Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Iohannes Rigaldi m. 1323 in CODEX
Iohannes Rigaldi m. 1323
Trovati 23 records. Pagina 1 di 3123
Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, A

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 132, doppia numerazione moderna in cifre arabiche: la prima sul margine destro superiore (completa) e la seconda sul margine inferiore (fino a 80r) e poi sul superiore; fascicoli 1-14 (8), 15-16 (10): richiami presenti;
Dimensioni: 590 x 430; specchio di scrittura: 400 x 300; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di penna sono state attribuite al copista Alessandro da Sesto San Giovanni. Le miniature di pennello sono state attribuite a Liberale da Verona, che ha eseguito anche la decorazione dei corali Q e Y della stessa sede negli anni 1467-69 ca. (cfr. in bibl. Codici liturgici miniati).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica in cuoio impresso su assi con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è buono; rare tracce di umidità e di usura, qualche rattoppo, inserti membranacei.

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Liberale da Verona, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'antifonario A fa parte di un unico ciclo liturgico comprendente anche i corali B, C, D, E, F, H, I, K, L, M e N della stessa sede e tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del nobile bolognese e generale dell'ordine Olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore in occasione della sua seconda elezione (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 458-480; Lugano Corali e minii (1911), pp. 38-56; Del Bravo Liberale (1960), pp. 16-38; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 8; Bisogni Liberale o Girolamo? (1973), p. 402; Bersotti Chiusi (1974), pp. 84-85; Cod. lit. min. (1982), pp. 253-268; Turner Dictionary of Art (1996), XIX pp. 305-306; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-a/199032

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, B

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 116, numerazione moderna in numeri romani sul margine destro superiore (1-116); fascicoli 1-9 (8), 10 (4), 11-15 (6): presenti richiami;
Dimensioni: 588 x 427; specchio di scrittura: 404 x 304; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di penna sono state attribuite al copista Alessandro da Sesto San Giovanni. Le miniature di pennello sono state attribuite su base stilistica a Francesco di Giorgio Martini e Venturino Mercati (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro.

Legatura antica in cuoio impresso su piatti di legno con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è buono: rare tracce di umidità ed usura, inserti membranacei.

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Francesco di Giorgio Martini, miniatore (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario B fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, C, D, E, F, H, I, K, L, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'ordine Olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 458-480; Lugano Corali e minii (1911), pp. 38-56; van Marle Development XVI (1937), p. 274 n. 3; Del Bravo Liberale (1960), pp. 16-38; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 8; Bisogni Liberale o Girolamo? (1973), p. 402; Bersotti Chiusi (1974), pp. 84-85; Cod. lit. min. (1982), pp. 269-283; Baroffio Differentiae (1992), pp. 66 n. 33; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-b/199033

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, C

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 151, numerazione moderna in numeri romani sul margine destro superiore (1-151); fascicoli 1-18 (8): presenti richiami; il fasc. 19 è un ternione con l'ultimo foglio aggiunto;
Dimensioni: 590 x 438; specchio di scrittura: 402 x 302; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di pennello sono state attribuite a Venturino Mercati e ad anonimo miniatore (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica, in cuoio impresso su assi con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è cattivo: tracce di umidità e di usura, abrasioni, strappi e ossidazione delle carte.

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario C fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, B, D, E, F, H, I, L, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'ordine Olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 459, 466; Lugano Corali e minii (1911), p. 48; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 22; Bersotti Chiusi (1974), p. 84; Cod. lit. min. (1982), pp. 284-291; Baroffio Differentiae (1992), p. 66 n. 33; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-c/199035

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, D

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 152, numerazione moderna in cifre arabiche sul margine destro superiore (1-152); fascicoli 1-19 (8): richiami presenti;
Dimensioni: 590 x 430; specchio di scrittura: 405 x 295; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di penna sono state eseguite da Bartolomeo da Ferrara (cfr. sottoscrizione a f. 110r). Le miniature di pennello sono state attribuite a Venturino Mercati (cfr. in bibl. Borghesi-Banchi Nuovi documenti) e Bartolomeo Varnucci, che tuttavia ha eseguito solo l'iniziale miniata a f. 1r (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica, in cuoio impresso su assi di legno con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è buono: rare tracce di umidità e di usura, inserti membranacei.

Sottoscritto
A f. 110r: Frater Bartholomeus de Ferraria fecit hoc opus (riferito alla miniatura di penna).
Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Bartolomeo da Ferrara, decoratore di penna (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto); Bartolomeo di Antonio Varnucci, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario D fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, B, C, E, F, H, I, K, L, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'Ordine olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Borghesi-Banchi, Nuovi documenti (1898), p. 211; Mostra arte senese (1904), pp. 145-146; Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 459, 465; Lugano Corali e minii (1911), p. 44 n. 1; Toesca Monumenti e studi (1930), pp. 114; Mostr. miniatura (1953), pp. 402 nr. 644; Arte Lombarda (1958), p. 114 nr. 349; Levi D'Ancona Collection (1970), p. 116; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 22; Bersotti Chiusi (1974), p. 84; Cod. lit. min. (1982), pp. 292-301; Baroffio Differentiae (1992), p. 66 n. 33; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50; DBMI (2004), p. 981

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-d/199036

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, E

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 118, doppia numerazione moderna in cifre arabiche (1-118), l'una sul margine destro superiore e l'altra in quello inferiore; fascicoli 1-14 (8), 15 (6): presenti richiami;
Dimensioni: 590 x 436; specchio di scrittura: 400 x 295; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di pennello sono state attribuite a Venturino Mercati e ad anonimo miniatore (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica, in cuoio impresso su assi di legno con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è mediocre: tracce di umidità ed usura, strappi, inserti membranacei.

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario E fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, B, C, D, F, H, I, K, L, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'Ordine olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 459, 466; Lugano Corali e minii (1911), p. 48; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 22; Bersotti Chiusi (1974), p. 84; Cod. lit. min. (1982), pp. 302-309; Baroffio Differentiae (1992), p. 66 n. 33; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-e/199038

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, F

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 91, numerazione moderna in cifre arabiche sul margine destro superiore (1-91); fascicoli 1-11 (8), 12 (3): richiami presenti; il fasc. 3 è costituito da tre carte sciolte;
Dimensioni: 590 x 430; specchio di scrittura: 400 x 300; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di penna sono state attribuite a Bartolomeo da Ferrara, le miniature di pennello invece a Venturino Mercati (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate in oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica, in cuoio impresso su assi di legno con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è buono: rare tracce di umidità, rattoppi.

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Bartolomeo da Ferrara, decoratore di penna (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario F fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, B, C, D, E, H, I, K, L, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'Ordine olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 459, 466; Lugano Corali e minii (1911), p. 36; Levi D'Ancona Collection (1970), p. 116; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 22; Bersotti Chiusi (1974), p. 84; Cod. lit. min. (1982), pp. 310-321; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-f/199039

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, H

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 150, doppia numerazione moderna sul margine destro superiore ed inferiore (1-150); fascicoli 18 (8), 19 (6): presenti richiami;
Dimensioni: 590 x 430; specchio di scrittura: 400 x 300; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di penna sono state attribuite a Bartolomeo da Ferrara, le miniature di pennello invece a Venturino Mercati (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica, in cuoio su assi con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è buono; inserti membranacei.

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Bartolomeo da Ferrara, decoratore di penna (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario H fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, B, C, D, E, F, I, K, L, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'Ordine olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 459, 466; Lugano Corali e minii (1911), p. 48; Levi D'Ancona Collection (1970), p. 116; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 22; Bersotti Chiusi (1974), p. 84; Cod. lit. min. (1982), pp. 322-333; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-h/199040

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, I

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 146, numerazione moderna in cifre arabiche sul margine destro superiore (1-146); fascicoli 1-18 (8), 19 (2): presenti richiami;
Dimensioni: 590 x 430; specchio di scrittura: 400 x 295; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di penna sono state attribuite a fra' Bartolomeo da Ferrara, quelle di pennello a Venturino Mercati (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica, in cuoio impresso su assi di legno, con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è buono.

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Bartolomeo da Ferrara, decoratore di penna (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario I fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, B, C, D, E, F, H, K, L, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'Ordine olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Mostra arte senese (1904), p. 145; Di Cocco Corali miniati (1910), p. 467; Lugano Corali e minii (1911), p. 45; Levi D'Ancona Collection (1970), p. 116; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 22; Bersotti Chiusi (1974), p. 84; Cod. lit. min. (1982), pp. 334-345; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-i/199041

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, K

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 126, numerazione moderna in cifre arabiche sul margine destro superiore; fascicoli 1-16 (8): presenti richiami;
Dimensioni: 590 x 435; specchio di scrittura: 405 x 295; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di penna sono state eseguite da Bartolomeo da Ferrara (cfr. sottoscrizione a f. 14r) e da Alessandro da Sesto San Giovanni (ma per una sola iniziale); quelle di pennello sono state attribuite invece a Venturino Mercati (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica, in cuoio impresso su assi di legno, con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è buono: rare tracce di umidità; piccoli strappi e inserti membranacei.

Sottoscritto
A f. 14r: Fratris Bartolomeus [sic] (miniatore di penna).
Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo qaurto); Bartolomeo da Ferrara, decoratore di penna (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario K fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, B, C, D, E, F, H, I, L, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'Ordine olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Borghesi-Banchi, Nuovi documenti (1898), p. 207; Mostra arte senese (1904), p. 145 nr. 26; Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 459, 469-470; Lugano Corali e minii (1911), p. 44 n. 1, tav. 45, 47; Toesca Monumenti e studi (1930), p. 114; Mostr. miniatura (1953), pp. 401-402 nr. 643; Arte Lombarda (1958), p. 114 nr. 348; Levi D'Ancona Collection (1970), p. 116; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 22; Bersotti Chiusi (1974), p. 84; Cod. lit. min. (1982), pp. 347-357; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-k/199042

Responsabile descrizione interna CODEX

Chiusi (Siena), Museo della Cattedrale, L

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 189, numerazione moderna in cifre arabiche (1-189), sul margine destro inferiore (1-16) e superiore (17-189); fascicoli 1-21 (8), 22 (3), 23 (10), 24 (8): presenti richiami; il fasc. 22 è un duerno mancante dell'ultimo f.; il fasc. 24 è un quinterno mancante degli ultimi due fogli. I fasc. 22-24 (ff. 169-189) sono stati aggiunti nel sec. XVI
Dimensioni: 585 x 435; specchio di scrittura: 410 x 290; rr. 30/ll. 5 + 5 tetragrammi, rigatura a colore

Decorato: le miniature di penna sono state attribuite a fra' Bartolomeo da Ferrara, quelle di pennello a Venturino Mercati (cfr. in bibl. Cod. lit. min.).
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziali decorate con oro;
Rubricato
Notazione musicale: sistema di cinque tetragrammi ad inchiostro rosso con notazione quadrata ad inchiostro nero.

Legatura antica in cuoio impresso su assi di legno con borchie e cantonali.
Stato di conservazione
Lo stato di conservazione è buono: rare tracce di usura.

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV terzo quarto - 1932)
Nomi Francesco della Ringhiera generale OSBOliv, committente (sec. XV terzo quarto); Alessandro da Sesto San Giovanni OSBOliv, copista (sec. XV terzo quarto); Bartolomeo da Ferrara, decoratore di penna (sec. XV terzo quarto); Venturino Mercati, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto L'Antifonario L fa parte di un unico ciclo liturgico, comprendente anche i corali A, B, C, D, E, F, H, I, K, M e N della stessa sede, tutti esemplati dal monaco benedettino Alessandro da Sesto San Giovanni (1456-59 ca.) su commissione del generale dell'Ordine olivetano Francesco della Ringhiera per il cenobio di Monte Oliveto Maggiore (cfr. in bibl. Lugano Corali e minii).
[La descrizione del manoscritto è stata desunta dal catalogo presente in bibliografia Codici liturgici miniati dei benedettini in Toscana a cura di M. G. Ciardi Duprè dal Poggetto]
Bibliografia Borghesi-Banchi, Nuovi documenti (1898), p. 212; Di Cocco Corali miniati (1910), pp. 462-470; Lugano Corali e minii (1911), p. 45; Levi D'Ancona Collection (1970), p. 116; Ciardi Dupré Corali (1972), p. 22; Bersotti Chiusi (1974), p. 84; Cod. lit. min. (1982), pp. 358-365; Guida d'Italia. Toscana (1997), pp. 754-755; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 50

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/chiusi-(siena)-museo-della-cattedrale-l/199043

Trovati 23 records. Pagina 1 di 3123

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

I cookie tecnici devono essere sempre abilitati per poter usufruire dei servizi di base sel sito web.

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy