Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Sermones, Augustinus Aurelius in CODEX
Sermones, Augustinus Aurelius
Trovati 17 records. Pagina 1 di 212
Responsabile descrizione interna CODEX

Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo, 326

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV prima metà data stimata
vd. colophon
cart.
ff. I, 79, I', doppia numerazione: una recente a matita, esatta, estesa al f. I', numerato 80; un'altra recente sul margine destro superiore che omette un foglio tra 35 e 36; i fogli di guardia sono cartacei moderni (sec. XVIII); fascicoli 1-2 (8), 3-6 (12), 7 (15): il fasc. 7, originariamente costituito di 16 fogli, è attualmente mancante dell'ultimo foglio;
Dimensioni: 211 × 150 (ff. 1r-16v); 209 × 140 (ff. 17r-63v); 209 × 150 (ff. 65r-79r); specchio di scrittura: 31 [123] 57 x 29 [75] 46 (ff. 1r-16v); 19 [135] 55 x 23 [92] 25 (ff. 17r-63v); 20 [154] 35 x 16 [106] 28 (ff. 65r-79r); rr. 28/ll. 27 (ff. 1r-16v); rr. 36/ll. 35 (ff. 17r-63v); rr. 35/ll. 34 (variabili; ff. 65r-79r).

Decorato
Iniziali semplici; Iniziali filigranate: iniziali filigranate di scadente qualità, forse aggiunte in un secondo momento; saltuariamente spazi riservati;
Rubricato

Legatura moderna (sec. XVIII) in pergamena su cartone.
Stato di conservazione mediocre. Molti fogli sono in fase di distacco.

Colophon
Al f. 25r: Explicit inventio ac translatio corporis gloriossimi confessoris Antonii et heremite die VIIII  (februarii : depennato) novembris M° CCCC° III VIIII.
La data, probabilmente interpretabile come 1439, è grosso modo valida per tutto l'insieme, anche se non ne permette una datazione ad annum
Ente possessore Sargiano (Arezzo), S. Francesco, convento OFM (sec. XVIII - XIX in.); Arezzo, Fraternita dei Laici (XIX in. - XX med.)
Precedenti segnature A.108, Sargiano (Arezzo), S. Francesco, convento OFM (sec. XVI); B.B.10, Sargiano (Arezzo), S. Francesco, convento OFM (sec. XVIII); VI.3, Arezzo, Fraternita dei Laici (sec. XIX)
Storia del manoscritto Al f. 1r, margine superiore, nota di possesso con segnatura moderna di un Convento di Sargiano, presso Arezzo, che può designare solo la fondazione minorita di San Giovanni Battista, con due diverse collocazioni di secoli diversi: Della Libraria di Sargiano. B.B. N° 10 (sec. XVIII; depennata); I N° 84 (sec. XIX). Sul margine inferiore dello stesso f. (sec. XVI): A. 108 Sargiano (depennata). Sulla controguardia anteriore segnatura moderna della Fraternita dei Laici di Arezzo (sec. XIX): VI.3 (ma corretto in 4 a matita da mano recente). 
Bibliografia Mazzatinti Inventari (1896), VI p. 228; Kaeppeli (1970), I p. 39 nr. 146; Oberleitner Augustinus Italien (1970), I/2 p. 15; Menestò Codici datati (1981), p. 330 e tav. 16; Stoppacci Arezzo (2000), pp. 44-8 scheda 26; Mss. med. AR (2003), pp. 51-2 nr. 38, tav. L; MDI XV (2007), pp. 31-2 scheda 10, tav. 15

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

Risorse esterne collegate
Arezzo, BCA 326, f. 1r
Arezzo, BCA 326, f. 25r
Arezzo, BCA 326, f. 61v
Arezzo, BCA 326, f. 66r
Arezzo, BCA 326, f. 69r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/arezzo-biblioteca-città-di-arezzo-326/213763

Responsabile descrizione interna CODEX

Cortona (Arezzo), Biblioteca Comunale e dell'Accademia Etrusca, 27

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XI ex. - XII in. data stimata
membr.
ff. I, 192, I', numerazione antica a penna quasi totalmente integrata da una recente a matita; fogli di guardia cart. di restauro; fascicoli 1-24 (8): nel fascicolo finale il quinto foglio, con un'integrazione testuale del sec. XV. 2, è di sostituzione
Dimensioni: 250 x 165 (f. 10); specchio di scrittura: 24 [178] 48 x 17/6 [101] 7/34 (f. 10); rr. 30/ll. 30 (f. 10)
Presenza di note


Decorato: l'apparato decorativo appare ritoccato
Iniziali semplici; Iniziali decorate
Rubricato

Legatura di restauro (1987) con recupero delle coperte e dei fermagli antichi

Ente possessore Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (sec. XV. 2 - XIX in.)
Nomi Bibliotecario quattrocentesco di Santa Margherita OFMObs, bibliotecario (sec. XV.2)
Precedenti segnature 39, Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (sec. XVIII)
Storia del manoscritto Il manoscritto, proveniente dal Convento di S. Margherita, presenta caratteri di omogeneità per quanto riguarda l'impaginazione, le dimensioni e l'aspetto grafico, ma alcuni particolari fanno sospettare una vita separata delle sezioni costituite dai ff. 1-80 e 81-192. I testi della I sezione terminano a f. 78v, seguono poi due fogli bianchi (ff. 79-80), che sono i fogli finali del fasc. 10. Il testo della sezione seguente è di mano diversa, coeva alla precedente ma di modulo sensibilmente minore; il fasc. 23 presenta sul foglio finale (f. 184v) la segnatura: XIII (unica rintracciabile ma originale), e tale sarebbe il numero del fascicolo se la sezione fosse unità codicologica indipendente. A f. 189r-v integrazione al De unione anime ad Deum pseudoagostiniana dovuta alla mano del «bibliotecario quattrocentesco» del convento di S. Margherita (sec. XV. 2); questa mano lascia anche chiose marginali (cfr. f. 50v) e inserisce segni paragrafali. A f. 1r: n° 39 (sec. XVIII). A f. 192r: N. 7 e indice del contenuto (sec. XIX).
Per una possibile (ma non puntuale) identificazione del manoscritto con il lemma nr. 55 dell'Inventario ottocentesco del convento di S. Margherita e per la Tavola delle segnature precedenti della sede vd. Nuovo_Codex/Materiali in linea/Cortona.
Bibliografia PL (1844); Mancini Manoscritti di Cortona (1884), pp. 13-14; Mazzatinti Inventari (1911), XVIII pp. 14-15; CCSL (1953); BHMs (1969), p. 328; Oberleitner Augustinus Italien (1970), I/2 p. 60; CPL (1995); Mss. med. Cortona (AR) (2011), pp. 28-29 scheda 27, tavv. E, XXVIII; Stoppacci Libri e copisti (2014), p. 217

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

Risorse esterne collegate
Cortona (Arezzo), BCAE 27, f. 189r
Cortona (Arezzo), BCAE 27, f. 1r
Cortona (Arezzo), BCAE 27, f. 81r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/cortona-(arezzo)-biblioteca-comunale-e-dell-accade/201820

Responsabile descrizione interna CODEX

Cortona (Arezzo), Biblioteca Comunale e dell'Accademia Etrusca, 28

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV.2 data stimata
membr.
ff. II, 194, III', numerazione antica a penna saltuaria, di solito sul primo foglio del fascicolo e su quello centrale; i ff. di guardia sono cart; di restauro i ff. I e II'-III.; fascicoli 1 (4), 2-10 (10), 11 (9), 12 (12), 13 (11), 14 (10), 15 (6), 16-17 (10), 18 (12), 19-20 (10): i registri alfanumerici sono ancora visibili nonostante la rifilatura; segnature in cifre arabe; il fasc. 1, originariamente un quaterno, è privo del primo, sesto, settimo e ottavo foglio; il fasc. 11, un quinterno, è privo di un foglio, così come il fasc. 13, originariamente un sesterno
Dimensioni: 245 × 169 (f. 8r); specchio di scrittura: 32 [144] 69 × 20 [47 (12) 44] 46 (f. 8r); rr. 27/ll. 26 (f. 8r)
Presenza di correzioni
vd. Storia del ms.


Decorato: Rosella Manciati attribuisce l'apparato decorativo del codice a un miniatore di pennello di scuola fiorentina (cfr. in bibl. Manciati)
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: ai ff. 6r, 80r, 126v, 145r, 181r iniziali decorate
Rubricato

Legatura di restauro

Ente possessore Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (sec. XV.2 - XIX in.)
Nomi Bibliotecario quattrocentesco di Santa Margherita OFMObs, bibliotecario (sec. XV.2)
Precedenti segnature 38, Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (sec. XVIII)
Storia del manoscritto Il codice proviene dal Convento di S. Margherita, come si desume dal fatto che il testo, dovuto a più mani, è stato organizzato e corretto dal «bibliotecario quattrocentesco» del convento. Allo stesso si deve l'integrazione testuale a f. 194ra-rb ad un sermone di Agostino (richiamo a f. 114r).
A f. Ir indice del contenuto (sec. XIX) e segnatura rimasta in bianco: N. -. A f. 1r: n° 38 (sec. XVIII).
Il manoscritto pare con buona probabilità identificabile con il lemma nr. 41 dell'Inventario ottocentesco di S. Margherita di Cortona (vd. Nuovo_Codex - Materiali in linea / Cortona, anche per la Tavola delle segnature precedenti della sede).
Bibliografia Mancini Manoscritti di Cortona (1884), pp. 14-15; Mazzatinti Inventari (1911), XVIII pp. 15-16; Oberleitner Augustinus Italien (1970), I/2 p. 60; Manciati Codici miniati (1981), pp. 91-93; Castelli L'immagine nel libro (1987), p. 92; Castelli Codici miniati (1995), p. 23, fig. 21; Mss. med. Cortona (AR) (2011), pp. 29-30 scheda 28, tav. XXIX; Stoppacci Libri e copisti (2014), pp. 217, 233 n. 56, 237 n. 140

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

Risorse esterne collegate
Cortona (Arezzo), BCAE 28, f. 145r
Cortona (Arezzo), BCAE 28, f. 80r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/cortona-(arezzo)-biblioteca-comunale-e-dell-accade/201822

Responsabile descrizione interna CODEX

Cortona (Arezzo), Biblioteca Comunale e dell'Accademia Etrusca, 29

Fragm.

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
membr.
ff. II, 179, III', numerazione moderna ai fogli multipli di cinque e all'inizio dei testi, estesa al primo foglio del bifoglio finale, di recupero con funzione di guardia e numerato 180; i ff. I e III' sono di restauro; fascicoli 1 (9), 2-7 (10), 8 (12), 9-11 (10), 12 (8), 13-18 (10): registri alfabetici quasi totalmente rifilati;
Dimensioni: 247 × 165 (f. 11); specchio di scrittura: 30 [149] 68 × 23 [40 (12) 40] 50 (f. 11); 29 [145] 73 × 32 [95] 38 (f. 181); rr. 30/ll. 29 (f. 11); rr. 27/ll. 26 (f. 181).

Decorato
Iniziali semplici; Iniziali filigranate
Rubricato

Legatura di restauro con recupero delle coperte in cuoio.
Stato di conservazione : il ms. è stato restaurato recentemente.

Ente possessore Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (sec. XV. 2 - XIX in.)
Nomi Bibliotecario quattrocentesco di Santa Margherita OFMObs, bibliotecario (sec. XV. 2)
Precedenti segnature 47, Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (sec. XVIII)
Storia del manoscritto A f. 180r, al margine inferiore, è annotato il calcolo del miniatore: Lectere 27 grande et 248 pichole. A f. I'v computo dei fogli (sec. XVI): Carte 180. A f. 1r, sull'angolo superiore: n° 47 (sec. XVIII). A f. IIv: N. 8 e indice del contenuto (sec. XIX).
Il manoscritto compare nell'Inventario ottocentesco del convento di S. Margherita di Cortona al lemma nr. 25 (vd. Nuovo_Codex - Materiali in linea / Cortona, anche per la Tavola delle precedenti segnature della sede).
Bibliografia CCSL, 60; CSEL, 41; PL, 38; Mancini Manoscritti di Cortona (1884), pp. 15-7; Mazzatinti Inventari (1911), XVIII pp. 16-7; Ullman De saeculo et religione (1957); Strohm Ordinariumssatz (1965), p. 143; BHMs (1969), p. 163 (vol. IA); p. 560 (vol. IIIB); Oberleitner Augustinus Italien (1970), I/2 pp. 60-1; Fruscoloni Santità e cultura (1979), p. 254 nn. 38 e 40; Donnini, De vita (1980), p. 263, n. 1; Donnini Vita Lactantii (1981), pp. 123-31; Agnelli Marco Michele (1986), pp. 212-3 e nn. 6-7; Cocchi Marco Michele Basili (1986), pp. 202, 207 n. 18, 208; IHL Prosa (1990), II/1; Mss. med. Cortona (AR) (2011), pp. 30-1 scheda 29, tav. XXX; Stoppacci Libri e copisti (2014), pp. 208, 217, 232 n. 46, 233 n. 56

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XIX

Frammento ff. 180-I' sec. XV. 1
membr.
2, bifolio di guardia finale, di recupero, numerato 180, I'; fascicoli 1 (2).

numero d'ordine: XX

Risorse esterne collegate
Cortona (Arezzo), BCAE 29, f. 2v
Cortona (Arezzo), BCAE 29, f. 61r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/cortona-(arezzo)-biblioteca-comunale-e-dell-accade/213775

Responsabile descrizione interna CODEX

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Calci 2

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


membr.
ff. I, 268, I', il manoscritto presenta una numerazione recente molto saltuaria, eseguita a matita, e una antica, lacunosa, in cifre romane che inizia sul primo verso-recto di testo (f. 2v-3r); la situazione risulta in definitiva poco seguibile; i fogli di guardia sono cartacei

Legatura moderna

Ente possessore Pisa, SS. Vito, Gorgonio e Melchiade, monastero OSB (sec. XIV, ante 1379); Isola di Gorgona (Livorno), S. Maria e S. Gorgonio, monastero OCart (sec. XIV, ante 1379); Calci (Pisa), S. Maria e S. Giovanni Evangelista, certosa OCart (sec. XIV ult. quarto - XX)
Precedenti segnature 55, Calci (Pisa), S. Maria e S. Giovanni Evangelista, certosa OCart
Storia del manoscritto Sono presenti due note di possesso, databili al sec. XIV: Iste liber est monasterii Sancti Gorgonii insule Gorgone ordinis cartusiensis pisane diocesis [signatus] per .I. (f. 1r) e Hic liber est monasterii Sancti Gorgonii insule Gorgone ordinis cartusiensis pisane diocesis (f. 268v), probabilmente apposte quando il codice era già composito. Il manoscritto corrisponde all'item 33 dell'inventario del 1379, da cui si evince che entrambe le sezioni erano già riunite in un unico codice: «Item librum Expositionum Augustini de verbi Domini et expositio eiusem super epistola Iohannis» (Murano, p. 47).
Il codice ha subito un restauro in epoca antica (databile su base paleografica al sec. XIV), che consiste nella sostituzione dei seguenti bifogli: ff. 171/174, 224/229, 239/246, 242/243, 255/262.
Sul dorso della coperta etichetta l'indicazione del contenuto. Una mano moderna ha annotato alcune considerazioni sul codice: Numero 55 del 1100 Codice assai bello. È visibile uno spartito musicale moderno Incollato tra la coperta ed il contropiatto.
Nr. inventario: 75842.
Bibliografia Oberleitner Augustinus Italien (1969); Garrison Manuscripts (1973); Dalli Regoli Miniatura (1979), p. 24 n. 7; Murano, Manoscritti (1996), pp. 12 n. 4, 21, 30-31, 33, 40, 47, 60, tavv. I, VIII; Buchanan Methods and Modes (2005), pp. 33, 35 fig. 21, 36

U.C. I (ff. 1-198) sec. XII primo quarto data stimata
membr.
ff. 198; fascicoli 1-23 (8), 24-25 (7): il primo foglio del fasc. 24 è caduto con conseguente perdita di testo; il fasc. 25, in origine un quaterno, è privo attualmente del foglio finale; tutti i fascicoli sono numerati nel margine inferiore del verso dell'ultimo foglio da una mano antica, probabilmente coeva a quella del restauro del sec. XIV
Dimensioni: 306 x 199; specchio di scrittura: 20 [233] 53 x 17/7 [134] 6/35; rr. 32/ll. 32, rigatura a secco
Presenza di note / correzioni
Il codice presenta correzioni a margine coeve (ff. 72r e 77v) ed annotazioni più tarde (f. 20v)


Decorato
Iniziali semplici
Rubricato

Ente possessore Pisa, SS. Vito, Gorgonio e Melchiade, monastero OSB (sec. XII - 1379); Calci (Pisa), S. Maria e S. Giovanni Evangelista, certosa OCart (sec. XIV ult. quarto - XX)
Storia del manoscritto Oltre alla nota databile al sec. XIV, risalente a quando la cura del monastero venne affidata ai Certosini di Calci (cfr. scheda madre), a f. 1r è presente una nota di possesso vergata da una mano coeva al codice: Iste liber est [Sancti Viti] et Sancti Gorgoni; 'Sancti Viti' è stato eraso, probabilmente per il passaggio dal manoscritto alla fondazione madre.

numero d'ordine: I

U.C. II (ff. 199-268) sec. XII secondo quarto data stimata
membr.
ff. 70; fascicoli 1-8 (8), 9 (6): nell'ultimo fascicolo sono caduti gli ultimi due fogli, di cui sono ancora visibili le brachette; tutti i fascicoli sono numerati nel margine inferiore del verso dell'ultimo foglio da una mano antica, probabilmente coeva a quella del restauro del sec. XIV
Dimensioni: 307 x 204; specchio di scrittura: 24 [229] 54 x 15/8 [127] 8/46; rr. 30/ll. 30; rr. 29/ll. 29 (ff. 266-268), rigatura a secco
Presenza di note
Sono presenti annotazioni coeve (f. 201r) e di mano moderna (f. 199r) assenti nalla prima sezione del codice


Decorato
Iniziali semplici; Iniziali decorate: iniziali di penna decorate ai ff. 199v, 206v, 220r, 232r, 241r, 246v, 253v e 261r
Rubricato

Ente possessore Pisa, SS. Vito, Gorgonio e Melchiade, monastero OSB (sec. XII secondo quarto - 1379); Calci (Pisa), S. Maria e S. Giovanni Evangelista, certosa OCart (sec. XIV ult. quarto - XX)
Storia del manoscritto A f. 268v sono copiate un'iscrizione di carattere funebre datata in fine: Anno .M. centeno quinto minus uno e la trascrizione di una formula offersionis, significativa per determinare l'antico ente possessore del codice, se non la sua stessa origine: Ego frater Silvanus, qui et alio Dei gratia nomine Benedictus vocor, pro anime mee salute ac parentum meorum offero Deo et Sancto Gorgonio Sanctoque Vito agrum meum qui est in loco Catalli, ubi dicitur ad illices, XII staiora continentem sive eo amplius ita ut nunquam a predicto alienetur monasterio, et oblatio mea mihi et meis parentibus iugiter proficiat ad salutem (sec. XII). La rubrica iniziale e le prime due righe di testo sono state integrate da una mano coeva a quella del restauro antico (cfr. sez. principale).

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/firenze-biblioteca-medicea-laurenziana-calci-2/219540

Responsabile descrizione interna CODEX

Firenze, Biblioteca Provinciale dei Frati Minori, 2

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIV.1 data stimata
membr.
ff. I, 223, I', la numerazione antica, ad inchiostro scuro sull'angolo superiore esterno, è visibile fino al f. 28 ed è successivamente del tutto o parzialmente rifilata
Dimensioni: 150 x 104; specchio di scrittura: 16 [97] 37 x 16 [64] 24; rr. 25/ll. 24

Rubricato

Legatura moderna, in pelle

Ente possessore La Verna (Arezzo), La Verna, convento OFM
Storia del manoscritto A f. 1r, nel margine inferiore: Sacri Conventus Alvernie (sec. XV).
Sul dorso cartellino con profili blu e segnatura: C.2 (sec. XX).

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/firenze-biblioteca-provinciale-dei-frati-minori-2/225643

Responsabile descrizione interna CODEX

Lucca, Biblioteca Capitolare Feliniana, 22

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XII in. data stimata
membr.
ff. II, 252, II', la numerazione calcola anche, come f. 70, un inserto originario a reintegro di una omissione testuale, membranaceo della dimensione di un quarto di foglio; le antiche guardie sono di recupero da manoscritto litugico con notazione neumatica del sec. XII in.; fascicoli 1-13 (8), 14-17 (12), 18-20 (8), 21 (6), 22-29 (8), 30 (6): residui di richiami caduti per rifilatura
Dimensioni: 260 x 178; specchio di scrittura: 16 [192] 52 x 18 [119] 41; 22 [193] 45 x 13/5 [106] 7/47 (ff. 162-253); rr. 33/ll. 33, rigatura a secco

Scritture e mani : minuscola carolina


Decorato
Iniziali decorate: a ff. 3r I(am), 35r L(ibrorum), 108v M(ulta)
Rubricato

Legatura di restauro (restaurato a Monte Oliveto Maggiore; a f. I'v nota, non datata, del restauratore legatura pessima)

Storia del manoscritto Nella compagine si rilevano tre nette variazioni, alla fine di unità testuali, con cambio di mano, di inchiostro, di qualità degli interventi di rubricatura. Si evidenziano tre blocchi: ff. 1-148, 149-207 e 208-253, ma il primo punto di discontinuità si verifica all'interno di un fascicolo e dunque non ci può essere rottura materiale ma solo prosecuzione; più sospetta invece la situazione del terzo blocco, comunque strettamente sincrono ai precedenti. È da tener presente che l'indice del contenuto a f. 1r è anch'esso di poco successivo.
A f. 1r (sec. XII.1): Iste liber est beati Martini Lucensis episcopatus quem si quis furatus fuerit aut fraudolenter retinuerit ex auctoritate huius matricis aecclesiae, quae caput est omnium ecclesiarum lucensis episcopatus et canonicorum consensu anathema sit imperpetuum (sic) nisi reddiderit. Amen amen amen fiat fiat fiat. Libri Augustini . (segue l'elenco completo delle opere contenute).
Cartellino antico applicato, in seguito al restauro, alla controguardia, illeggibile.
Un liber Retractationum beati Agustini compare già nell'inventario del 1239 e ricompare negli inventari successivi non sempre senza incertezze (nell'inv. del 1424 l'incipit offerto iam diu esset caritas non è del tutto corrispondente ed il volume, di taglia media, è definito «piccolo»).
A f. 1r (ripetuta a f. 253v) compare la segnatura: XLV, in genere rispecchiata dall'inventario del 1498, dove però il lemma non è registrato.
Bibliografia Baronius Catalogus (1757), pp. 10-11; Guidi-Pellegrinetti, Inventari (1921), pp. 124 ll. 67-68, 250 l. 624; Garrison Studies I (1953), p. 122 n. 6; Garrison Studies III (1957), pp. 227, 250; Oberleitner Augustinus Italien (1969), pp. 122-123; Ghilarducci Il vescovo Felino (1972), p. 173 n. 29; Mordek Kirchenrecht und Reform (1975), p. 374; Dalli Regoli Miniatura lucchese (1982), pp. 278, 288 n. 25; CCSL (1984), LVII p. xxv; Mss. med. LU (2015), pp. 78-80 scheda 16

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

Risorse esterne collegate
Lucca, BCF 22, f. 108v
Lucca, BCF 22, f. 208r
Lucca, BCF 22, f. 233r
Lucca, BCF 22, f. 251r
Lucca, BCF 22, f. 253r
Lucca, BCF 22, f. 35r
Lucca, BCF 22, f. 3r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/lucca-biblioteca-capitolare-feliniana-22/221949

Responsabile descrizione interna CODEX

Pistoia, Archivio Capitolare, C.54

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1499 gennaio 5
vd. colophon
cart.
ff. II, 99, I'; la controguardia anteriore, di recupero, esibisce un frammento di Sacramentario del sec. XII.2;
Dimensioni: 289 x 211; specchio di scrittura: 41 [182] 66 x 30 [130] 51; rr. 2/ ll. 29.

Rubricato

Legatura antica.

Sottoscritto / Colophon
A f. 99v: Finit hic liber scriptus per me Hieronymum Zenonium canonicum Pistoriensem. Anno Domini 1489 die V ianuarii (la data accettata è quella espressa dal manoscritto in assenza di indicazioni sullo stile cronologico seguito).
Ente possessore Pistoia, Biblioteca capitolare (Sacrestia di S. Zeno) (post 1489)
Nomi Hieronymus Zenonius canonicus, copista e donatore (a. 1489)
Storia del manoscritto A f. 99v: Ego Hieronymus Zenonius canonicus Pistoriensis donavi hunc librum sacristie Sancti Zenonis pro remedio anime mee et meorum. 1489.
A f. Ir, una Tabula del contenuto.
Il ms., donato nello stesso anno di copia alla Sacrestia di San Zeno dallo Zenoni, fu probabilmente in seguito alienato o sottratto, in quanto è identificabile nel manoscritto contenente vari opuscoli di S. Agostino donato al Capitolo della cattedrale nel 1819 (vd. Pacini, Chiesa pistoiese in bibl.).
Bibliografia Zdekauer, Inventario, p. 141 nr. 112; Chiti Pistoia (1901), p. 64; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 74; BHMs (1969), III A p. 148 nr. 337; Oberleitner Augustinus Italien (1970), I/2 pp. 200-201; Zamponi Devote carte (1988), pp. 14-15 nr. 4; Pacini Chiesa pistoiese (1998), VIII p. 98; Mss. med. PT (1998), p. 23 scheda nr. 1, tav. I; Caldelli Copisti a Roma (2006), p. 108

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

Risorse esterne collegate
Pisa, AC C.54, f. 1r
Pisa, AC C.54, f. 99v

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pistoia-archivio-capitolare-c-54/196753

Responsabile descrizione interna CODEX

Pistoia, Archivio Capitolare, C.105

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


membr.
ff. II, 175; i ff. I-II provengono da un codice del sec. XII contenente un omeliario

Legatura antica; il ms. è stato rilegato nel 1475 da Francesco di Amedeo (cfr. in bibl. Zamponi, Legature)

Ente possessore Pistoia, Biblioteca capitolare (Sacrestia di S. Zeno)
Nomi Francesco di Amedeo, legatore (a. 1475); Sozomeno da Pistoia, bibliotecario (sec. XV.1)
Storia del manoscritto Il ms. nella forma attuale è attestato presso la Sacrestia di San Zeno a partire dall'inventario di Sozomeno del 1432 (item nr. 54: Unum librum in quo est de poenitentia sancti Ambrosii et sancti Augustini et quaedam alia. Incipit: Quoniam omnibus epistolis. Et finit: occasio castitatis). Segnature precedenti: B.II.13 e 64 (desunta).
Bibliografia Chiti Pistoia (1901), p. 66; Zdekauer, Inventario (1902), p. 139 nr. 20; Oberleitner Augustinus Italien (1970), p. 202; Savino, Libreria della cattedrale (1998), p. 432 nr. 54; Mss. med. PT (1998), pp. 42-43 scheda 45, tav. LIV; De Nicola Liber exortationis (2005), p. XLIV et passim; Zamponi Legature (2006); Zamponi Scriptorium (2015), pp. 14, 16, tav. XII

U.C. I (ff. 1-14) sec. XII.1 data stimata
membr.
ff. 14
Dimensioni: 270 x 180; specchio di scrittura: 15 [220] 35 x 20 [128] 32; rr. 33/ll. 33; da f. 9r a f. 14v (secondo fascicolo) varia leggermente lo specchio di scrittura: 15 [215] 40 x 22 [125] 33; rr. 26/ll. 26

Decorato
Iniziali semplici
Rubricato

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

U.C. II (ff. 15-152) sec. XII.1 data stimata
membr.
ff. 138
Dimensioni: 270 x 181; specchio di scrittura: 17 [214] 39 x 17 [136] 28; rr. 35/ll. 35 (f. 27r)
Disposizione del testo: modeste differenze di mise en page corrispondenti alla varietà delle mani; nonostante alcuni avvertibili stacchi (ad esempio fra ff. 15-82 e 83-151) non è necessaria un'ulteriore articolazione del codice

Rubricato

Stato di conservazione
Asportato f. 50, antichi restauri eseguiti con fili colorati; rimangono solo modesti residui dei ff. 42, 50 e 152, asportati, in origine bianchi

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

U.C. III (ff. 153-175) sec. XII in. data stimata
membr.
ff. 23
Dimensioni: 270 x 180; specchio di scrittura: 16 [207] 47 x 10/5 [130] 5/30; rr. 26/ll. 26

numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Archivio Capitolare di Pistoia
Pistoia, AC C.105, sez. I, f. 1r
Pistoia, AC C.105, sez. II, f. 114r
Pistoia, AC C.105, sez. II, f. 34r
Pistoia, AC C.105, sez. II, f. 83r
Pistoia, AC C.105, sez. III, f. 170r
Pistoia, AC C.105, sez. III, f. 175v

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pistoia-archivio-capitolare-c-105/225078

Responsabile descrizione interna CODEX

Pistoia, Archivio Capitolare, C.127

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


membr.
ff. I, 104

Legatura antica; il ms. è stato rilegato nel 1475 da Francesco di Amedeo (cfr. in bibl. Zamponi, Legature)
Stato di conservazione
Parzialmente scucito l'ultimo fascicolo

Ente possessore Pistoia, Biblioteca capitolare (Sacrestia di S. Zeno)
Nomi Sozomeno da Pistoia, bibliotecario (sec. XV.1); Francesco di Amedeo, legatore (a. 1475)
Storia del manoscritto Il ms. nell'attuale composizione è attestato a partire dall'inventario di Sozomeno del 1432 (item nr. 48: Librum expositionis Cantice Bede. Incipit: Cantica canticorum. Et finit: positus est in medio lapis angularis). La prima sezione può forse identificarsi nel più antico inventario della Sacrestia di San Zeno e anche nell'inventario del 1372. Segnature precedenti: B.X.24 e 100 (desunta).
Bibliografia Chiti Pistoia (1901), p. 67; Zdekauer, Inventario (1902), p. 139 nr. 2; Oberleitner Augustinus Italien (1970), p. 202; Savino, Libreria (1987), p. 35; Savino, Libreria della cattedrale (1998), p. 432 nr. 48; Mss. med. PT (1998), pp. 50-51 scheda 65, tav. LXXVII; Zamponi Legature (2006); Labriola San Zeno (2011), p. 62 e passim; Zamponi Scriptorium (2015), pp. 12, 26

U.C. I (ff. 1-64) sec. XII primo quarto data stimata
membr.
ff. 64
Dimensioni: 336 x 250; specchio di scrittura: 24 [256] 56 x 24 [72 (20) 80] 54; rr. 38/ll. 38

Decorato
Iniziali semplici: spazi riservati
Rubricato

Stato di conservazione
L'ultimo fascicolo è in parte scucito

Storia del manoscritto La sezione può forse identificarsi nel più antico inventario della Sacrestia di San Zeno (strato del sec. XII primo quarto: Cantica canticorum oppure Beda). La sezione sembra identificabile anche nell'inventario del 1372 (item nr. 49).

numero d'ordine: I

U.C. II (ff. 65-104) sec. XII.1 data stimata
membr.
ff. 40
Dimensioni: 336 x 250; specchio di scrittura: 21 [260] 55 x 16 [78 (14) 78] 64; rr. 33/ll. 33

Decorato
Iniziali semplici: spazio riservato iniziale
Rubricato

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

Risorse esterne collegate
Pistoia, AC C.127, sez. I, f. 48r
Pistoia, AC C.127, sez. II, f. 80r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pistoia-archivio-capitolare-c-127/225088

Trovati 17 records. Pagina 1 di 212

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

Se disabiliti questi cookies non sarai in grado di salvare le tue preferenze. Ciò significa che tutte le volte che visualizzi www.mirabileweb.it dovrai impostare nuovamente le impostazioni cookies. (Non consigliato)

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy