From the 19th of September 2018, Mirabile will work with a new more efficient open source search engine. This new search engine will allow to implement new features in the future.
The search engine has been tested by the staff of the AIM (Integrated Archives for the Middle Ages).
However, if you encounter problems, expecially with complex queries, please contact the AIM staff at redazione@mirabileweb.it. Thank you for your collaboration

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Descrizione diretta

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Conv. soppr. 433

Composito


membr.
ff. IV, 126, II'; numerazione recente a matita nel margine superiore destro; cartulazione antica a penna parziale, computata da 186 a 310 e ancora integralmente seguibile nel margine superiore destro; guardie miste: ff. I-II e I'-II', cart. mod. (sec. XIX); ff. III-IV, membr. antichi, di recupero da un ms. liturgico in minuscola carolina del sec. XI, con notazione neumatica nera su rigo di Do giallo (quasi del tutto svanito) e Fa rosso; le guardie sono numerate recentemente a matita nel margine inferiore destro, con salto tuttavia dei ff. II e II'
dimensioni: 220 x 153 max.


Legatura moderna, in assi nude e quarto di pelle

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII-XIX in.)
Precedenti segnature omega 60, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto); Q.I-25, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.)
Storia del manoscritto
A f. IIIr due indici parziali dei sermoni, di due diverse mani quattrocentesche.
A f. IIv, nel margine superiore, un ricordo annotato a caratteri minuti: 1502 die ultima decembris occisus fuit Vitellocius de Civitate Castelli in civitate Senigalie ab illustrissimo (cassato: duca) Caesare Borgia, duca Valentie, filio sanctissimi Alexandri pape VI, et die 3 cepit dominium dicte Civitatis Castelli, dictus dux Cesar. Eodem die recesserunt dominus Iulius, episcopus electus dicte Civitatis Castelli, frater dicti Vitellocii, cum nepotibus, videlicet Vitellus, Ioannes Vitellus, Ioannes Lixius et alii, et cetera.
A f. IIIv altro indice parziale di mano del sec. XVII; tutti questi indici fanno riferimento alla cartulazione antica e confermano che questa iniziava con 186.
Il ms. proviene dall'Eremo di Camaldoli, di cui reca, vergata ad inchiostro nel margine superiore di f. 1r, la nota di possesso accompagnata dalla segnatura dell'inventario B: Sacrae Eremi Camalduli I(nscript).C(at). <omega>60, poi cassata e sostituita da altra mano nel margine esterno dalla segnatura corrispondente all'inventario C: Q.I-25 (vd. Spoglio inventariale e Magheri Cataluccio-Fossa in bibl.).
A f. IVv, nel margine superiore, un indice (parziale), forse di mano di Odoardo Baroncini (sec. XVII). A f. Ir, a matita, le segnature: Sopra la porta 67 (quest'ultima ripetuta subito sotto ad inchiostro da altra mano) e l'attuale; nel margine inferiore, altre segnature precedenti: Camaldoli 674 e 67. Sul dorso, impressi a caratteri d'oro, il titolo e la segnatura antica: Anonymi sermones etc. e 67; più in basso, due cartellini cartacei ripetono: N. 67 Sop(ra) la Porta e Conv. Sopp. 433.
A f. 126v, numero d'inventario: 206938.


Bibliografia PL (1844) (fonte); Del Furia Supplementum (1858) vol. III ff. 313r-322v; Little, Initia (1904) (repertorio); Glorieux Répertoire (1933) (repertorio); Schneyer (1969) (repertorio); Oberleitner Augustinus Italien (1970) vol. I/2 p. 99; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979) pp. 466 nr. 60, 491 nr. 25; ILWVV (1979) (repertorio); CPL (1995) (fonte)

Spoglio inventariale
Camaldoli (Arezzo) - Eremo. [Inventario B]60- Sermones de Tempore, et de Sanctis etc. in 4to.
Camaldoli (Arezzo) - Eremo. [Inventario C]25- [Q.I] Sermonum Anonimi pars altera.

U.C. I (ff. 1-48) sec. XIII ultimo quarto data stimata
membr.
ff. 48; fascicoli 1-4 (12): segnatura originaria dei fascicoli in numeri romani al centro del primo e dell'ultimo foglio di ciascuna unità, da XVIII a XXI (f. 48v); richiami apposti dal primo copista della sez. II
dimensioni: 218 x 151 (f. 43r, var.); specchio di scrittura: 15 [153] 50 x 17 [100] 34 (f. 43r, variabile); rr. 47/ll. 46 (f. 43r), rigatura a colore: rigatura a colore (mina di piombo); fori di guida a sezione circolare presenti lungo il margine esterno, spesso raffilati

scritture e mani littera textualis;
note generali sulla scrittura: littera textualis di una sola mano


Iniziali semplici: iniziali semplici in rosso e in blu, alternate
rubricato: maiuscole toccate di rosso, segni di paragrafo rossi e blu, alternati; rubriche


Sermones de tempore [Dom. I Adventus - in die  Pentecostes], ff. 1r-19v
Sermones de sanctis [Nativitas B.M.V.-In festo S. Crucis], ff. 19v-24v
Sermones de tempore [Dom. V post Epyphaniam-Dom. III in Quadragesima], ff. 25r-36v
Sermones de communi sanctorum [De uno apost. - Ad religiosos], ff. 37r-48v

U.C. II (ff. 49-126) sec. XIV in. data stimata; sec. XIV terzo quarto
Note datazione sec. XIV in.: ff. 49-100; posteriori i ff. 101-125
membr.
ff. 78; numerazione attuale: 49-126; numerazione antica: 234-311 (234-285: mano del primo copista; 286-311: mano del secondo copista); fascicoli 1-5 (12), 6 (14), 7 (4): richiami in fine (brevi, una sola parola, tra due punti nella parte più antica)
dimensioni: 218 x 152 (f. 62, var.); specchio di scrittura: 16 [151] 51 x 20 [102] 30 (f. 62, variabile); rr. 47/ll. 46 (f. 60r) rr. 43/ll. 42 (f. 86r) rr. 43/ll. 42 (f. 111r), rigatura a colore

scritture e mani littera textualis;
note generali sulla scrittura: due mani in tempi diversi: littera textualis semplificata (ff. 49r-100v) e littera textualis più morbida e meno competentente (ff. 101r-125v); la prima mano, corrispondente al nucleo principale primotrecentesco, è minuta, semplificata, di tipo universitario; la mano di chi riprende e riamplia la compagine è più pesante, imprecisa, di formazione grafica più tarda e di ambiente culturale diversamente connotato


Iniziali semplici: iniziali semplici in rosso e blu (solo in rosso e di esecuzione imprecisa per i ff. 101-125)
rubricato: capoversi toccati di rosso paragrafi; rubriche


Storia del manoscritto
Nelle rubriche del nucleo originario, primo trecentesco, appaiono frequenti riferimenti sia interni che ad altro sermonario, che non è escludibile possa trattarsi dell'attuale prima unità - in origine corpus autonomo e più ampio - cfr. f. 63v: In festo sancte Agathe virginis Require in alio volumine.

Sermones de tempore et de sanctis [S. Andreas - in festo Omnium Sanctorum], ff. 49r-87v
Libellus de conflictu vitiorum atque virtutum, Ambrosius Autpertus m. 30-1-784, ff. 120v-124v
Sermones de sanctis, Conradus Holtnicker de Saxonia v. 1247, m. 30-5-1279, ff. 87v-88r
In festo omnium Sanctorum
Legenda beatae Virginis [Quoniam ad Trinitatis gloriam creditur], ff. 88r-90r
Miracula (Iuvenis quidam in monasterio), ff. 90r-96r
Cur Deus homo, Anselmus Cantuariensis archiepiscopus n. 1033/1034, m. 21-4-1109, ff. 96v-100r
excerptum
Miraculum, f. 100r-v
De spiritu et anima, Augustinus Aurelius pseudo, ff. 101r-110r
De faciebus mundi, Guillelmus Alvernus n. 1180 ca., m. 30-3-1249, ff. 110r-120r
Sermones LXXVI ad fratres in eremo, Augustinus Aurelius pseudo, f. 120r-v
sermo 58, parziale

Note L'attuale compagine unisce due sezioni: la prima, più antica, corrisponde, secondo la recente numerazione, ai ff. 1- 48, la seconda ai ff. 49-126. Questa seconda sezione è a propria volta non omogenea in quanto consta di un nucleo originario primotrecentesco, ff. 49-100 strutturalmente inscindibile da un ampliamento finetrecentesco, e imputabile all'organizzatore del corpus, che prosegue direttamente su fogli rimasti in bianco della parte preesistente. La numerazione antica, che corre da 186 a 311, ai margini superiori dei fogli è indicativa delle plurime fasi di assemblaggio dell'assetto attuale: la prima sezione era residuo di unità molto più sostanziosa, (infatti sono caduti 17 fascicoli) e presenta originaria numerazione 186-233. Chi riprende in mano questa sezione appone i richiami e assembla la sezione successiva, proseguendo la numerazione da 234 a 285. Il terzo e ultimo utilizzatore, che lavora decisamente più tardi, prosegue di propria mano questa numerazione giungendo fino a 311. La tavola finale degli argomenti, da lui stesa, ci assicura che aveva davanti la situazione attuale, mancando ogni riferimento a fogli precedenti il nr. 186 (attuale f. 1).
Dal punto di vista descrittivo il corpus è divisibile in due sezioni.

Responsabile scheda: Francesca Mazzanti

Altri progetti collegati:
ABC
CALMA
RICABIM

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/firenze-biblioteca-medicea-laurenziana-conv-soppr--manoscript/147971

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

Se disabiliti questi cookies non sarai in grado di salvare le tue preferenze. Ciò significa che tutte le volte che visualizzi www.mirabileweb.it dovrai impostare nuovamente le impostazioni cookies. (Non consigliato)

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy