From the 19th of September 2018, Mirabile will work with a new more efficient open source search engine. This new search engine will allow to implement new features in the future.
The search engine has been tested by the staff of the AIM (Integrated Archives for the Middle Ages).
However, if you encounter problems, expecially with complex queries, please contact the AIM staff at redazione@mirabileweb.it. Thank you for your collaboration

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Descrizione diretta

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Conv. soppr. 418

sec. XV terzo quarto data stimata

Luogo di copia Sicilia (sec. XV terzo quarto)
cart.
filigranato: filigrana licorne non rintracciabile nel Briquet
in quarto
ff. III, 121, I'; numerazione recente a matita 1-120, nel margine superiore destro, calante di un'unità per salto di un foglio fra i ff. 97-98; cartulazione antica a penna in cifre romane (I-LXXXIII) computata da f. 30v a f. 112r, al centro del margine superiore; bianchi i ff. 1r, 114v, 117v-120v; guardie cart. mod., coeve alla legatura (sec. XVIII); la prima guardia anteriore e quella posteriore sono numerate a matita (I e I') nel margine inferiore destro; fascicoli 1-2 (16), 3 (20), 4-6 (16), 7 (15), 8 (6): il fasc. 7 (ff. 100-114), in origine costituito da 16 fogli, manca del foglio finale, ma senza lacune di testo; richiami orizzontali centrati
dimensioni: 218 x 146 (f. 25); specchio di scrittura: 21 [154] 43 x 18 [95] 33 (f. 25r, variabile); rr. 22/ll. 22 (f. 25r, variabili: rr. 23-25/ll. 23-25), rigatura a colore

scritture e mani copista unicolittera textualis;
note generali sulla scrittura: la scrittura è decisamente scadente, con penna tagliata troppo fine rispetto al modulo adottato ed esecuzione imprecisa; integrazioni in scrittura bastarda di almeno due mani coeve (ff. 113v-114r, 115r-v, 116r-117r), cui si devono anche le annotazioni vergate in margine


Lingua copisti latino

Presenza di note
Presenti annotazioni vergate in margine ai ff. 41r-v, 67v

decorato
Iniziali filigranate: iniziali rosse filigranate; maiuscole rilevate di rosso
rubricato: segni di paragrafo in rosso; rubriche


Legatura moderna (sec. XVIII), in assi nude e quarto di pelle, dorso liscio con il titolo e la segnatura precedente a caratteri d'oro; sempre sul dorso, due cartellini cartacei con le segnature a penna (sec. XIX)

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto - XIX in.)
Precedenti segnature omega 193, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto); O.V-20, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.)
Storia del manoscritto
A f. 2r, vergata ad inchiostro nel margine superiore, la nota di possesso dell'Eremo accompagnata dalla segnatura dell'inventario B: Sacrae Eremi Camalduli I(nscript).C(at). omega.193, poi depennata e sostituita con la segnatura corrispondente all'inventario C: O.V-20. Il codice è rintracciabile con certezza in ambedue gli inventari (cfr. Spoglio inventariale e Magheri Cataluccio-Fossa in bibl.).
A f. Ir, le segnature in ordine cronologico, a matita (sec. XIX): Sopra la porta 52. Conv. Soppr. 418 (quest'ultima ripetuta subito sotto, ad inchiostro, da altra mano); nel margine inferiore, sempre a matita: Camaldoli 771.
Sul dorso, segnatura Missale e 52, due cartellini cartacei con le segnature N. 52 Sop. la Porta e Conv. Sopp. 418.
A f. 117r nr. d'inventario: 206923.

De ieiunio servando, f. 1v
Kalendarium, ff. 2r-7v
Salve regina, f. 9v
Il salmo I in volgare siciliano, ff. 10r-15v
Missale, ff. 16r-117r

Bibliografia Del Furia Supplementum (1858) vol. III f. 368r-v; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979) pp. 473 nr. 193 (ms.non identificato) 490 nr. 20 (ms. non identificato)

Spoglio inventariale
193- Missale Antiquum. in 4to. C(arta) O(rdinaria).
20- [O.V] Missarum aliquot particularium transcriptis.

Note Il manoscritto è stato sicuramente allestito da un ecclesiastico siciliano ad uso personale, data la veste strettamente privata sotto il profilo grafico e codicologico: ad una notevolissima explicatio psalmi in stretto volgare siciliano si affiancano la parte di messale e altri brevi testi in un latino discreto; dunque, nonostante l'aspetto grafico scadente, l'allestitore non è persona incolta. Niente fa pensare che il lavoro sia stato effettuato a Camaldoli, mentre dai dati del calendario emerge un ricorrente riferimento ad Agrigento. Difficile dire se il manoscritto fosse a Camaldoli già alla fine del sec. XV, all'altezza cronologica delle aggiunte sui fogli finali

Responsabile scheda: Francesca Mazzanti

Altri progetti collegati:
ABC
RICABIM

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/firenze-biblioteca-medicea-laurenziana-conv-soppr--manoscript/164320

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

I cookie tecnici devono essere sempre abilitati per poter usufruire dei servizi di base sel sito web.

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy