68.


Legatura Legatura in cartone e pelle marrone chiaro, con impresse le cifre di Luigi Filippo e la scritta «Roman de / Tristan»

Sottoscritto / Colophon
Alla fine di f. 100va si legge ancora un explicit: «In nomine domini. Amen». Il nome Oddo è apposto due volte nel codice (f. 63 e 71, iniziali rispettivamente dei fasc. 63 e 71), probabile scrittura del copista ma in corsiva, preceduta da m. (= magister, maistre?). In basso a f. 140r: «Miseri Talliany».
Precedenti segnature Suppl. fr. N. 2765
Storia del manoscritto
Dopo aver fatto parte della collezione Saibante, il ms. è appartenuto al notaio Gianfilippi di Verona, quindi è stato acquistato nel 1843 dala Bibliothèque royale presso il libraio Tosi di Firenze.

Cellula Lath. 242 [CdG] [Lath. 242], 280va-282rb
Compilazione arturiana [Queste Post-Vulgate, Suite Merlin, Histoire ancienne jusqu'a César, Folie Lancelot], ff. 282rb-320
Histoire ancienne jusqu'à Cesar
Queste del Saint Graal Post-Vulgate
Roman de Guiron [CdG] [Lath. 58-132], ff. 11-38v
Tristan en prose, ff. 39-221vb
version particulière n° 5 [CdG] [Lath. 249-250], ff. 1- 10

Ciclo di Tristan en prose ...1225-1235...

Bibliografia Delisle, Fonds Libri p. 120; Vinaver, Etudes p. 45; Limentani, Palamedes pp. lxi-lxii, pp. cv-cx; Bogdanow, Folie Lancelot p. 273; Bogdanow, Romance of the Grail pp. l-li; Lathuillère, Guiron pp. 74-77; Avril/Gousset, Manuscrits XIII pp. 19-20; Cigni, BnF fr. 12599; Morato, Il ciclo p. 12

Regesto Compilazione arturiana di episodi tratti prevalentemente dal ciclo di Guiron le courtois e dal Tristan en prose. Sono interpolate avventure non altrove attestate ed un frammento di Roman de Guiron volgarizzato in pisano.

Responsabile scheda: Fabrizio Cigni

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/paris-bibliothèque-nationale-de-france-fr-12599-manoscript/157170