From the 19th of September 2018, Mirabile will work with a new more efficient open source search engine. This new search engine will allow to implement new features in the future.
The search engine has been tested by the staff of the AIM (Integrated Archives for the Middle Ages).
However, if you encounter problems, expecially with complex queries, please contact the AIM staff at redazione@mirabileweb.it. Thank you for your collaboration

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Scheda LIO

Responsabile descrizione interna Alessio Decaria

Descrizione da mf.

Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. lat. 3793

V

Note: Fonte dei dati: edizione in facsimile a cura di Leonardi e descrizione di De Robertis [13.3.2006]

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIII ex. data stimata

Luogo di copia Firenze
membr.
ff. I + 8 + I' + 180; numerazioni antiche sul margine superiore esterno (XVI sec.?) separate 1-8 [che indicherò con 1*-8*] e 1-179 (l'ultimo foglio non è numerato, così come i ff. 108-110, bianchi). Numerazione più antica 1-163 che salta il quaderno XV (ff. 103-110) e omette di numerare l'ultimo (ff. 173-180, perché ancora bianco?) e una carta fra 134 e 137. Tale numerazione risulta comunque posteriore alla perdita di un foglio nel secondo quaderno e degli interi quaderni XVI e XVII; fascicoli I (8); II (8-2); III-XV (8); XVIII-XIX (8); XX (6); XXI-XXIII (8); XXIV (6); XXV (8+2); XXVI (8): numerati a piè della rispettiva prima carta. I fascicoli XVI e XVII furono soppressi perché inutilizzati. Nel fascicolo XXIV è probabilmente caduto il bifolio centrale
disposizione del testo: Versi a mo' di prosa

scritture e mani aprotomercantesca
bcancelleresca
ccancelleresca
d
e
g
qcancelleresca italica
note generali sulla scrittura: varie mani di tipo protomercantesco: a, mano fondamentale, trascrisse i ff. 1r-98v (fino al testo cccv incluso e indice dei capoversi corrispondenti), 111-172. Altre due mani, minuscole cancelleresche coeve e in collaborazione, operarono estesamente nel codice: b, ff. 99v-101r (testi cccvj-cccxj e relativi capoversi nell'indice), 173r-179r (fino a tutto il primo sonetto); c, ff. 98v-99r (testi non numerati). Ulteriori mani coeve e di poco posteriori compilarono i ff. 101v (testo cccxij) e 179r (secondo sonetto): d; 102r-103r (testi cccxiij-cccxv): e; 103r (ultimo testo non numerato): f; 103v (testo cccxvj e capoversi cccxij-cccxvj nell'indice): g; 104r (testo cccxvij e relativo capoverso nell'indice?): h; f. 104r (ultimo testo non numerato): i; 172v (dopo lo scritto di a): l; 179r (un distico fra primo e secondo sonetto): m; 179r (terzo sonetto, meno un avvio di altra mano, o): n; 179v: p. Ulteriori ritocchi e postille di mani coeve e posteriori. Varie postille di mano di Angelo Colocci (q); altre poche recenziori, fra cui r (f. 146v), s (f. 165r), t (170r)


Lingua copisti italiano
Area dialettale a Fiorentino; b Fiorentino; c Fiorentino; d Fiorentino; e Fiorentino; f Fiorentino; g Fiorentino; h Fiorentino; i Fiorentino; l Fiorentino; m Fiorentino; n Fiorentino; p Fiorentino; o Fiorentino

Iniziali ornate: in nero su due-quattro righe


Nomi Angelo Colocci, possessore; Nic[.]o Alberghatore, possessore
Storia del manoscritto
nota di possesso, poi in parte cassata (dopo la f di fui dalla riproduzione non si riesce a decifrare altro: riporto la trascrizione che ne dà De Robertis): « | alberghatore» (f. 1r, di mano del sec. XIVex.-XVin.); appartenne poi ad Angelo Colocci, che ne fece trascrivere i testi nel Vat. lat. 4823

Abate di Tivoli sec. XIII
Alberto da Massa sec. XIII
Amico di Dante ... sec. XIII ex. ...
Arrigo da Castiglia n. marzo 1230 - m. 11.8.1303
Arrigo Testa da Lentino sec. XIII
Baldo da Passignano n. aq 1244 - m. pq 1332
Balduccio di Arezzo sec. XIII
Bartolino Palmieri sec. XIII
Bartolo Loffi sec. XIII
Bartolomeo Mocati da Siena n. pq 1220 - m. pq 1284
Beroardo (ser) ...1242-1267...
Betto Mettefuoco sec. XIII
Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257...
Bondie Dietaiuti sec. XIII
Brunetto Latini ...1220-1293...
Caccia da Siena sec. XIII
Carnino Ghiberti ...1264-1280...
Castra sec. XIII
Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304
Ciacco dell' Anguillaia di Firenze sec. XIII
Cielo d' Alcamo ...1231...
Ciolo de la Barba di Pisa sec. XIII
Ciuccio ...1295...
Compagnetto da Prato sec. XIII
Compiuta Donzella sec. XIII
Enzo (Re) n. 1220 ca. - m. 14.3.1272
Fabruzzo de' Lambertazzi da Perugia n. pq 1256 - m. aq 26.1.1273
Federico II n. 26.12.1194 - m. 13.12.1250
Federigo Gualterotti sec. XIII sm
Filippo Giraldi sec. XIII
Finfo ...1268...
Folcachieri di Siena ...1232-1277...
Folco di Calabria m. 1276
Francesco (mastro) sec. XIII
Francesco da Camerino sec. XIII, seconda metà
Galletto pisano n. sec. XIII prima metà - m. aq gennaio 1301
Giacomino Pugliese sec. XIII
Giacomo da Lentini sec. XIII
Giano sec. XIII
Giovanni (Re) n. 1148? - m. 1237
Gonella Antelminelli n. 1240 ca. - m. 1330 ?
Guglielmo Beroardi n. 1220 ca. - m. 29.8.1282
Guido delle Colonne ... 1242-1280 ...
Guido Guinizelli n. 1230 ca. - m. aq 14.11.1276
Guido Orlandi n. aq 1265 - m. 1333-1338
Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294
Incontrino de' Fabrucci sec. XIII
Jacopo d' Aquino m. 1242 ?
Jacopo da Leona m. aq 9.3.1277
Jacopo Mostacci ...1240-1262...
Jacopo sec. XIII ex.
Lambertuccio Frescobaldi n. 1250 ca. - m. agosto 1304
Lapo del Rosso sec. XIII
Lapo Saltarelli n. sec. XIII sm - m. aq 1326
Lapuccio Belfradelli sec. XIII
Lunardo del Guallacca sec. XIII
Lupo degli Uberti ... XIII ex.- XIV in. ...
Maglio sec. XIII
Mazzeo di Ricco sec. XIII
Megliore degli Abati n. 1220 ca. - m. pq 1280
Meo dei Tolomei XIII-XIV (n. 1260/1265 - m. post 1310
Mino da Colle m. pq 10.7.1287
Mino del Pavesaio sec. XIII
Monaldo da Sofena m. aq 7.2.1293
Monte Andrea ...1268-1274...
Nacchio di Pachio sec. XIII
Neri de' Visdomini m. pq 1282
Neri Poponi sec. XIII ex.
Nuccio Piacente ... 1280-1300 ...
Odo delle Colonne sec. XIII
Orlanduccio orafo sec. XIII
Pacino Angiulieri ...1266-1294...
Paganino da Serzana sec. XIII prima metà
Pallamidesse Bellindote sec. XIII
Panuccio del Bagno n. ca 1230 - m. aq 13.05.1276
Percivalle Doria m. 1264
Pier della Vigna n. 1190-1200 ca. - m. 1249
Piero Asino ...1258-1266...
Pietro Morovelli sec. XIII
Polo Zoppo ...1268-1273 (o 1288)...
Puccio Bellondi ...1262-1291...
Rinaldo d' Aquino sec. XIII
Ruggerone da Palermo sec. XIII
Ruggieri Apugliese n. 1200 ca. - m. pq 1270
Rustico Filippi m. aq 1300
Schiatta Pallavillani sec. XIII
Stefano Protonotaro m. aq 1301
Terino da Castelfiorentino m. pq 1304
Tiberto Galliziani sec. XIII
Tomaso da Faenza ...1266-1293...
Tomaso di Sasso sec. XIII
Torrigiano (maestro) da Firenze m. aq 1313
Ubertino (frate) XIII-XIV
Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269
Ugo di Massa da Siena sec. XIII

Bibliografia Petrucci Mani e scritture; De Robertis Censimento V pp. 113-115 (con bibliografia); Grion Liederhandschrift (con tavola); D'Ancona-Comparetti Antiche rime (edizione interpretativa); Egidi Libro de varie romanze (edizione diplomatica); Giunta Ipotesi sulla morfologia; De Robertis, Dante. Rime vol. I** pp. 684-7 (con ulteriore bibliografia); Antonelli Struttura materiale; Palma Aspetto materiale; Larson Lingua Vaticano; Canzonieri Origini (V) vol. I (con tavola a pp. XXI-LXVII); Sanguineti, Rug. Apugliese. Rime (2013) p. 106; Sangiovanni, T. di Faenza, Rime (2016) p. 15; Dante e il suo tempo (2021) vol. I pp. 204-5 (tav. 104)

Riproduzione disponibile SISMEL-FEF

0=1-

0=1B-

0B-

1- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Madonna, dir vo voglio

2- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Meravigliosa-mente

3- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Guiderdone aspetto avere

4- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Amor non vole ch' io clami

5- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Dal core mi vene

6- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., La 'namoranza - disïosa

7- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Ben m' è venuto prima cordoglienza

8- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Donna, eo languisco e no so qua·speranza

9- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Troppo son dimorato

[10]- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Non so se 'n gioia mi sia

[11]- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Uno disïo d'amore sovente

[12]- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Amando lungiamente

[13]- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Madonna mia, a voi mando

[14]- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., S'io doglio no è meraviglia

[15]- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Amore, paura m' incalcia

16- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Poi no mi val merzé né ben servire

17- Ruggeri d' Amici ...1239-1246..., Sovente Amore n'à ricuto manti

18- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Dolce coninzamento

19- Ruggeri d' Amici ...1239-1246..., Lo mio core che si stava

20- Tomaso di Sasso sec. XIII, L'amoroso vedere

21- Tomaso di Sasso sec. XIII, D'amoroso paese

22- Guido delle Colonne ...1242-1280..., La mia gran pena e lo gravoso afanno

23- Guido delle Colonne ...1242-1280..., Gioiosamente canto

24- Giovanni (Re) n. 1148? - m. 1237, Donna, audite como

25- Odo delle Colonne sec. XIII, Distretto core e amoroso

26- Oi lassa 'namorata!

27- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, Venuto m'è in talento

28- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, In un gravoso affanno

29- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, Poi li piace ch'avanzi suo valore

29a- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, Meglio val dire ciò ch'omo à 'n talento

30- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, Per fin amore vao sì allegramente

31- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, Amor, che m'à 'n comando

32- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, Giamäi non mi conforto

33- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, In gioia mi tegno tuta la mia pena

34- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, Amorosa donna fina

35- Arrigo Testa da Lentino sec. XIII, Vostra orgolgliosa cera

36- Paganino da Serzana sec. XIII prima metà, Contra lo meo volere

37- Pier della Vigna n. 1190-1200 ca. - m. 1249, Poi tanta caunoscenza

38- Pier della Vigna n. 1190-1200 ca. - m. 1249, Amore, in cui disio ed ò speranza

39- Stefano Protonotaro m. aq 1301, Assai cretti celare

40- Pier della Vigna n. 1190-1200 ca. - m. 1249, Amor, da cui move tutora e vene

41- Jacopo d' Aquino m. 1242 ?, Al cor m'è nato e prende uno disio

42- Jacopo Mostacci ...1240-1262..., Allegramente canto

43- Jacopo Mostacci ...1240-1262..., Amor, ben veio che mi fa tenere

44- Jacopo Mostacci ...1240-1262..., A pena pare ch'io saccia cantare

45- Jacopo Mostacci ...1240-1262..., Umile core e fino e amoroso

46- Jacopo Mostacci ...1240-1262..., Di sì fina ragione

47- Jacopo Mostacci ...1240-1262..., Mostrar voria in parvenza

48- Federico II n. 26.12.1194 - m. 13.12.1250, Dolze meo drudo, e vaténe!

49- Ruggerone da Palermo sec. XIII, Oi lasso! non pensai

50- Ruggerone da Palermo sec. XIII, Ben mi deggio alegrare

51- Federico II n. 26.12.1194 - m. 13.12.1250, De le mia dissïanza

52- Di dolor convien cantare

53- De la primavera

54- Cielo d' Alcamo ...1231..., Rosa fresca aulentisima ch'apari inver' la state

55- Giacomino Pugliese sec. XIII, Morte, perché m'ài fatta sì gran guerra

56- Giacomino Pugliese sec. XIII, Tutor la dolze speranza

57- Giacomino Pugliese sec. XIII, Donna, per vostro amore

58- Giacomino Pugliese sec. XIII, Lontano amor mi manda sospiri

59- Giacomino Pugliese sec. XIII, Donna, di voi mi lamento

60- Giacomino Pugliese sec. XIII, La dolce cera piasente

61- Giacomino Pugliese sec. XIII, Quando veggio rinverdire

62- Giacomino Pugliese sec. XIII, Isplendiente stella d'albore

63- Ruggieri Apugliese n. 1200 ca. - m. pq 1270, Umile sono ed orgoglioso

64- Galletto pisano n. sec. XIII prima metà - m. aq gennaio 1301, Inn-Alta-Donna ò mizo mia 'ntendansa

65- Nonn-aven d'allegranza

66- Sì m'à conquiso Amore

67- U·novello pensiero ò al core e voglia

68- Amor voglio blasmare

69- Giacomo da Lentini ?, Membrando l'amoroso dipartire

70- Al cor tanta alegranza

71- Giamai null'om nonn-à sì gra·richezze

72- Amor, non saccio a cui di voi mi chiami

73- Pier della Vigna n. 1190-1200 ca. - m. 1249, Uno piagente sguardo

74- Morte fera e dispietata

75- Dispietata Morte e fera

76- L'altrieri fui in parlamento

77- Guido delle Colonne ...1242-1280..., La mia vit'è sì fort'e dura e fera

78- Mazzeo di Ricco sec. XIII, Amore, avendo interamente voglia

79- Mazzeo di Ricco sec. XIII, Lo core inamorato

80- Mazzeo di Ricco sec. XIII, La benaventurosa inamoranza

81- Mazzeo di Ricco sec. XIII, Madonna, de lo meo 'namoramento

82- Mazzeo di Ricco sec. XIII, Sei anni ò travagliato

83- Mazzeo di Ricco sec. XIII, Lo gran valore e lo pregio amoroso

84- Enzo (Re) n. 1220 ca. - m. 14.3.1272, Amor mi fa sovente

85- Percivalle Doria m. 1264, Come lo giorno quand'è dal maitino

86- Percivalle Doria m. 1264, Amore m'ave priso

87- Compagnetto da Prato sec. XIII, Per lo marito ch'ò rio

88- Compagnetto da Prato sec. XIII, L'Amor fa una donna amare

89- Castra sec. XIII, Una fermana iscoppai da Cascioli

90- Neri de' Visdomini m. pq 1282, Oi forte inamoranza

91- Neri de' Visdomini m. pq 1282, L'animo è turbato

92- Neri de' Visdomini m. pq 1282, Lo mio gioioso core

93- Neri de' Visdomini m. pq 1282, Oi lasso doloroso!

94- Donna, lo fino amore

95- Lasso, ch'assai potrei chieder merzede

96- Ciò ch'altro omo a sé noia o pena conta

97- Neri Poponi sec. XIII ex., Poi l'Amor vuol ch'io dica

98- Inghilfredi da Lucca ?, Dogliosamente e con gran malenanza

99- Inghilfredi da Lucca sec. XIII seconda metà, Del meo voler dir l'ombra

100- Sì altamente e bene

101- Quando la primavera

102- Sol per un bel sembiante

103- Jacopo sec. XIII ex., Così afino ad amarvi

104- Guido Guinizelli n. 1230 ca. - m. aq 14.11.1276, Madonna, il fino amor ched eo vo porto

105- Guido Guinizelli n. 1230 ca. - m. aq 14.11.1276, Donna, l'amor mi sforza

106- Guido Guinizelli n. 1230 ca. - m. aq 14.11.1276, Al cor gentil rempaira sempre amore

107- Enzo (Re) n. 1220 ca. - m. 14.3.1272, S'eo trovasse Pietanza

108- Tomaso da Faenza ...1263-1293..., Spesso di gioia nasce ed inconinza

109- Tomaso da Faenza ...1263-1293..., Celestial Padre, consiglio Vi cheggio

110- Tiberto Galliziani sec. XIII, Blasmomi de l'amore

111- Tiberto Galliziani sec. XIII, Già lungiamente, Amore

112- Galletto pisano n. sec. XIII prima metà - m. aq gennaio 1301, Credeam'essere, lasso!

113- Lunardo del Guallacca sec. XIII, Sì come 'l pescio al lasso

114- Betto Mettefuoco sec. XIII, Amore, perché m'ài

115- Ciolo de la Barba di Pisa sec. XIII, Compiutamente mess'ò intenzïone

116- Folcachieri di Siena ...1232-1277..., Tutto lo mondo vive sanza guerra

117- Bartolomeo Mocati da Siena n. pq 1220 - m. pq 1284, Non pensai che distretto

118- Caccia da Siena sec. XIII, Per forza di piacer, lontana cosa

119- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Quando apar l'aulente fiore

120- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Quando veggio la rivera

121- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Oi amadori, intendete l'affanno

122- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Uno giorno aventuroso

123- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Gioia né ben non è sensa conforto

124- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Similemente onore

125- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Novellamente amore

126- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Fin' Amor mi conforta

127- Lo dolce ed amoroso pla­ci­mento

128- Ancora ch'io sia stato

129- Guido Guinizelli n. 1230 ca. - m. aq 14.11.1276, Lo fin pregi' avanzato

130- Poi ch'è sì doloroso

131- Biasmar vo', che m'à mestieri

132- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Sovente vegio saggio

133- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Tutto 'l dolor, ch' eo mai portai, fu gioia

134- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, A renformare amore e fede e spera

135- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi lasso che li boni e li malvagi

136- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ora che la freddore

137- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi Deo, che dolorosa

138- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, O tu, de nome Amor, guerra de fatto

139- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Gentil mia donna, gioi sempre gioiosa

140- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Se de voi, donna gente

141- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Tuttor, s' eo veglio o dormo

142- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ora parrà s'eo saverò cantare

143- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Vergogna ho, lasso, ed ho me stesso ad ira

144- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Altra gioi non m'è gente

145- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Chi pote departire

146- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Amor tanto altamente

147- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi, bona donna, che è devenuto

148- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Voglia de dir giusta ragion m' ha porta

149- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Gente noiosa e villana

150- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi lasso, or è stagion de doler tanto

151- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Tutto mi strugge 'n pensero e 'n pianto

152- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Sì mi destringe forte

153- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Chero con dirittura

154- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Amor, non ò podere

155- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Mante stagione veggio

156- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Gioia ed allegranza

157- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Lasso, pensando quanto

158- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, La gioia mia, che de tutt'altre è sovra

159- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, O dolce terra aretina

160- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Gioia gioiosa piagente

161- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, O cari frati miei, con malamente

162- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi, quant' ho che vergogni e che doglia aggio

163- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Tanto sovente dett'aggio altra fiada

164- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, No è da dir Gioane a tal che noce

165- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Altra fiata aggio già, donne, parlato

166- Arrigo da Castiglia n. marzo 1230 - m. 11.8.1303, Alegramente - e con grande baldanza

167- Pier della Vigna n. 1190-1200 ca. - m. 1249, Amando con fin core e con speranza

168- Folco di Calabria m. 1276, D'amor distretto vivo doloroso

169- Madonna mia, non chero

170- Compiangomi e laimento e di cor doglio

171- Carnino Ghiberti ...1264-1280..., Luntan vi son, ma presso v'è lo core

172- Carnino Ghiberti ...1264-1280..., Disïoso cantare

173- Carnino Ghiberti ...1264-1280..., L'Amore pecao forte

174- Carnino Ghiberti ...1264-1280..., Poi ch'è sì vergognoso

175- Pietro Morovelli sec. XIII, Donna amorosa sanza merzede

176- Pietro Morovelli sec. XIII, S'a la mia donna piacesse

177- Federico II n. 26.12.1194 - m. 13.12.1250, Poi ch'a voi piace, Amore

178- Guglielmo Beroardi n. 1220 ca. - m. 29.8.1282, Gravosa dimoranza (1)

179- Guglielmo Beroardi n. 1220 ca. - m. 29.8.1282, Membrando - ciò ch'Amore

180- Incontrino de' Fabrucci sec. XIII, Per contrado di bene

181- Brunetto Latini n. 1220 ca. - m. aq 26.12.1293, S'eo sono distretto inamoratamente

182- Bondie Dietaiuti n. sec. XIII prima metà, Amor, quando mi membra

183- Bondie Dietaiuti n. sec. XIII prima metà, Madonna, m'è avenuto simigliante

184- Bondie Dietaiuti n. sec. XIII prima metà, Greve cosa m'avene oltre misura

185- Bondie Dietaiuti n. sec. XIII prima metà, S'eo canto d'alegranza

186- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Gientile donna valente

187- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Quale che per amor s'allegri o canti

188- Pallamidesse Bellindote m. il 28 novembre 1280, Amore, grande pecato

189- Terino da Castelfiorentino m. pq 1304, Un disio amoroso

190- Terino da Castelfiorentino m. pq 1304, Di sì bon movimento

191- Terino da Castelfiorentino m. pq 1304, Eo temo di laudare

192- Finfo ...1268..., Se long' uso mi mena

193- Finfo ...1268..., Vostro amoroso dire

194- Monaldo da Sofena m. aq 7.2.1293, Gientile Amore, ala tua gran merzede

195- Filippo Giraldi sec. XIII, Amore, merzé, credendo altrui piaciere

196- Alberto da Massa sec. XIII, Donna, meo core in parte

197- Francesco (mastro) sec. XIII, De le grevi doglie e pene

198- Ubertino (frate) 1230-1304, Puro senno e leanza

199- Ubertino (frate) 1230-1304, In gran parole la proferta fama

200- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Se l'alta disclezion di voi mi chiama

201- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Novo savere e novo intendimento

202- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Assai m'era posato

203- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Donna, ciascun fa canto

204- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La mia vita poi [ch' è] sanza conforto

205- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Lungiamente portai

206- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Or vo' cantar, e poi cantar mi tene

207- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Quando mi membra, lassa

208- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Troppo ag<g>io fatto lungia dimoranza

209- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Gravosa dimoranza (2)

210- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, In voi, mia donna, misi lo mio core

211- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Quand'è contrado il tempo e la stagione

212- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Oi lasso, lo mio partire

213- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Gentil donna, s'io canto

214- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Quant'io più penso, e 'l pensier più m'incende

215- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io non posso celare né covrire

216- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Orato di valor, dolze meo sire

217- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Di cantare ho talento

218- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Chi 'mprima disse amore

219- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Greve cosa è l'atendere

220- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Fa·mi semblanza di sì grande ardire

221- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, S'esser potesse ch'io il potesse avere

222- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Allegrosi cantari

223- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Sovente il mio cor pingo

224- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ahi dolze e gaia terra fiorentina

225- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Quando lo mar tempesta

226- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Chïunque altrüi blasma

227- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Da che mi conven fare

228- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Or tornate in usanza, buona gente

229- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Uno disio m'è nato

230- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Molti lungo tempo hanno

231- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Maravigliomi forte

232- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Om c<he> va per ciamino

233- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Quanto ch'è da mia parte

234- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Li contrariosi tempi di fortuna

235- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Talento ag<g>io di dire

236- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Donna, la disïanza

237- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La gioia e l'alegranza

238- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Oi lasso, lo mio partire

239- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, lungiamente ag<g>io portato

240- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, D'un'amorosa voglia mi convene

241- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La mia fedel voglienza

242- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Non già per gioia ch'i' ag<g>ia

243- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Novella gioia che porta?

244- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Amore, io non mi doglio

245- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, di cherere

246- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Valer voria s'io mai fui validore

247- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Lo mio doglioso core

248- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La mia gran benenanza e lo disire

249- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Amor m' ha dato in ta·loco a servire

250- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Non già per gioia ch'ag<g>ia mi conforto

251- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Tut<t>o l'affanno, la pena e 'l dolore

252- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Per la grande abondanza ch'ïo sento

253- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Lo 'namorato core

254- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Amoroso meo core

255- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La mia disiderosa e dolze vita

256- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Di lungia parte aducemi l'amore

257- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Di lontana riviera

258- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, poi m'avete

259- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Nesuna gioia creo

260- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, S'io mi parto da voi, donna malvagia

261- Ciacco dell' Anguillaia di Firenze sec. XIII, Giema laziosa

262- Non voglio più soferenza

263- Cotanta dura pena

264- Già non m'era mestiere

265- Del meo disio spietato

266- Part'io mi cavalcava

267- Sì son montato in doglia

268- Madonna, io son venuto

269- Baldo da Passignano n. aq 1244 - m. pq 1332, Donzella, il core sospira

270- La mia amorosa mente

271- Rosa aulente

272- Io son stato lungiamente

273- Fresca cera ed amorosa

274- Quando fiore e fogli'àe la rama

275- L'amoroso conforto e lo disdotto

276- D'una alegra ragione

277- Umilemente vo merzé cherendo

278- Monte Andrea ...1268-1274..., Ahi Deo merzé, che fia di me, Amore?

279- Monte Andrea ...1268-1274..., Nel core ag[g]io un foco

280- Monte Andrea ...1268-1274..., Oi dolze Amore

281- Monte Andrea ...1268-1274..., Ahi doloroso lasso, più non posso

282- Tomaso da Faenza ...1263-1293..., Amoroso voler m'àve commosso

283- Monte Andrea ...1268-1274..., Ahi misero tapino, ora scoperchio

284- Monte Andrea ...1268-1274..., Più soferir no·m posso ch'io non dica

285- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, A San Giovanni, a Monte, mia canzone

286- Monte Andrea ...1268-1274..., Or è nel campo entrato tal campione

287- Monte Andrea ...1268-1274..., Tanto m'abonda matera, di soperchio

288- Monte Andrea ...1268-1274..., Ancor di dire non fino, perché

289- Monte Andrea ...1268-1274..., Aimè lasso, perché a figura d'omo

290- Per gioiosa baldanza

291- Come per diletanza

292- Stefano Protonotaro m. aq 1301, Assai mi placeria

293- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Infra le gioi' piacenti

294- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Avegna che partensa

295- Neri de' Visdomini m. pq 1282, Crudele affanno e perta

296- Lapuccio Belfradelli sec. XIII, Donna senza pietanza

297- Polo Zoppo ...1268-1273 (o 1288)..., La gran nobilitate

298- I' doglio membrando il partire

299- Po' ch'io partìo, amorosa

300- La gran gioia disïosa

301- Neri de' Visdomini m. pq 1282, Per ciò che 'l cor si dole

302- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, In amoroso pensare

303- Monte Andrea ...1268-1274..., Donna, di voi si rancura

304- Ai meve lasso!, lo penzier m'à vinto

305- Guido delle Colonne ...1242-1280..., Amor, che lungiamente m'ài menato

305_1- Panuccio del Bagno n. 1230 ca. - m. aq 1276 o 1307, Non posso proferir quanto ò vollienza

305_2- Panuccio del Bagno n. 1230 ca. - m. aq 1276 o 1307, Amor s'à al meo voler miso di sovra

305_3- Panuccio del Bagno n. 1230 ca. - m. aq 1276 o 1307, Vero è che stato son manta stagione

305_4- Panuccio del Bagno n. 1230 ca. - m. aq 1276 o 1307, Sovrapiagiente mia gioia gioioza

306- Dante Alighieri n. 1265 - m. 1321, Donne ch' avete intelletto d' amore

307- Amico di Dante fl. sec. XIII ex., Ben aggia l'amoroso e dolce core

308- Amico di Dante fl. sec. XIII ex., Amor, per Deo, più non posso sofrire

309- Amico di Dante fl. sec. XIII ex., La gioven donna cui appello Amore

310- Amico di Dante fl. sec. XIII ex., A voi, gentile Amore

311- Amico di Dante fl. sec. XIII ex., Poi ch'ad Amore piace

312- Et donali conforto, se te chiace

312_1- Mia nova dança a lo mio 'mor verace

313- Ciuccio ...1295..., D'uno fermo pensero

313_1- Ciuccio ...1295..., Lo [meo] lontanto e perillioso afanno

313_2- Ciuccio ...1295..., De sua grave pesanza

314- Ciuccio ...1295..., Lo [meo] lontanto e perillioso afanno

315- Ciuccio ...1295..., Ben me pensava, core

315_1- Tu fai de me lamento

316- Mino del Pavesaio sec. XIII, Stato son lungiamente

317- Bartolo Loffi sec. XIII, L'alto valor di voi, donna piacente

317=1-

317=1B-

317_1- Nacchio di Pachio sec. XIII ex., Amicho mio che mi ivitasti a cena

326- Abate di Tivoli sec. XIII, Ai deo d'amore, a te faccio preghera

327- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Feruto sono isvarïatamente

328- Abate di Tivoli sec. XIII, Qual om riprende altrui spessamente

329- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Cotale gioco mai non fue veduto

330- Abate di Tivoli sec. XIII, Con vostro onore facciovi uno 'nvito

331- Non truovo chi mi dica chi sia Amore

332- Io no lo dico a voi sentenzïando

333- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Lo giglio quand'è colto tost'è passo

334- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Sì come il sol che manda la sua spera

335- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Or come pote sì gran donna entrare

336- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Molti amadori la lor malatia

337- Dal cor si move un spirito, in vedere

338- Fin amor di fin cor ven di valenza

339- Ugo di Massa da Siena sec. XIII, In ogni membro un spirito m'è nato

340- Ugo di Massa da Siena sec. XIII, Amore fue invisibole criato

341- Tutte le cose ch'om non pote avere

342- Madonna, poi m'avete sì conquiso

343- Uno piacere dal core si move

344- Nonn-è fallo, ma grande caonoscenza

345- Megliore degli Abati n. 1220 ca. - m. pq 1280, Sì come il buono arciere a la bataglia

346- Nesun tesauro in terra nonn-à pare

347- Quando gli ausignuoli e gli altri agelli

348- Rinaldo d' Aquino sec. XIII, Meglio val dire ciò ch'omo à 'n talento

349- Voria ch'al Dio d'Amore, a cui son dato

350- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Qualunque m'adimanda per amore

351- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, L'amore ave natura de lo foco

352- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ringrazzo amore de l'aventurosa

353- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Da tut<t>i miei pensier' mi son diviso

354- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Così divene a me similemente

355- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, I' aggio cominciato e vo' far guerra

356- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Sì come il cervio che torna a morire

357- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, In tal pensiero ho miso lo mio core

358- Non saccio a che coninzi lo meo dire

359- Non me ne maraviglio, donna fina

360- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Donzella gaia e sag[g]ia e canoscente

361- Lo folle ardimento m'à conquiso

362- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Gentil e sag[g]ia Donzella amorosa

363- Qualunque donna à pregio di bieltate

364- Tanto sono temente e vergognoso

365- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Donna, vostri sembianti mi mostraro

366- Posso ben dir ch'Amor veracemente

367- S'eo pato pena ed aggio gran martire

368- Guido Guinizelli n. 1230 ca. - m. aq 14.11.1276, Ch'eo cor avesse, mi potea laudare

369- Sanza lo core viver mi convene

370- Se lo meo core in voi, madonna, intende

371- Io non sapea che cosa fosse amore

372- Per ciò non dico ciò ch'ò in voglienza

373- Se ciascuno altro passa il mio dolore

374- Com'io forte amo voi, viso amoroso

375- Io non credetti certo fallo fare

376- Al primo ch'io vi vidi, Amor mi prese

377- Ai lasso!, di che sono io blasimato

378- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Un sol si vede, ch'ogni luminare

379- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Sì mi distringe il dolce pensamento

380- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io voglio star sovra laudar l'amore

381- Franchezza di fin core naturale

382- Un'alegrezza mi vene dal core

383- Gonella Antelminelli n. 1240 ca. - m. giugno 1300 ?, Una rason, qual eo non sac[c]io, chero

384- A simile ti parlo: se m'intendi

385- Eo sono assiso e man so' gota tegno

386- Naturalemente animali e planti

387- Balduccio di Arezzo sec. XIII, Eo son lo marinar ben a ragione

388- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Ogn'omo ch'ama de' amar so 'nore

389- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., A l'aire claro ò vista ploggia dare

390- Oi avenente donna di gran vaglia

391- Io doglio ch'amo - e non sono amante

392- Allegro di trovar la man distesa

393- Lo gran valor di voi, donna sovrana

394- D'altro amadore più deggio allegrare

395- S'a torto voglio gli ochi giudicare

396- Bondie Dietaiuti n. sec. XIII prima metà, Gl'ochi col core stanno in tenzamento

397- Lo parpaglion, guardando a la lumera

398- La mia vita è più dura ed angosciosa

399- Cino da Pistoia ?, Lasso me, ch'io non veggio il chiaro sole!

400- Giacomo da Lentini ...1233-1240..., Io m'aggio posto in core a Dio servire

401- Bondie Dietaiuti n. sec. XIII prima metà, Quando l'aira rischiara e rinserena

402- Qual omo vede molte gioe piagente

403- Se del tuo amore giunta a me non dai

404- Chi giudica lo pome ne lo fiore

405- Io consiglio ciascuno che bene ama

406- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Me piacie dire com' io sento d' amore

407- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Esto amore nonn- è tutti comunale

408- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, È sua natura e suo podere d' amore

409- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Lo modo del' amante essere dia

410- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Perché diverssi causi sono, convene

411- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, M[a] eo non mi· credo gia c' alchuno amante

412- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ora dirà l' ommo già che lo podere

413- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Or torno a dire che l' amante àve a fare

414- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Or - ché dirà overo - ché farà dire

415- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ed en ciaschuna vol ·si conto e sagio

416- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Dica, o dire facca, a lei che sormagio ène

417- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ver' la magio si· vuole quasi tenere

418- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, E· llei ched è sì pari, com' agio detto

419- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Modo ci· è anke d' altra condizione

420- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Similemente vole c' omo si· 'mfingia

421- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, In che modo pò l' omo sì dire e fare

422- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Kj nonn- è conto dé fare altro viagio

423- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Quando la donna à 'n oste o 'n altro lato

424- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Anche si· può la donna jnamicare

425- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Me pare avere bene dimostrata via

426- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Com prego e com merzé e com servire

427- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Al dire e al dire fare e al cherere

428- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, E' vuole esere l' ommo soferente bene

429- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Sempre poria l' ommo dire 'n esta partte

430- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, S'eo tale fosse ch'io potesse stare

431- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Eo non son quel che cerca esser amato

432- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Deo! che mal aggia mia fed' e mi' amore

433- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Deo!, che non posso or disamar sì forte

434- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ai!, con' mi dol vedere omo valente

435- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Deo!, com'è bel poder quel di mercede

436- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, In fede mia, che 'n amor grande aiuto

437- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Amor, per Deo, mercé, mercé, mercede

438- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Com'eo più dico, piu talent'ò dire

439- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Amore e gioia, bella Gioia, sento

440- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Certo, Noia, non so ch'eo faccia o dica

441- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ai dolce Gioia, amara ad opo meo

442- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Non sia dottoso alcun om, per ch'eo guardi

443- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ben meraviglio como om conoscente

444- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Voi che penate di saver lo core

445- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ai!, bona donna, or se, tutto ch'eo sia

446- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, È da la donna mia comandamento

447- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ai mala Noia, mal vo doni Deo

448- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Poi non vi piace ch'eo v'ami, ameraggio

449- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, A far - meo - porto - cante - parte - ch'eo

450- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Non già me greve fa d'amor la salma

451- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi, chera - donna, di valore al sommo

452- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, De coralmente amar mai non dimagra

453- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ai! como ben del meo stato mi pare

454- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Piagente donna, voi ch'eo Gioi apello

455- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Compagno e amico, non t'oso vetare

456- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Amico caro meo, vetar non oso

457- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Amor m'à priso e incarnato tutto

458- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Eo sono sordo e muto ed orbo fatto

459- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Amor, mercede, intende s'eo ragione

460- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Spietata donna e fera, ora te prenda

461- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Pietà, per Deo, di me vi prenda, amore

462- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Se Deo - m'aiuti, amor, peccato fate

463- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Deo!, che ben aggia il cor meo, che sì bello

464- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Poi pur di servo star ferm'ò 'l volere

465- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, En tale guisa son rimaso amante

466- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Miri che dico onni om che servidore

467- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Qualunque bona donna àv'amadore

468- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ben l'à en podere e la ten canoscenza

469- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Sì como ciascun, quasi enfingitore

470- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, E poi lo meo penser fu sì fermato

471- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi, como matto è ben senza questione

472- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi, che villano e che folle follore

473- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, O voi detti segnor, ditemi dove

474- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Miri, miri catuno, a cui bisogna

475- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Franchezza, segnoria, senno e riccore

476- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, O quanto fiedi me forte sanando

477- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ahi, che bon m'è veder ben patiente

478- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, O tu, lass' om, che ti dai per amore

479- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Diletto e caro mio, nova valore

480- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, O sommo bono e de bon solo autore

481- Jacopo da Leona m. aq 9.3.1277, Segnori, udite strano malificio

482- Jacopo da Leona m. aq 9.3.1277, - Amor m'auzide - Perché? - Per ch'io amo

483- Guido Guinizelli n. 1230 ca. - m. aq 14.11.1276, Io voglio del ver la mia donna laudare

484- Monaldo da Sofena m. aq 7.2.1293, Ove contrado no ne· dà piaciere

485- Mino da Colle m. pq 10.7.1287, A buona se' condotto, ser Chiavello

486- Torrigiano (maestro) da Firenze m. aq 1313, Chi non sapesse ben la veritate

487- Torrigiano (maestro) da Firenze m. aq 1313, Né volontier lo dico, né lo taccio

488- Torrigiano (maestro) da Firenze m. aq 1313, Amor, s'eo parto, il cor si parte e duole

489- Torrigiano (maestro) da Firenze m. aq 1313, Esser donzella di trovare dotta

490- Torrigiano (maestro) da Firenze m. aq 1313, S'una donzella di trovar s'ingegna

491- Torrigiano (maestro) da Firenze m. aq 1313, Merzè, per Deo, se non t'ò fato fallo

492- Torrigiano (maestro) da Firenze m. aq 1313, Vorei che mi facesse ciò che conte

493- Lo ben fare e lo servire ème incontra

494- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Ne l'amoroso foco molti stanno

495- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Per fino amor - lo fior - del fiore - avrag[g]io

496- Francesco (mastro) sec. XIII, A lo 'stetar non è simile pena

497- Francesco (mastro) sec. XIII, Se non si move d'ogni parte amore

498- Francesco (mastro) sec. XIII, Madonna, il vostro amor d'una feruta

499- Francesco (mastro) sec. XIII, Lo vostro partimento, dolze spene

500- Francesco (mastro) sec. XIII, Dolze mia donna, 'l vostro partimento

501- Francesco (mastro) sec. XIII, Gravosamente fece gran follore

502- Francesco (mastro) sec. XIII, Molti l'Amore apellan dïetate

503- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, D'amore abiendo gioia interamente

504- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Merzede! ag[g]iate, donna, provedenza

505- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Nonn-è larghezza dare, - al mio parvente

506- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Amore à nascimento e foglia e fiore

507- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Veracemente Amore à simiglianza

508- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, A guisa d'om che d'alta tempestate

509- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Fonte - c'asenni il mar - di senno fo 'n te

510- Compiuta Donzella sec. XIII, A la stagion che 'l mondo foglia e fiora

511- Compiuta Donzella sec. XIII, Lasciar vor[r]ia lo mondo e Dio servire

512- Guido Orlandi n. aq 1265 - m. 1333-1338, Troppo servir tien danno spessamente

513- Lapo Saltarelli m. aq 1326, Chi se medesmo inganna per negghienza

514- Guido Orlandi n. aq 1265 - m. 1333-1338, Le gran bellez[z]e ch'audo in voi contare

515- Cione Baglione m. pq 1310, Inamorato sono, e s' io vollesse

516- Cione Baglione m. pq 1310, Molto s' avene a chi à potestate

517- Cione Baglione m. pq 1310, D' amore gli ochi son la prima porta

518- Cione Baglione m. pq 1310, A te piacente - camarlingo conte

519- Cione Baglione m. pq 1310, Per amore amaro pede tene in tana

520- Cione Baglione m. pq 1310, S' ongn' om savesse com' è amor pungiente

521- Cione Baglione m. pq 1310, S' io rido o canto o sollazo ala stagione

522- Cione Baglione m. pq 1310, Disaventura è di me guidatore

523- Cione Baglione m. pq 1310, Com' om salvagio - spesso rido e canto

524- Cione Baglione m. pq 1310, Se lo presgio c' omo ave per parole

525- Orlanduccio orafo sec. XIII, Al paragone dell' oro si· fa prova

526- Bartolino Palmieri sec. XIII, O voi c'alegri gite, e me dolore

527- Monte Andrea ...1268-1274..., L'arma e lo core, ë lo meo disio

528- Monte Andrea ...1268-1274..., Trista la vita mia! Più di nullo omo

529- Monte Andrea ...1268-1274..., Oimè dolente! Più di nullo affanno

530- Monte Andrea ...1268-1274..., Oi doloroso, in dolor consumato

531- Monte Andrea ...1268-1274..., Lasso me, tristo: ciascun'or mi dolglio

532- Monte Andrea ...1268-1274..., Se, per amor, null'omo porta pena

533- Monte Andrea ...1268-1274..., S'eo doloroso, ciascu[n] giorno, vado

534- Monte Andrea ...1268-1274..., S'eo portai mai dolore, fu neiente

535- Monte Andrea ...1268-1274..., Ai come spento son, oïmè lasso

536- Monte Andrea ...1268-1274..., Dolente me, son morto ed ag[g]io vita

537- Monte Andrea ...1268-1274..., Sì m'à legato Amor, quanto più tiro

538- Monte Andrea ...1268-1274..., Lasso me! Ch'io non veg[g]io mai difesa

539- Monte Andrea ...1268-1274..., Amor, che fia di me, poi argomento

540- Monte Andrea ...1268-1274..., In me prosede sengnoria sì fera

541- Monte Andrea ...1268-1274..., Di me si maravilglia molta gente

542- Monte Andrea ...1268-1274..., Non seppi mai che fosse alcun sospiro

543- Monte Andrea ...1268-1274..., Qual è in poder d'Amore, e lo distringe

544- Monte Andrea ...1268-1274..., Eo non mi credo sia alcuno amante

545- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La spene e lo disio e 'l pensamento

546- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Volete udire in quante ore del giorno

547- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Lo disïoso core e la speranza

548- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Guardando, bella, il vostro alegro viso

549- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Gentil mia donna, poi ch'io 'namorai

550- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Partir convienmi, lasso doloroso

551- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Tutta la pena ch' io ag<g>io portata

552- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ahi lasso, in quante guise son dolente

553- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Gentil mia donna, sag<g>ia ed avanante

554- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io non son degno, donna, di cherere

555- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Così gioioso e gaio è lo mio core

556- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Va', mio sonetto, e·ssai con cui ragiona?

557- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Molti omini vanno ragionando

558- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, De la fenice impreso ag<g>io natura

559- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Il parpaglion che fere a la lumera

560- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Come Narcissi, in sua spera mirando

561- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Come lo lunicorno, che si prende

562- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La salamandra vive ne lo foco

563- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Sì come la pantera per alore

564- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Come la tigra nel suo gran dolore

565- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Come il castoro, quando egli è cacc<i>ato

566- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La splendïente luce, quando apare

567- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io non posso, madonna, ritenere (1)

568- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Tutte le pene ch'io già mai portai

569- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, sì m'aven di voi pensando

570- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io so ch'i' non ho tanta di potenza

571- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Di grazze far, madonna, mai non fino

572- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Non vo' che temi tanto nel tuo core

573- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, io temo tanto a voi venire

574- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Chi non teme non pò es<s>ere amante

575- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io porto ciò che porta me pensando

576- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Di voi amar, madonna, son temente

577- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Lo dragone regnando pur avampa

578- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Molto diletto e piacemi vedere

579- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Molto mi piace veder cavaliero

580- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, I' mi disdico ch'i' non ho tuo core

581- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, a l'amor piace, ed i' 'l diletto

582- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, L'om pote in sé aver tal disïanza

583- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, io nonn-udivi dicer mai

584- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Per sodisfar lo tuo folle ardimento

585- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ancor mi piace veglio canoscente

586- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ancor mi piace veder mercatante

587- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, E piacemi e diletto certo assai

588- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, E sì mi piace vedere pulzella

589- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ancor mi piace a vedova pensare

590- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, E sì mi piace padre argomentoso

591- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ancor mi piace chi suo padre inora

592- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, E piacemi vedere rilegioso

593- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Palamidesse amico, ogni vertù

594- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Chi 'ntende, intenda ciò che 'n carta impetro

595- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, L'amore ave natura de lo foco

596- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Quand'omo aquista d'amor nulla cosa

597- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Adimorando 'n istrano paese

598- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Così m'aven com' Paläus sua lanza

599- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Poi so ch'io fallo per troppo volere

600- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, In ogni cosa vuol senno e misura

601- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Non dico sia fallo, chi 'l suo difende

602- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Com' forte vita e dolorosa, lasso

603- Giano sec. XIII, Lo Mio-Aportto, lo quale in disio

604- Giano sec. XIII, Lasso, che voglï à, che si travalglia

605- Giano sec. XIII, Disiosa vita mi· convene durare

606- Monte Andrea ...1268-1274..., Lontanamente, donna, servidore

607- Monte Andrea ...1268-1274..., Sengnore Dio, come poté venire

608- Monte Andrea ...1268-1274..., Poi ch'io son sotto vostra sengnoria

609- Monte Andrea ...1268-1274..., Se non si move da voi Pïetanza

610- Monte Andrea ...1268-1274..., Eo veg[g]io, donna, in voi tanta valenza

611- Monte Andrea ...1268-1274..., Radice e pome, fontana amorosa

612- Monte Andrea ...1268-1274..., A lo fedel lo bon sengnor perdona

613- Monte Andrea ...1268-1274..., U[n] lungo tempo so' stato in disio

614- Monte Andrea ...1268-1274..., Omo disvarëato tengno il quale

615- Monte Andrea ...1268-1274..., Ai doloroso lasso, per cui s'amorta

616- Monte Andrea ...1268-1274..., Senno e Valore, ïn voi, tuto giace

617- Monte Andrea ...1268-1274..., Gentil mia donna, com' più guardo e rimiro

618- Monte Andrea ...1268-1274..., Eo non son quelli che chera perdono

619- Monte Andrea ...1268-1274..., A la 'mprimera, donna, ch'io guardai

620- Monte Andrea ...1268-1274..., Sì come i marinar' guida la stella

621- Monte Andrea ...1268-1274..., Meo sir, cangiato veg[g]ioti il talento

622- Monte Andrea ...1268-1274..., Meo sir, troppo vincevi volontate

623- Rustico Filippi m. aq 1300, Due cavalier valenti d'un parag[g]io

624- Bondie Dietaiuti n. sec. XIII prima metà, Da che ti piace ch'io deggia contare

625- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, S'Amor fosse formato in dïetate

626- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Amor, c'à segnoria e libertate

627- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, El prego ch'io facea al deo d'amore

628- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Amor, sì come credo, à segnoria

629- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Nel vostro dire, amico, a mia parvenza

630- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Amor, ch'è visto e sag[g]io e canoscente

631- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, A guisa d'om che giunge a la bat[t]aglia

632- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Eo non son quel che porga mi' preghero

633- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Di pic<c>iolo alber grande frutto atendo

634- Monte Andrea ...1268-1274..., Di quello frutto onde fai atendo

635- Monte Andrea ...1268-1274..., Questo saria, amico, il mio consiglio

636- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Se per onore a voi grazze rendesse

637- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Bono sparver non prende sanza artiglio

638- Monte Andrea ...1268-1274..., A fare onor qual omo s'aprendesse

639- Monte Andrea ...1268-1274..., L'om poria prima cercar tutto il mondo

640- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Omo - c'avene - a bene, - e' pò savere

641- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Lo pensamento - fa salire amore

642- Monte Andrea ...1268-1274..., Del vino greco levat'ag<g>io sag<g>io

643- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Amore à nascimento e fiore e foglia

644- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Se 'l ner non fosse, il bianco non saria

645- Rinuccino (maestro) da Firenze n. 1230 ca. - m. aq 20.2.1299, Tu che di guerra colpo nonn-atendi

646- Schiatta Pallavillani sec. XIII, D'un convenente ti volglio domandare

647- Monte Andrea ...1268-1274..., Di ciò che prendi, amico, a dimandare

648- Schiatta Pallavillani sec. XIII, Conoscente ne son ben le persone

649- Monte Andrea ...1268-1274..., Chi di me conoscente è, a rasgione

650- Monte Andrea ...1268-1274..., Molto m'agrada, certo, e sa-mi bello

651- Schiatta Pallavillani sec. XIII, Eo non sono Aristotol né Platone

652- Monte Andrea ...1268-1274..., Già, lo meo dire, amico, voi nom póne

653- Monte Andrea ...1268-1274..., Quant'à, nel mondo, figure di carne

654- Schiatta Pallavillani sec. XIII, Di credere e di sperare è grande andaz[z]o

655- Schiatta Pallavillani sec. XIII, Poi che vi piace ch'io deg[g]ia treguare

656- Monte Andrea ...1268-1274..., Ai come, lasso, assai brig'ò e tramaz[z]o

657- Monte Andrea ...1268-1274..., A me nom piace di, tal triega, fare

658- Monte Andrea ...1268-1274..., Tanto folleg[g]iare, alcuno, com' pote

659- Schiatta Pallavillani sec. XIII, Poi non vi piace star meco a rasgione

660- Monte Andrea ...1268-1274..., Certo, vi dico, ·no voglio far partisgione

661- Schiatta Pallavillani sec. XIII, S'io ·non v'ò servuto, sì come vi pare

662- Monte Andrea ...1268-1274..., Lo servisgio, chi 'l sape bene fare

663- Schiatta Pallavillani sec. XIII, Da che di nibio fate li sembianti

664- Monte Andrea ...1268-1274..., Sentomi, al core, dolorosi schianti

665- Schiatta Pallavillani sec. XIII, Assai, certo, mi parete imbrigato

666- Monte Andrea ...1268-1274..., Chi è scioltö, io no·l tengno legato

667- Monte Andrea ...1268-1274..., Follia ed orgolglio, quanto in voi prosiede

668- Monte Andrea ...1268-1274..., Ai Dio, che fosse, ciò che l'omo àve

669- Monte Andrea ...1268-1274..., Assai mi pesa, ch'io così m'infango

670- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, L'alta discrezïone e la valenza

671- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Cortesemente fate proferenza

672- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Vostro consiglio ch'audo asai m'abella

673- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Ben trae a segno la vostra marella

674- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Quando l'arciere avisa suo guardare

675- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., L'arcier ch'avisa per più dritto trare

676- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Assai v'ho detto e dico tuttavia

677- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Io so ben certo che si può trovare

678- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Da che savete, amico, indivinare

679- Chi giudica lo pome ne lo fiore

680- Chiaro Davanzati ?, Disidero lo pome ne lo fiore

681- Conosco il frutto e 'l fiore de l'amore

682- Chiaro Davanzati ?, Di penne di paone e d'altre assai

683- Terino da Castelfiorentino m. pq 1304, Non t'à donato Amor piciola parte

684- Monte Andrea ...1268-1274..., Bene m'à messo, - Ämore, in gran parte

685- Monte Andrea ...1268-1274..., Né fu, néd è, né fia omo vivente

686- Cione Baglione m. pq 1310, Nesuno pote amar coralemente

687- Monte Andrea ...1268-1274..., D'Amor son preso, sì che me ritrarne

688- Pallamidesse Bellindote m. il 28 novembre 1280, La pena ch' ag[g]io cresce e non menova

689- Monte Andrea ...1268-1274..., La dolorosa vita che si prova

690- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ben hai memora e scïenza divina

691- Monte Andrea ...1268-1274..., La vostra lauda è 'nver' me tanto fina

692- Monte Andrea ...1268-1274..., Di svariato colore, porto vesta!

693- Polo Zoppo ...1268-1273 (o 1288)..., A me dispiace, amico, tale vesta

694- Monte Andrea ...1268-1274..., Perfetto, amico, vostro consilglio tengno

695- Francesco da Camerino sec. XIII seconda metà, Ki inver' l' Amore suo pemsero asente

696- Cione Baglione m. pq 1310, Amico, rasgionando umilemente

697- Cione Baglione m. pq 1310, Co lingua dico che lo core sente

698- Orlanduccio orafo sec. XIII, Oi tu, che se' er[r]ante cavaliero

699- Pallamidesse Bellindote m. il 28 novembre 1280, Poi il nome c'hai ti fa il corag[g]io altero

700- Monte Andrea ...1268-1274..., Per molta gente par ben che si dica

701- Se Federigo il terzo e re Ric[c]iardo

702- Monte Andrea ...1268-1274..., De la romana Chiesa il suo pastore

703- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Dett'ò de dir: dirò, Gioia gioiosa

704- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Eo t'aggio inteso, e te responderaggio

705- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Grazi' e mercé voi, gentil donna orrata

706- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Eo non tegno già quel per bon fedele

707- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Lo dolor e la gioi del meo coraggio

708- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Deo!, con' dimandi ciò che·tt'ò donato

709- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Oimè, che dite, amor? Mercé, per Deo

710- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Consiglioti che parti; e se 'l podere

711- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Lasso!, non sete là dov'eo tormento

712- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Per fermo se' ben om che gravemente

713- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ai! come m'è crudel, forte e noiosa

714- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Me pesa assai, se sì grav'è 'l tuo stato

715- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Donque mi parto, lasso, almen de dire

716- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Villana donna, non mi ti disdire

717- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Non mi disdico, villan parladore

718- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Certo, mala donna, malo accatto

719- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Così ti doni Dio mala ventura

720- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Ai Deo, chi vidde donna vizïata

721- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, Or son maestra di villan parlare

722- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, perch'avegna novitate

723- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Vostra merzé, messere, se m'amate

724- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, i' ag<g>io audito sovent'ore

725- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Messere, omo vol cosa talfïata

726- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, s'io credesse veramente

727- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, E' no mi piace, sire, la partenza

728- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, or veg<g>io che poco vi cale

729- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io v'ag<g>io amato, sire, e voglio amare

730- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, io l'amerag<g>io sag<g>iamente

731- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, In un regno convenesi un segnore

732- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Ahimè lasso dolente, che farag<g>io

733- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io son certa, messer, che voi m'amaste

734- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, or provedete ad una cosa

735- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io non dico, messer, che voi pechiate

736- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Grazze e merzé, madonna, sempre sia

737- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Gentil mia gioia, in cui mess'ho mia 'ntenza

738- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Dolze meo sire, assai m'è gran placenza

739- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Assai aggio celato e ricoverto

740- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Se ricelato lungo tempo siete

741- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io non posso, madonna, ritenere (2)

742- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, A guisa di temente incominzai

743- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Foll'è chi follemente sì procacc<i>a

744- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, amor non chere gentilezza

745- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, La voglia c'hai non ven di sag<g>io loco

746- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, al primo fui ben conoscente

747- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Non mi bisogna né talenta tanto

748- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, i' ag<g>io audito spessamente

749- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, E' son servigi, ch'è ben degna cosa

750- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Il vostro onor non chero dibassando

751- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Se del tuo core nonn-ha' segnoria

752- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, unque per forza non dimando

753- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, I' mi disdico ch'i' non ho tuo core

754- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, a l'amor piace, ed i' 'l diletto

755- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, L'om pote in sé aver tal disïanza

756- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Madonna, io nonn-udivi dicer mai

757- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Per sodisfar lo tuo folle ardimento

758- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Vostro piagente viso ed amoroso

759- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Sì m'abelisce vostro parlamento

760- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Lo vostro disinore io no·l diletto

761- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Assai mi piace, sire, tua acontanza

762- Monte Andrea ...1268-1274..., Dolce mio drudo, molto umileme[n]te

763- Monte Andrea ...1268-1274..., Gentil mia donna, sag[g]ia e canoscente

764- Monte Andrea ...1268-1274..., S'eo dormo o velglio, ä me se' 'm pensiero

765- Monte Andrea ...1268-1274..., Piagente donna co lo viso clero

766- Guittone d' Arezzo n. 1230-1240 - m. 21.8.1294, A te, Montuccio, ed agli altri, il cui nomo

767- Monte Andrea ...1268-1274..., Poi non son sag[g]io sì che 'l prescio e 'l nomo

768- Monte Andrea ...1268-1274..., Sì come ciascun om può sua figura

769- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Come 'l fantin ca ne lo speglio smira

770- Monte Andrea ...1268-1274..., Lo nomo ca per contradio si mostra

771- Monte Andrea ...1268-1274..., So<l> volontà mi porta s'io folleg<g>io

772- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Certo io vi dico in pura veritate

773- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Io vo sanza portare a chi mi porta

774- Cione Baglione m. pq 1310, Al tempestoso mar lo buon conforto

775- Cione Baglione m. pq 1310, Grazza ed alegrezza insiemormente

776- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Lo pensamento - fa salire amore

777- Cione Baglione m. pq 1310, Consiglio bene chi si dà ad amare

778- Monte Andrea ...1268-1274..., Non isperate, ghebellin', socorso

779- Monte Andrea ...1268-1274..., Non val savere a cui Fortuna à scorso!

780- Monte Andrea ...1268-1274..., S'e' convien, Carlo, suo tesoro elgli apra

781- Eo so ben ch' om non porìa trovar sagio

782- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Però che sète paragon di sag[g]io

783- Poi di tutte bontà ben se' dispàri

784- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Lo gran pregio di voi sì vola pari

785- Bonagiunta Orbicciani ...1242-1257..., Voi, ch'avete mutata la mainera

786- Guido Guinizelli n. 1230 ca. - m. aq 14.11.1276, Omo ch'è saggio non corre leggero

787- Monaldo da Sofena m. aq 7.2.1293, Ser Mino meo, troppo mi dài in costa

788- Mino da Colle m. pq 10.7.1287, Oi ser Monaldo, per contraro avento

789- Roca forzosa, ben aggio guardato

790- Non cura nave la roca d'Amore

791- Chiaro Davanzati n. 1230-1240 - m. pq 20.8.1303 aq 27.4.1304, Imparo - m'è pervenire a l'amore

792- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Imparo - sempre condizion' d'amore

793- Chiaro Davanzati ?, Lo nome a voi si face, ser Pacino

794- Chiaro Davanzati ?, Audit'ho dire che mante persone

795- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Lo mio risposo invio a lo camino

796- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Poi ch'io son tutto a la giu<ri>dizione

797- Tapin'aimmè, ch'amava uno sparvero

798- Vis'amoros', angelico e clero

799- Chiaro Davanzati ?, Amore m'ha sì vinto e ricreduto

800- Pacino Angiulieri ...1266-1294..., Io v'ag<g>io inteso, poi che v'è piaciuto

801- Puccio Bellondi ...1262-1291..., Tener volete del dragon manera

802- Monte Andrea ...1268-1274..., L'arma di ciascuno ommo tanto impera

803- Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269, Volesse dio, crudel mia donna e fella

804- Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269, Assai sotilgli tuo fellon coragio

805- Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269, Or parà, mala donna, s' eo mal dire

806- Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269, Ed eo mi fido, ancor che mi dispiacie

807- Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269, Cierto, mala donna, i' ò penzero

808- Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269, Ai quanto ti farò parer, pesante

809- Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269, Ai, mala donna, sì male tormento

810- Ubertino (messer) di Giovanni del Bianco d'Arezzo m. 1269, Quant' eo più miro e guato nel tuo fatto

811- Monte Andrea ...1268-1274..., Sovr'ongn'altra è, Amor, la tua podèstà

812- Monte Andrea ...1268-1274..., Qui son fermo: che 'l gentil core e largo

813- Rustico Filippi m. aq 1300, L'afanno e 'l gran dolor ch'io meco porto

814- Rustico Filippi m. aq 1300, Tutte le donne ch'io audo laudare

815- Rustico Filippi m. aq 1300, Come pote la gente soferire

816- Rustico Filippi m. aq 1300, Unqua per pene ch'io patisca amando

817- Rustico Filippi m. aq 1300, Tanto di cor verace e fino amante

818- Rustico Filippi m. aq 1300, Amore, onde vien l'a[c]qua che lo core

819- Rustico Filippi m. aq 1300, Or ho perduta tutta mia speranza

820- Rustico Filippi m. aq 1300, A nes[s]uno omo adivenne già mai

821- Rustico Filippi m. aq 1300, Tant'è lo core meo pien di dolore

822- Rustico Filippi m. aq 1300, Dovunque eo vo o vegno o volgo o giro

823- Rustico Filippi m. aq 1300, Madonna, quando eo voi non veg[g]io in viso

824- Rustico Filippi m. aq 1300, Amor, poi che del mio mal non vi dole

825- Rustico Filippi m. aq 1300, I' ag[g]io inteso che sanza lo core

826- Rustico Filippi m. aq 1300, Similmente la notte come 'l giorno

827- Rustico Filippi m. aq 1300, Lo vostro dolze ed umìle conforto

828- Rustico Filippi m. aq 1300, Amore, a voi domando perdonanza

829- Rustico Filippi m. aq 1300, Oi amoroso e mio fedele amante

830- Rustico Filippi m. aq 1300, Graza e merzé [...] a voi mi rendo

831- Rustico Filippi m. aq 1300, Assai mi son coverta, amore meo

832- Rustico Filippi m. aq 1300, Gentile ed amorosa ed avenente

833- Rustico Filippi m. aq 1300, Poi che voi piace ch'io mostri alegranza

834- Rustico Filippi m. aq 1300, Sì tosto con' da voi, bella, partuto

835- Rustico Filippi m. aq 1300, Io non auso rizzar, chiarita spera

836- Rustico Filippi m. aq 1300, Merzé, madonna, non mi abandonate

837- Rustico Filippi m. aq 1300, Tutto lo giorno intorno vo fug[g]endo

838- Rustico Filippi m. aq 1300, Amor fa nel mio cor fermo sog[g]iorno

839- Rustico Filippi m. aq 1300, Ispesse volte voi vegno a vedere

840- Rustico Filippi m. aq 1300, Quant'io verso l'Amor più m'umilìo

841- Rustico Filippi m. aq 1300, Su, donna Gemma, co·la farinata

842- Rustico Filippi m. aq 1300, Se no l'atate, fate villania

843- Rustico Filippi m. aq 1300, Volete udir vendetta smisurata

844- Rustico Filippi m. aq 1300, No riconoscereste voi l'Acerbo

845- Rustico Filippi m. aq 1300, Due donzei nuovi ha og[g]i in questa terra

846- Rustico Filippi m. aq 1300, Oi dolce mio marito Aldobrandino

847- Rustico Filippi m. aq 1300, Al mio parer Teruccio non è grave

848- Rustico Filippi m. aq 1300, Una bestiuola ho vista molto fera

849- Rustico Filippi m. aq 1300, Messer Bertuccio, a dritto uom vi cagiona

850- Pietro Morovelli sec. XIII, Come l'arcento vivo fugge il foco

851- Rustico Filippi m. aq 1300, A voi, che ve ne andaste per paura

852- Rustico Filippi m. aq 1300, Chi messere Ugolin biasma o riprende

853- Rustico Filippi m. aq 1300, Collui che puose nome al Macinella

854- Rustico Filippi m. aq 1300, A voi, messere Iacopo comare

855- Rustico Filippi m. aq 1300, Io fo ben boto a Dio: se Ghigo fosse

856- Rustico Filippi m. aq 1300, Quando Dïo messer Messerin fece

857- Rustico Filippi m. aq 1300, Le mie fanciulle gridan pur vivanda

858- Rustico Filippi m. aq 1300, Se tu sia lieto di madonna Tana

859- Rustico Filippi m. aq 1300, Fastel, messer fastidio de la cazza

860- Rustico Filippi m. aq 1300, Ne la stia mi par esser col leone

861- Come fontana, quando l'agua spande

862- Qualumque è quelli c' ama presgio ed aonore

863- Cione Baglione m. pq 1310, Venuto è boce di lontan paese