Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Cyrillus Hierosolimitanus episcopus pseudo m. 386 in CODEX
Cyrillus Hierosolimitanus episcopus pseudo m. 386
Trovati 5 records. Pagina 1 di 11
Responsabile descrizione interna CODEX

Monteriggioni (Siena), Biblioteca Diocesana Alessandro VII, 1

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
in ottavo
ff. IV, 140, IV', numerazione antica a inchiostro sul margine superiore destro fino a f. 67; numerazione recente a matita, sulla stessa sede, nei ff. successivi; ff. di guardia cart. ant.; il f. III è stato quasi completamente tagliato; fascicoli 1-14 (10): richiami al centro, spesso fra code, fino al fasc. 6, assenti nel resto della compagine;
Dimensioni: 200 x 130; specchio di scrittura: 20 [140] 40 x 23/5 [80] 22 (f. 16r); rr. 26/ll. 25 (ff. 1-68); rr. 26/ll. 30-40 (ff. 69, rigatura a colore; a secco: rigatura a secco e, in alcuni casi a colore, per mezzo della tabula ad rigandum.

Scritture e mani : cancelleresca all'antica


Decorato
Iniziali semplici: iniziali maggiori rosse;
Rubricato

Legatura antica con piatti in cartone coperti in cuoio impr
Stato di conservazione
Perduta la costola della legatura, nervi a vista; in parte staccato il fascicolo contenente i ff. di guardia.

Ente possessore Montalcino (Siena), S. Agostino, convento OESA (s.d.); Montalcino (Siena), Seminario arcivescovile (s.d.)
Storia del manoscritto Pur in assenza di dati oggettivi certi e riscontri inventariali, è verosimile che il codice provenga dal Seminario vescovile di Montalcino, le cui proprietà passarono a questa sede dopo la soppressione della diocesi negli anni '80 del Novecento. Il volume dovrebbe essere appartenuto in precedenza al Convento di Sant'Agostino di Montalcino, da dove il Seminario vescovile aveva ereditato la maggior parte dei beni librari a seguito della soppressione leopoldina. La provenienza ilicense del manoscritto è testimoniata solo da una nota di possesso posta a f. Ir, margine superiore (sec. XV terzo quarto): F. Leand. Paul. Ilicinas. Un'altra nota di possesso, erasa, a f. 1r, lascia intravedere alla fine Montalcino. A f. IVv una nota cinquecentesca non più restituibile per caduta di inchiostro e a f. 140r prove di penna.
Bibliografia PL; BHL (1898), I; BHMs (1969)

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

IV. ff. 113v-137r Cyrillus Hierosolimitanus episcopus pseudo m. 386, Epistola ad Augustinum de miraculis Hieronymi
text. inc. Venerabili viro episcoporum eximio
Note BHL, vol. I, nr. 3868; BHMs, nr. 903; PL XXII, coll. 289-326.

numero d'ordine: V

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/monteriggioni-(siena)-biblioteca-diocesana-alessan/201512

Responsabile descrizione interna CODEX

Prato, Biblioteca Roncioniana, Q.II.2 (84)

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

autografo, datato a. 1454
vd. colophon
membr.
ff. I, 173, I', la numerazione moderna corre da 2 (in quanto calcola un foglio iniziale, forse di guardia, caduto) a 175 (calcola f. 30, anch'esso caduto) e prosegue con 176 (guardia posteriore) e 177 (controguardia posteriore); fascicoli 1-2 (12), 3 (9), 4-17 (10): richiami verticali ai fascicoli 1, 2, 16, orizzontali negli altri; il richiamo al fasc. 16 evidenzia l'errata piegatura del fascicolo successivo, finale
Dimensioni: 239 x 172; specchio di scrittura: 15 [161] 63 x 23/6 [90] 7/46; rr. 27/ll. 26, rigatura a colore
Lingua copisti latino; volgare italiano


Decorato
Iniziali semplici; pagine decorate: pagina decorata a f. 2r con stemma al marg. inf.
Rubricato

Legatura antica

Sottoscritto / Colophon
Sottoscritto più volte, solo a f. 155v anche con data.
f. 13r Laus Deo. Pax vivis. Requies defunctis. / Explicit ista pie devota legenda Marie / Quam quicumque legit salvetur, scribit et audit. /Scriptor, ubique Deus sit sospes, Bartholomeus / Petri de Sancto nativus Geminiano. Explicit devotissima historia pretiosissimi cinguli gloriosissime virginis Marie. Amen.
A f. 155v: Explicit opus ad honorem virginis Marie descriptum per me Petri Bartholomeum de Nerucciis de Sancto Gimignano. 1454.
Stemma
Nomi Bartholomaeus Petri de Nerucciis de Sancto Geminiano fl. 1434-1466, m. post 1473, copista e possessore (ca. 1454); Bigazzi Pietro, possessore (sec. XIX)
Storia del manoscritto A f. 2r marg. inf. stemma della Famiglia Nerucci (vd. Pratesi Historia, p. XVI):.
È questo, per ordine di segnatura, il primo dei tre manoscritti in catalogo (gli altri due sono: Prato, BRonc Q.II.7 e S.V.21 cfr. schede relative), che tramandano, in latino o in volgare, la Storia della Cintola. Per i non semplici problemi di ordine attributivo e catalografico cfr. Mss. med. PO pp. 20-21.
Bartolomeo Nerucci, che allestisce questa complessa compagine, è con ragionevole grado di sicurezza l'autore del testo nr. 9 l'Historia baltei, ben inseribile nella produzione e negli interessi di questo maestro ed esegeta dantesco. Non ci sono motivi sufficienti, invece, per attribuire al Nerucci, come già supponeva a suo tempo Gioacchino Pelagatti e suggerisce ancora la più recente bibliografia, anche il volgarizzamento al testo nr. 4, che manteniamo anonimo. Per notizie sul Nerucci rimandiamo alla scheda relativa ad un altro manoscritto di sua proprietà, il roncioniano Q.III.12, contenente la Divina Commedia.
Da notizie desumibili dal Pelagatti e dal Giani si apprende che il manoscritto venne acquistato per la Biblioteca Roncioniana dal Guasti dal bibliofilo Pietro Bigazzi.
Bibliografia Pelagatti Sacro Cingolo (1895), pp. 181-202 (pubblica il testo nr. 4); Giani Un lettore (1921), pp. 29-30; Dante e Prato (1922), p. 165; Stegmüller (1950); WIC (1969); De Feo Inventario (1979), I p. 61; Cincturale (1984), pp. 4, 13 n., 23; Grassi Historia della Cinctola (1990), p. 9 et passim; CPPM II B (1994); Fantappiè Biblioteca roncioniana (1994), p. 69 nr. 84; Mss. med. PO (1999), pp. 20, 39-40 scheda 23, tav. XVIII; BAI (2003), II p. 482 (ms. solo cit.); CALMA (2004), II.1; MDI XVI (2007), pp. 73-74 scheda 58, tav. 25; Pratesi Historia Cinguli (2018), pp. XVI-XXI (descriz. del ms., siglato N)

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

VII. ff. 132v-145r Biblia sacra, Apocrypha
text. inc. In diebus illis erat vir in Ysrael nomine Ioachim ex tribu Iudae
Attribuzioni in rubrica Cyrillus Hierosolimitanus episcopus pseudo m. 386
Rubrica diplomatica Tractatus bveati Cyrilli episcopi yerosolimitani de nativitate clementissime virginis Mariae
Note Evangelium Ps. Matthaei (cfr. Stegmüller 168, 3).
Da Pratesi, Historia p. XVIII: «Il testo prosegue fino al c. XXIV, cioè alla prima parte (dimora in Egitto). Segue una cerniera, costituita da Mt. 2, 19-23... quindi alcuni prodigi ... tratti dall'Evangelium Thomae latino»

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

Risorse esterne collegate
Prato, BRonc Q.II.2 (84), f. 155v
Prato, BRonc Q.II.2 (84), f. 175r
Prato, BRonc Q.II.2 (84), f. 2r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/prato-biblioteca-roncioniana-q-ii-2-(84)/203643

Responsabile descrizione interna CODEX

San Gimignano (Siena), Biblioteca e Archivio Comunale, 33

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1442
vd. colophon
cart.
in folio
ff. IV, 138, II', numerazione meccanica nel margine inferiore esterno; guardie moderne, ff. I-III e II' di restauro recente; fascicoli 1 (6), 2-13 (10), 14 (12): staccato il primo foglio del secondo fascicolo
Dimensioni: 332 x 242; specchio di scrittura: 28 [228] 76 x 27/5 [125] 7/78 (f. 72r); rr. 45/ll. 44 (f. 72r), rigatura a colore

Scritture e mani : umanistica; : cancelleresca all'antica

Presenza di note
Numerose integrazioni ed annotazioni del Nerucci


Decorato
Iniziali semplici; Iniziali decorate: a f. 1r iniziale in oro decorata a bianchi girari con fregio; iniziali semplici alternativamente rosse e azzurre; presenti spazi riservati
Rubricato

Legatura moderna di restauro (1972) in pergamena floscia
Stato di conservazione Il ms. è stato sottoposto a restauro nel 1972 a cura dell'Istituto di patologia del libro; completamente restaurati i margini superiori dei fogli che erano stati danneggiati dall'umidità

Sottoscritto / Colophon
Sottoscrizione in versi del copista a f. 131r: Scriptus dante deo fuit hic a Bartholomeo / Petri de Sancto perpulchro Geminiano / Colle tenente scolas, annis quadraginta duobus / Mille quadringentis domini labentibus orbe. / Auditor, tactor, lector salvetur ut auctor, / defendens omnes sibi semper in orbe fideles
Ente possessore San Gimignano (Siena), S. Maria Assunta, opera della collegiata (sec. XV-XIX in.); San Gimignano (Siena), Archivio comunale (sec. XIX-XX)
Nomi Bartholomaeus Petri de Nerucciis de Sancto Geminiano fl. 1434-1466, m. post 1473, copista in parte e note di (a. 1442)
Storia del manoscritto Questo codice è strettamente legato ai mss. BCSg 32 e 34 (si veda la scheda relativa al ms. 32).
Il codice proviene dall'Opera della Collegiata (da dove è passato prima all'Archivio comunale e poi alla sede attuale), e corrisponde all'item e precedente segnatura L. 17 dell'inventario redatto dal Mannini (cfr. Mannini Inventario, p. 59).
Il copista che trascrive i ff. 7r-13r (sui quali compaiono tuttavia numerose integrazioni ed annotazioni del Nerucci), è lo stesso che esempla i ff. 23r-31v del ms. BCSg 34.
Bibliografia Mannini Inventario (1858); Labourt Hieronymus Lettres (1949); Stegmüller (1950); Mazzatinti Inventari (1972), LXXXVIII pp. 145-151; Fioravanti, Cultura in Valdelsa (1987), pp. 220-221 e n. 6; Kristeller Iter Italicum (1992), VI p. 208; CPL (1995)

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

XV. ff. 110r-111r Cyrillus Hierosolimitanus episcopus pseudo m. 386, Epistola ad Augustinum de miraculis Hieronymi
text. inc. Venerabili viro episcoporum eximium
Note cap. III (vd. testo XIX)

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XIX

XIX. ff. 119r-131r Cyrillus Hierosolimitanus episcopus pseudo m. 386, Epistola ad Augustinum de miraculis Hieronymi
text. inc. Venerabili viro episcoporum eximio
Note Il testo è privo del capitolo III, già trascritto ai ff. 110r-111r (testo XV); appositi rinvii posti sui margini dei ff. 111r e 120v, di mano del Nerucci, avvertono dello spostamento.

numero d'ordine: XX

Risorse esterne collegate
San Gimignano, BC 33, f. 131r
San Gimignano, BC 33, f. 13r
San Gimignano, BC 33, f. 27r
San Gimignano, BC 33, f. 56r
San Gimignano, BC 33, f. 63v
San Gimignano, BC 33, f. 7r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/san-gimignano-(siena)-biblioteca-e-archivio-comuna/218419

Responsabile descrizione interna CODEX

San Gimignano (Siena), Biblioteca e Archivio Comunale, 35

Palinsesto

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV primo quarto data stimata
membr.
il codice è quasi completamente palinsesto su materiale documentario trecentesco
ff. IV, 253, IV', numerazione meccanica e a matita, nel margine inferiore esterno; un'antica numerazione ad inchiostro, sul margine superiore esterno, visibile solo sporadicamente a causa della rifilatura, corre parallelamente a quella attuale sino a f. 179, e poi riprende da f. 189 segnandolo 183 (non si può stabilire se ai ff. 180-188 non sia seguibile per la rifilatura o altro); bianco il f. 188v; guardie e controguardie cartacee di restauro; fascicoli 1 (16), 2-7 (12), 8 (10), 9-11 (12), 12 (10), 13 (10), 14 (12), 15 (10), 16-17 (6), 18-22 (12), 23 (5): perdita di almeno una carta dal fascicolo iniziale (restaurato); l'ultimo foglio è attaccato in maniera fattizia al fascicolo finale, originariamente un duerno
Dimensioni: 271 x 221; specchio di scrittura: 19 [212] 40 x 24 [70 (14) 72] 41 (f. 30r); rr. 2/ll. 48 (f. 30r), rigatura a colore: presenti solo le righe di riquadro per le colonne

Scritture e mani : littera textualis

Presenza di note
Sui margini di alcuni fogli sono individuabili annotazioni attribuibili alla mano di Mattia Lupi


Decorato
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: a f. 4r iniziale decorata; iniziali filigranate rosse e azzurre
Rubricato

Legatura moderna in pergmena floscia di restauro
Stato di conservazione
Il ms. è stato sottoposto a restauro dall'Istituto di Patologia del Libro nel 1972; numerose carte restaurate; pesanti guasti da umidità sui primi tre fogli, con perdita di testo

Ente possessore San Gimignano (Siena), S. Maria Assunta, opera della collegiata (sec. XV-XIX in.); San Gimignano (Siena), Archivio comunale (sec. XIX-XX)
Nomi Mathias Nucci de Sancto Geminiano, interventi di (sec. XV)
Storia del manoscritto La provenienza del pezzo dalla Collegiata di San Gimignano, riferita dal Garosi con il rinvio all'item e precedente segnatura L.6 dell'inventario Mannini (cui peraltro corrisponde il lemma non pertinente «Liber Hymnorum»; cfr. Mannini Inventario, p. 59), non è altrimenti documentata.
A f. 1r, margine inferiore, un'annotazione a matita di significato incerto: S. Gimignano 1172; sotto l'iniziale L.
Sulla controguardia anteriore cartellino incollato con precedente segnatura: A.III.5.
Bibliografia Mannini Inventario (1858); Mazzatinti Inventari (1972), LXXXVIII pp. 155-163

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XIX

numero d'ordine: XX

XX. ff. 244vb-246ra Cyrillus Hierosolimitanus episcopus pseudo m. 386, Epistola ad Augustinum de miraculis Hieronymi
text. inc. Venerabili viro episcoporum eximio
Note excerptum

numero d'ordine: XXI

numero d'ordine: XXII

numero d'ordine: XXIII

Risorse esterne collegate
San Gimignano, BC 35, f. 130r
San Gimignano, BC 35, f. 140v
San Gimignano, BC 35, f. 153r
San Gimignano, BC 35, f. 189r
San Gimignano, BC 35, f. 232r
San Gimignano, BC 35, f. 233r
San Gimignano, BC 35, f. 26v
San Gimignano, BC 35, f. 4r
San Gimignano, BC 35, f. 77r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/san-gimignano-(siena)-biblioteca-e-archivio-comuna/218421

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, K.VII.31

Palinsesto

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 1 data stimata
membr.
il ms. è interamente palinsesto, con tracce di scrittura inferiore ancora visibili, ma non restituibili
ff. I, 57, I', numerazione ottocentesca a penna; fogli di guardia cart. mod.; fascicoli 1-3 (12), 4 (14), 5 (7): richiami orizzontali, al centro del margine; il fascicolo 5 è un quaterno decurtato dell'ultimo foglio
Dimensioni: 247 x 177; specchio di scrittura: 26 [161] 60 x 20 [108] 49 (f. 19r, variabile); rr. 2/ll. 32 (f. 19r, variabili), rigatura a colore

Scritture e mani : bastarda


Decorato
Iniziali semplici
Rubricato: maiuscole toccate di giallo; rubriche

Legatura moderna, in pelle su cartone; dorso a quattro nervature semplici

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV - XIX in.)
Precedenti segnature B. 19, Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XVII-XVIII)
Storia del manoscritto A f. 1r, nel margine inferiore, la nota di possesso di Monte Oliveto Maggiore (sec. XV): Iste liber est Montis Oliveti de Haccona; al di sopra, la segnatura dell'abbazia: B.19. Sul dorso, tracciata direttamente ad inchiostro e solo parzialmente restituibile, altra precedente segnatura olivetana (sec. XVIII): B.[.]; al centro, il cartellino membranaceo col titolo a caratteri d'oro, su cui è stata vergato un numero: 6. Sempre sul dorso, un cartellino con la segnatura precedente della Biblioteca pubblica senese (sec. XIX): F.10.4. A f. 1r, nel margine inferiore, vergata in rosso, la notizia del passaggio del ms. alla biblioteca senese in data 1810, di mano del bibliotecario Luigi De Angelis. Sulla controguardia anteriore, in alto, segnato a matita, un numero di inventario (sec. XIX): N° 145; al di sotto, una mano coeva annota a penna la data del codice: Secolo XV. A f. Ir, l'indice del contenuto (sec. XIX). A f. 1r, nel margine superiore esterno, un numero tracciato a matita rossa (sec. XX): 74.
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1847), VI p. 527

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

III. ff. 36v-57v Cyrillus Hierosolimitanus episcopus pseudo m. 386, Epistola ad Augustinum de miraculis Hieronymi
text. inc. Venerabili viro, episcoporum eximio Augustino Iponensi presuli, Cirillus Ierosolimitanus pontifex, et omnium sacerdotum infimus -- Illius sequi vestigia, cuius in terris sanctitas radiare non cessat, illius scilicet Ieronimi gloriosi cuius memoria
Rubrica diplomatica Epistola sanctissimi Cirilli episcopi Yerosolimitani ad sanctum Agustinum episcopum Yponensem de miraraculis (sic) sanctissimi Yeronimi presbiteri
Note Segue, a f. 50r , un'annotazione ad inchiostro rosso: Ista sunt scripta ad declarationem legende sanctissimi Yeronimi eximii doctoris, seguita da una notizia su Stridone (inc. Et propter principium legende remicto quod locus quo sepulti sunt parentes beati Yeronimi, hodie vocatur Sdregam, in diocesi Triextina) e dall'epitaffio posto sul sepolcro romano del santo, in Santa Maria Maggiore (In sepulcro beati Yeronimi in Roma in ecclesia Sancte Marie Maioris ubi fuit tralatus (sic) de Beteleem, in quo supra scripti sunt hii versus: Hic dux doctorum iacet et flos presbiterorum | sanctus Yeronimus set ei locus est nimis ymus | hic tu discrete cactholice sui effacite | dic veniens ave desuper ire cave. Deo gratias. Amen).

NOTA DI REVISIONE. I ff. 51r-57v, che si aprono con la rubrica De Sabiniano heresiarca pestifero et sancto Silvano archepiscopo Naçareth dovrebbero essere un capitolo appartentente a questo stesso  (come avvisa una nota al margine; vd. la riproduzione del foglio allegata alla scheda) ma il testo richiede un'ispezione più approfondita.

Risorse esterne collegate
Siena, BCI K.VII.31, f. 1r
Siena, BCI K.VII.31, f. 45r
Siena, BCI K.VII.31, f. 48r
Siena, BCI K.VII.31, f. 51r
Siena, BCI K.VII.31, f. 57v

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-k-vii-31/217890

Trovati 5 records. Pagina 1 di 11

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

Se disabiliti questi cookies non sarai in grado di salvare le tue preferenze. Ciò significa che tutte le volte che visualizzi www.mirabileweb.it dovrai impostare nuovamente le impostazioni cookies. (Non consigliato)

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy