Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca. in CODEX
Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca.
Trovati 7 records. Pagina 1 di 11
Responsabile descrizione interna CODEX

Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo, 311

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIV primo quarto data stimata
membr.
ff. V, 372, IV', numerazione recente a matita sul margine destro inferiore, che calcola anche il f. V, guardia antica, giungendo fino a 373; i fogli di guardia I-IV e I'-IV' sono cartacei moderni di restauro; il f. V è membr. antico, originale carta di guardia; fascicoli 1 (3), 2 (10), 3 (8), 4 (7), 5 - 7 (10), 8 (9), 9 - 28 (10), 29 (7), 30 - 36 (10), 37 (12), 38 - 39 (8): il fasc. 1 è fattizio di tre fogli,ai quali è stato fissato anche il f. V (numerato 1); il fasc. 3 è un quinterno privo degli ultimi due ff.; il fasc. 4 è un quinterno privo del primo, secondo e quinto foglio; il fasc. 8 è un quinterno privo del quarto foglio; il fasc. 29 è un quinterno privo del primo foglio; richiami presenti;
Dimensioni: 182 x 130; specchio di scrittura: 18 [112] 52 x 15 [80] 35; rr. 31/ll. 30 (variabili).

Decorato
Iniziali semplici; Iniziali filigranate: sono presenti 26 lettere rubricate e 567 lettere filigranate poste all'inizio dei capitoli. Ai ff. 54r, 113v, 194r, 229r, 239r e 306r sono state asportate delle iniziali decorate con oro, di cui restano talora tracce di fregi a cornice. Semoli (vd. bibl., p. 69) suggerisce per gli aspetti decorativi una scuola bolognese ma mancano elementi per un approfondimento in tal direzione.

Rubricato

Legatura di restauro con recupero della pelle impressa della legatura precedente (sec. XVI).
Stato di conservazione
Al f. 1r tracce di distacco dal contropiatto della legatura antica.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XIV - XIX in.); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX in. - XX med.)
Precedenti segnature omega 10, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto); Q.II-33, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.)
Storia del manoscritto Al f. 1v annotazioni sul tema dell'obbedienza, del timore di Dio e dell'umiltà (mano del sec. XIV).
Al f. 5r, margine superiore, nota di possesso dell'Eremo di Camaldoli (sec. XIV): Hic liber est Heremi Camaldulensis, quem qui furatur anathematis ense necatur.
Al f. 2r, margine superiore, altra nota di possesso con segnature moderne corrispondenti all'inventario B (sec. XVII ultimo quarto) e al catalogo C (sec. XVII ex.): Sacrae Eremi Camalduli I(nscript). C(at). omega.10. (depennata); Q.II-33. Il codice è rintracciabile con certezza nell'inventario B (cfr. Magheri-Fossa, Biblioteca, p. 463 nr. 10; ms. non identificato), mentre resta dubbia la sua identificazione nell'inventario A e sul catalogo C (in C al lemma corrispondente alla segnatura 'Q.II-33' è segnalato un libro di Costituzioni).
Ai ff. 2r e 373v timbri della Fraternita dei Laici di Arezzo (sec. XIX).
Bibliografia PL; CPG; Mazzatinti Inventari (1896), VI p. 225; BHL (1898), I-II; Stegmüller (1959), VII; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979), pp. 217, 238, 243, 381; Semoli Codici miniati (1986), pp. 69-70 scheda nr. 25; BHL Suppl. (1986); Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 10; Mss. med. AR (2003), p. 20, pp. 46-47 scheda 32, tav. XLIV, p. 131; Tristano Scrittura e società (2012), pp. 107-16; Chirico Il trattato (2014), pp. 37-50; Pomaro Libro e scrittura (2018), pp. 118, 119 n. 29

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

XVII. ff. 306r-371v Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca., Liber de contemptu mundi
praef. inc. Anima quem Deum dilligit in solo Deo quietem habet
text., f. 312v inc. Multum honorem dedit Deus hominibus per doctrinam duplicem
Note CPG 86, 811-886 (orig. greco; trad. anonima).

numero d'ordine: XVIII

Risorse esterne collegate
Arezzo, BCAr 311, f. 5r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/arezzo-biblioteca-città-di-arezzo-311/213399

Responsabile descrizione interna CODEX

Cortona (Arezzo), Biblioteca Comunale e dell'Accademia Etrusca, 45

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. I, 240, I', numerato di dieci in dieci (sec. XIX ex.); il f. 1 funge da f. di guardia; fascicoli 1-19 (10), 20 (4), 21 (9), 22-24 (10), 25 (7): Il fasc. 21, un quinterno, manca del primo foglio; anche il fasc. 25, originariamente un quinterno, manca degli ultimi tre fogli
Dimensioni: 272 × 195; specchio di scrittura: 26 [186] 60 × 23 [57 (9) 57] 49; rr. 41/ll. 40

Decorato: il codice è stato datato da Rosella Manciati alla fine del sec. XV in base all'apparato decorativo riferibile alla scuola di Attavante (cfr. in bibl. Manciati, Codici miniati); è da tener presente, però, che, stando ai dati attualmente disponibili, il copista risulterebbe attivo in periodo leggermente precedente
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziale decorata a f. 2r
Rubricato

Legatura di restauro, con recupero delle coperte in cuoio con impressioni a secco
Stato di conservazione
Il manoscritto è stato restaurato nel 1987

Ente possessore Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (sec. XV. 2 - XIX in.)
Nomi Bibliotecario quattrocentesco di Santa Margherita OFMObs, copista (sec. XV. 2)
Storia del manoscritto Il codice è stato interamente vergato dal «bibliotecario quattrocentesco» del convento cortonese di S. Magherita (vd. al nome). A f. 1r indice delle opere, preceduto dalla segnatura moderna: N. 122 (sec. XIX). L'identificazione del ms. con il lemma nr. 38 dell' Inventario ottocentesco del convento di S. Margherita risulta dubbia in quanto l'opera alla quale si fa riferimento, il Tractatus de vita religiosa di Iohannes Guallensis, compare ad apertura del codice che è però un'ampia miscellanea di altri autori e, fatta salva la possibilità di una rifilatura, non è in folio così come invece si specifica nel lemma.
[Per l'Inventario di Santa Margherita e la Tavola delle precedenti segnature della sede vd. Nuovo_Codex - Materiali in linea / Cortona]
Bibliografia PL; PG; Mancini Manoscritti di Cortona (1884), pp. 29-30; Bonaventura Opera omnia (1898), VIII pp. LXXVII, CCXXII; Mazzatinti Inventari (1911), XVIII pp. 28-9; WIC (1969); Oberleitner Augustinus Italien (1970), I/2 p. 61; Distelbrink (1975); ILWVV (1979); ILWVV (1979); Manciati Codici miniati (1981), pp. 96-8; Castelli L'immagine nel libro (1987), p. 53; Breitenstein Consulo tibi (2009), pp. 147-9; Mss. med. Cortona (AR) (2011), pp. 42-3 scheda 45, tav. LIII; Stoppacci Libri e copisti (2014), pp. 208, 218, 233 n. 56, 237 n. 140

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

XV. ff. 126va-127rb Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca., Liber de contemptu mundi
text. inc. Hic est ordo sobrius et Deo amabilis non respicere
Note De sobrietate et continentia; cfr. PG, vol. 86, coll. 883-886 (versio latina).

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XIX

numero d'ordine: XX

numero d'ordine: XXI

numero d'ordine: XXII

numero d'ordine: XXIII

numero d'ordine: XXIV

Risorse esterne collegate
Cortona (Arezzo), BCAE 45, f. 126r
Cortona (Arezzo), BCAE 45, f. 240v
Cortona (Arezzo), BCAE 45, f. 2r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/cortona-(arezzo)-biblioteca-comunale-e-dell-accade/201841

Responsabile descrizione interna CODEX

Cortona (Arezzo), Biblioteca Comunale e dell'Accademia Etrusca, 204

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
cart.
ff. II, 166, II'; i ff. I-II e I'-II' sono rispettivamente costituiti da due bifogli provenienti da un Lezionario del sec. XV, piegati; f. II' è parzialmente caduto a seguito della mancanza dell'asse della legatura; fascicoli 1-9 (12), 10 (10), 11-14 (12);
Dimensioni: 210 × 143; specchio di scrittura: 25 [143] 42 × 23 [85] 35; rr. 30/ll. 29.
Presenza di note
Vd. la 'Storia del ms.'.


Rubricato

Legatura moderna in assi con dorso in cuoio, mancante di parte dell'asse posteriore.

Ente possessore Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (ca. 1451-1808)
Nomi Benedictus de Cortona frate, possessore (sec. XV. 2); Bibliotecario quattrocentesco di Santa Margherita OFMObs, copista in parte (sec. XV. 2)
Precedenti segnature 74, Cortona (Arezzo), S. Margherita, convento OFM (sec. XVIII)
Storia del manoscritto Il ms. è opera di una sola mano fino a f. 140v; i ff. 144r-160r sono di mano del «bibliotecario quattrocentesco» (vd. al nome) del convento cortonese di S. Margherita. Questi rivede tutto il codice, che è in parte gemello del ms. Cortona, BCAE 45 (vd. scheda relativa).
A f. Ir nota di possesso: De frate Benedecto da Cortona (sec. X. 2). A f. 3r, accanto alla rubrica: Pertinet ad locum Sanctae Margaritae (sec. XVI in.). A f. 166v computo dei fogli: 166 (sec. XVI ex.). A f. Ir segnatura: n° 74 (sec. XVIII); a f. 1r altra segnatura: N. 124 e indice del volume (sec. XIX), cui segue il riferimento: Palch. V sempre del sec. XIX; la stessa segnatura è ripetuta sul cartellino sul dorso.
[Per la Tabella delle precedenti segnature vd. Nuovo_Codex - Materiali in linea / Cortona]
Bibliografia WIC; PG (1857); Mancini Manoscritti di Cortona (1884), pp. 60-1; Bonaventura Opera omnia (1898), VIII pp. LXXII, CCXXI; BHL (1901), II; Mazzatinti Inventari (1911), XVIII pp. 54-5 nr. 123 (204); Stegmüller (1950), I; Dondaine - Shooner (1967), I; BHMs (1969), pp. 464, 501 (vol. IIa); p. 491 (vol. IIIb); Oberleitner Augustinus Italien (1970), I/2 p. 61; ILWVV (1979); Thomae Aquinatis Opp. XLII (1979), p. 214; Mss. med. Cortona (AR) (2011), pp. 74-5 scheda 100, tav. CXXIV

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

IV. ff. 17r-18v Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca., Liber de contemptu mundi
text. inc. Hic est ordo sobrius et Deo amabilis, non respicere
Rubrica diplomatica In libro de vita contemplativa sermo ultimus.
Note
Si riporta il titolo in rubrica da f. non spec; il testo contiene un solo semone; cfr. PG 44, 991-994.

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XIX

Risorse esterne collegate
Cortona (Arezzo), BCAE 204, f. 120r
Cortona (Arezzo), BCAE 204, f. 140r
Cortona (Arezzo), BCAE 204, f. 40r
Cortona (Arezzo), BCAE 204, f. 5r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/cortona-(arezzo)-biblioteca-comunale-e-dell-accade/213800

Responsabile descrizione interna CODEX

La Verna (Arezzo), Biblioteca del Convento della Verna, 23

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIV. 1 data stimata
membr.
ff. I, 351, ff. numerati 352 in quanto la numerazione recente è estesa anche al f. I; il f. I membr. antico, è solidale con la controguardia anteriore; fascicoli 1-29 (12), 30 (3): richiami centrati; il fasc. 30, in origine un duerno, ha l'ultimo foglio tagliato
Dimensioni: 176 x 120; specchio di scrittura: 13 [130] 33 x 10 [84] 26; rr. 35/ll. 34

Decorato
Iniziali filigranate
Rubricato

Legatura antica in cuoio impresso su assi; segno di catenatura

Ente possessore La Verna (Arezzo), La Verna, convento OFM
Storia del manoscritto A f. 1r nota di possesso (sec. XV): Iste liber est ad usum fratrum Minorum commorantium in sacro conventu montis Alverne. Sul contropiatto posteriore: 39. Su cartellini cart. sul dorso e sul contropiatto anteriore la precedente segnatura: 21.D.1. Il manoscritto compare negli inventari del 1432 e 1461 (cfr. Mencherini, Codice diplomatico, in bibl.).
Bibliografia Mencherini, Codice diplomatico (1924), p. 630 nr. 240 e n. (2); Lensi La Verna (1930), p. 397; Inventario Verna (1990), pp. 24-25; Pomaro Libro e scrittura (2018), p. 119 n. 29

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

III. ff. 307v-352r Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca., Liber de contemptu mundi
text. inc. Anima que Deum diligit in solo Deo quietem habet
Rubrica diplomatica Liber Ysaac abbatis Syrie de accessu anime ad Deum (f. 307v)

Risorse esterne collegate
La Verna (Arezzo), Biblioteca del Santuario della Verna 23, f. 2r
La Verna (Arezzo), Biblioteca del Santuario della Verna 23, f. 308r
La Verna (Arezzo), Biblioteca del Santuario della Verna 23, f. 352r
La Verna (Arezzo), Biblioteca del Santuario della Verna 23, f. 6v
La Verna (Arezzo), Biblioteca del Santuario della Verna 23, f. 86r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/la-verna-(arezzo)-biblioteca-del-convento-della-ve/219735

Responsabile descrizione interna CODEX

Prato, Biblioteca Roncioniana, Q.II.7 (85)

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
membr.
ff. I, 52, I'; fascicoli 1-4 (8), 5 (6), 6 (8), 7 (6)
Dimensioni: 231 x 161; specchio di scrittura: 19 [151] 61 x 28 [7/89] 37; rr. 28/ll. 27
Lingua copisti volgare italiano


Decorato
Iniziali semplici; Iniziali figurate: iniziale figurata a f. 1r
Rubricato

Legatura antica restaurata (1964)
Stato di conservazione Sui fogli iniziali l'inchiostro è svanito e ripassato da mano successiva; alcuni fogli sono di recupero con affioramento di scritture inferiori non significative

Stemma
Nomi Marcovaldi famiglia, stemma di; Iulius Franciscus de Cavalcantibus, possessore (sec. XVI); Baldanzi Ferdinando, possessore (sec. XIX); Olschki Leo Samuel, possessore (sec. XX.1); Ginori Conti Piero principe, possessore (sec. XX.1)
Storia del manoscritto A f. Ir: Hic liber est Iulii Francischi de Cavalcan[ti]bus. A f. 1r, margine inferiore, è stato aggiunto lo stemma della Famiglia Marcovaldi; a f. 52r uno stemma, non identificato, è di epoca decisamente moderna, nonostante che sotto sia stato scritto 1384, anno (?). Dono del canonico Baldanzi, che lo possedeva e lo mise anche a disposizione del Guasti, il manoscritto entrò successivamente in possesso prima del libraio e bibliofilo fiorentino Leone Olschki, poi della famiglia Ginori Conti, che lo possedeva ancora nel 1938, come riferisce il Nuti nel breve articolo sui Marcovaldi. Nel 1966 il codice comparve in catalogo presso la Libreria antiquaria Gonnelli di Firenze e venne così riacquisito dalla Biblioteca Roncioniana.
Bibliografia Bibliografia pratese (1844), pp. 240-249; Zambrini Opere (1929), I p. 972; Nuti I Marcovaldi (1938), pp. 169-170 n. 1; De Feo Inventario (1979), I p. 66; Fantappiè Biblioteca roncioniana (1994), pp. 69 nr. 85, 82 nr. 85, ill.; Bonacchi Il codice ritrovato (1995), pp. 18-19; Mss. med. PO (1999), pp. 20, 40-41 scheda nr. 25, tav. XX; Chirico Il trattato (2014), p. 39

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

II. ff. 7r-52r Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca., Libro del disprezzo del mondo
text. inc. L anima la quale ama Idio à l suo riposo in solo Idio
Note vd. Zambrini, Opere volgari, I, coll. 525-526
Prima ed. del testo volgare in Collazione dell'abate Isaac e lettere del beato don Giovanni dalle Celle monaco vallombrosano e d'altri, Firenze, Gio. Gaetano Tartini e Santi Franchi, 1720, 1-111; per le opere di Isacco di Ninive cfr. CPG, 7868

Risorse esterne collegate
Prato, BRonc Q.II.7, f. 1r
Prato, BRonc Q.II.7, f. 7r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/prato-biblioteca-roncioniana-q-ii-7-(85)/203645

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, G.IX.3

Palinsesto

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
membr.
ff. I, 54, I', numerazione ottocentesca a penna di mano del bibliotecario Lorenzo Ilari; i ff. I e I', membr., sono entrambi di recupero: il f. I, con relativa controguardia, proviene da un codice in lingua provenzale del sec. XIII; il f. I', eraso, proviene da un manoscritto documentario in latino; fascicoli 1-3 (10), 4-5 (8), 6 (8): il fascicolo 6 è un quinterno regolare privo dei due fogli finali ma senza lacune di testo
Dimensioni: 196 x 142 (f. 16); specchio di scrittura: 12 [146] 38 x 10 [49 (6) 49] 28 (f. 16r); rr. 34/ll. 34 (f. 16r), rigatura a colore

Decorato
Iniziali filigranate: la filigrana spesso non è stata eseguita
Rubricato: maiuscole toccate di rosso; rubriche

Legatura moderna in pergamena su cartone

Ente possessore Lecceto (Siena), S. Salvatore di Lecceto, convento OESA (sec. XV. 2)
Precedenti segnature VIII, Lecceto (Siena), S. Salvatore di Lecceto, convento OESA (sec. XV. 2)
Storia del manoscritto Il manoscritto è interamente palinsesto, la scriptio inferior individua un codice in provenzale.
A f. 54ra (sec. XV. 2): Iste liber est comunitatis Fratrum Silve Lacus vel Lecceti. VIII. A f. 1r, nel margine superiore, una nota di possesso (sec. XVII): Conventus Iliceti.
Sul piatto anteriore della legatura, in alto, ad inchiostro nero, di mano del Ciaccheri (sec. XVIII): Incipit liber venerabilis Ysaac abbatis Syriae De accessu animae ad Deum qui creavit illam.
Sul dorso, ad inchiostro nero, forse del sec. XVIII: Abbas Isaac De acc. animae; in basso tracce del cartellino cart. con la segnatura precedente (sec. XIX), in gran parte non restituibile: [.].L.[.], e quella attuale. Sulla controguardia anteriore, in alto, di mano di Lorenzo Ilari: Sec. XV. Carte 54.
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1846), V p. 181; Chirico Il trattato (2014), pp. 37-50

numero d'ordine: I

I. ff. 1ra-54ra Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca., Liber de contemptu mundi
text. inc. Anima que Deum diligit in solo Deo quietem habet
Note A f. 54ra-rb alcuni excerpta scritturali e patristici; a f. 54v, una mano quattrocentesca ha abbozzato una tavola dei capitoli, subito interrotta.

Risorse esterne collegate
Siena, BCI G.IX.3, f. 1r
Siena, BCI G.IX.3, f. 54r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-g-ix-3/215716

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, I.II.11

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 1 data stimata
cart.
ff. V, 166, I', ff. numerati 165: numerazione ottocentesca a penna di mano dell'Ilari, calante di una unità per salto nel computo di un foglio fra 32-33; ff. I-II, I', cart. mod.; ff. III-V, cart. ant.; fascicoli 1-2 (12), 3-15 (10), 16 (12)
Dimensioni: 209 x 133; specchio di scrittura: 20 [137] 52 x 14/5 [80] 7/27; rr. 2/ll. 23, rigatura a secco

Scritture e mani : corsiva all'antica

Lingua copisti volgare italiano


Decorato
Iniziali semplici
Rubricato: maiuscole toccate di giallo; rubricato

Legatura moderna, in carta marmorizzata su cartone; dorso in cuoio dovuto ad intervento successivo non recente
Stato di conservazione
Macchie di umidità in corrispondenza dei margini esterni; dorso parzialmente staccato

Nomi Ciaccheri Giuseppe sacerdote, possessore (sec. XVIII. 2)
Precedenti segnature L.VII.9, Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati (sec. XIX. 1)
Storia del manoscritto A f. IVr, nel margine superiore nota di possesso (sec. XVIII. 2): G. Ciaccheri.
Il ms. è presente nel Catalogo de' testi redatto dal bibliotecario Luigi De Angelis a p. 193 con precedente segnatura L.VII.9 (cfr. in bibl. Tanganelli).
Bibliografia De Angelis Catalogo de' testi (1818); Ilari La Biblioteca (1846), V p. 181; Tanganelli Catalogo De Angelis (2014), p. 247

numero d'ordine: I

I. ff. 1r-155r Isaac Ninivita episcopus fl. 680 ca., Libro del disprezzo del mondo
prol. inc. L_anima che ama Iddio in solo Iddio . riposo
text., f. 4r inc. Abbia preziosa hoperazione in vigilie, acciò che ttu truovi la consolazione
Rubrica diplomatica Questo libro è dell'abate Ysach di Siria come l'anima si dee posare in Dio et del contento del mondo (f. 1r)
Note Precede il testo, ai ff. IIIv-Vv, la tavola dei capitoli.

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Siena, BCI I.II.11, f. 1r
Siena, BCI I.II.11, f. 84r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-i-ii-11/217278

Trovati 7 records. Pagina 1 di 11

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

I cookie tecnici devono essere sempre abilitati per poter usufruire dei servizi di base sel sito web.

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy