Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Lucianus in CODEX
Lucianus
Trovati 10 records. Pagina 1 di 11
Responsabile descrizione interna CODEX

Lucca, Biblioteca Statale (olim Biblioteca Governativa), 1284

Palinsesto

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. IV, 95, I'
Dimensioni: 218 x 142; specchio di scrittura: 22 [148] 48 x 25/3 [75] 3/36; rr. 30 / ll. 29
Lingua copisti volgare italiano


Rubricato: spazio riservato per le iniziali

Legatura recente

Nomi Lucchesini famiglia, possessore (?) (sec. XVIII ult. quarto - XIX.1)
Precedenti segnature L.14,
Storia del manoscritto L'intero manoscritto, compresi i fogli di guardia antichi, II-IV e I', è palinsesto di un manoscritto in francese del sec. XIV.
Indice del sec. XVIII a f. IIIr, nota di possesso erasa a f. IIIv.
A f. IIr sul margine superiore: a scritt.°(?) LXXIII (sec. XV).

Per un quadro delle provenienze Lucchesini si veda: Nuovo_Codex/Materiali in linea/Lucca/BS/Provenienze Lucchesini
Bibliografia Minutoli Volgarizzamento (1868), pp. 1-9; Pierantoni Brevi prose (1868), pp. 1-16; Del Prete Repertorio (1877), I/2 ff. 3v-4r; Garin Prosatori latini (1952); Branca Tradizione (1958), I p. 49; Miglio Oratoria e politica (1979), p. 394 nr. 74 ; Kristeller Iter Italicum (1983), p. 257; Repertorium Brunianum I (1997), n° 1304; De Faveri Traduzioni (2002), pp. 29, 369; Marcelli Novella di Seleuco (2003), pp. 59-60

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

Lucianus, Dialogi mortuorum
Note volgarizzamento del dial. XII

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

Risorse esterne collegate
Lucca, BS 1284, f. 1r
Lucca, BS 1284, f. 53r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/lucca-biblioteca-statale-(olim-biblioteca-governat/202075

Responsabile descrizione interna CODEX

Pisa, Biblioteca Cathariniana, 37

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1461 marzo 29 - settembre 15; a. 1471 dicembre 21
il manoscritto raccoglie un folto numero di operette di almeno due mani, copiate in un limitato arco di mesi del 1461; a questo nucleo è stato aggiunto, dopo una decina d'anni, un quinterno iniziale grosso modo di impostazione analoga e ugualmente di alto livello grafico. Se il manoscritto fosse inseribile in ambiente pisano le date andrebbero spostate di un anno (1462 e 1472) ma la situazione non è precisabile senza ulteriori accertamenti.
cart.
ff. IV, 191, cartulato nell'angolo superiore esterno da mano antica ma non coeva; i primi 10 fogli sono cartulati 1b-10b, quindi la cartulazione ricomincia da 1 e corre fino a 190; salti nella cartulazione denunciano la perdita di fogli con la relativa porzione di testo; i ff. III-IV e I' sono fogli di recupero provenienti da un manoscritto liturgico, su due colonne, in minuscola carolina del sec. XII.1: il recto di f. I e il verso di f. I' sono stati incollati su fogli di carta recenti; fascicoli 1-4 (10), 5 (7), 6-7 (10), 8 (4), 9-20 (10): il fascicolo 1 (ff. 1bis-10bis) è stato aggiunto a distanza di una decina di anni al nucleo principale: al primo foglio del nuovo fascicolo è stato incollato, forse ab origine, un foglio originale con l'indice (cfr. Nota al testo); fasc. 5, originariamente un quinterno, ha perduto gli ultimi tre fogli; il fasc. 8, anch'esso un quinterno, ha perduto i tre bifogli centrali
Dimensioni: 292 x 215; specchio di scrittura: 34 [190] 68 x 27 [130] 58; rr. 2/ll. 30
Lingua copisti latino; volgare italiano


Decorato
Iniziali semplici

Legatura recente ad assi scoperte

Sottoscritto / Colophon
Datazioni del nucleo principale: f. 1r: Yesus dies XXVIIII martii 1461; f. 25r: Amen 22 aprilis 61; f. 36v: Anno 61 die 29 aprilis Tho. G.S.; f. 69r: Die XVIII mensis et anni superioris; f. 76r: Anno superiori die V ° 22 iunii; f. 79r: Die 29 iunii anno 61; f. 122r: Anno 61 a di 5 augusti; f. 123r: Lege. Inceptum die 5° (sic) augusti; f. 140v: Explevi anno supradictum die 18 augusti; f. 141r: Die 27 augusti 61; f. 154r: Explevi die 5a septembris 61; f. 175r: Explevi die XIIseptembris anno 61; f. 180r: Explevi die 14° anno et menses superioribus; f. 188v: Explicit die 15a septembris. Quinterno iniziale aggiunto, f. 2br: Finis 1471 21 decembris.
Ente possessore Pisa, S. Caterina, convento OP
Nomi Tho. G.S., copista (a. 1461)
Storia del manoscritto Nel colophon la sottoscrizione del copista: Tho.G.S. non offre elementi di scioglimento sicuro.
A f. 1bv: Conventus S. Chaterine de Pisis V p(onat)ur in banco 3° ex parte meridionali (sec. XVI).
Bibliografia Vitelli Index codicum latinorum (1900), pp. 340-347; Mazzatinti Inventari (1916), XXIV p. 74; La Penna Scholia in Ibin (1959), pp. xiv-xv (ms. sigl. C1); Luiso Leonardo Bruni (1980), p. 112; Crevatin Politica e retorica (1982), p. 301; Libraria nostra communis (1994), p. 42; Hankins Repertorium (1997), n. 2117; Cens. Codd. epist. L. Bruni (2004); Silvano Quendam gustum (2016), pp. 99-144; Gualdo Rosa Lapo (2018), pp. 35-36 e passim (ms. siglato Pc)

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XVIIII

numero d'ordine: XX

numero d'ordine: XXI

numero d'ordine: XXII

numero d'ordine: XXIII

numero d'ordine: XXIV

numero d'ordine: XXV

numero d'ordine: XXVI

numero d'ordine: XXVII

numero d'ordine: XXVIII

numero d'ordine: XXVIIII

Risorse esterne collegate
Pisa, BCath 37, f. 175r
Pisa, BCath 37, f. 2br
Pisa. BCath 37, f. 51r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pisa-biblioteca-cathariniana-37/204688

Responsabile descrizione interna CODEX

Pisa, Biblioteca Cathariniana, 136

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


cart.
ff. IV, 107, IV', cartulazione recente a matita; guardie di restauro
Dimensioni: 293 x 215

Legatura recente

Ente possessore Pisa, S. Caterina, convento OP
Bibliografia CSEL; Vitelli Index codicum latinorum (1900), p. 381-391; Mazzatinti Inventari (1916), xxIV pp. 83-84 nr. 114; Baron Hum.-Philos. Schriften (1928); Fubini Bracciolini Opera omnia (1963), III; Sturlese-Pagnoni Sturlese Pisa (1980), pp. 50-60; Enenkel Vita solitaria (1990); IHL Prosa (1990), II/1; Kaeppeli (1993), IV p. 463; Kristeller Iter Italicum (1997), VI p. 142

U.C. I (ff. 1-27) sec. XIV. 2 data stimata
cart.
ff. 27; fascicoli 1(27)
Dimensioni: 293 x 215; specchio di scrittura: 30 [210] 53 x 23 [70 (18) 79] 25; rr. 2 /ll. 34: l'impaginazione non prevede l'intecolumnio, osservato invece in modo scrupoloso dal copista

Decorato
Iniziali semplici
Rubricato

Ente possessore Pisa, S. Caterina, convento OP

numero d'ordine: I

U.C. II (ff. 28-53) sec. XV. 1 data stimata
cart.
ff. 26; fascicoli 1 (2), 2 (24)
Dimensioni: 293 x 218; specchio di scrittura: 28 [234] 31 x 28 [141] 49;; rr. 2 /ll. 46

Storia del manoscritto La sezione si configura come una raccolta di testi condotta da più copisti in successione discontinua. I ff. 28-29, bianchi se si eccettua la nota a f. 28r, possono essere in realtà stati inseriti come intermezzo al momento della rilegatura del codice: la loro filigrana differisce sia da quella della prima sezione,che da quella della seconda. I ff. 44, 50v-53v sono bianchi. L'impaginazione presenta la sola squadratura. La mano di tutta la sez. III verga a f. 30r un excerptum agostiniano e annota in alcuni punti (per esempio a f. 34r); inserisce anche i testi ai ff. 49r-50r.

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

U.C. III (ff. 54-107) sec. XV. 1 data stimata
cart.
fascicoli 1(16), 2-3(14), 4(10): il fascicolo 4 era in origine costituito da 14 ff.
Dimensioni: 293 x 215; specchio di scrittura: 20 [214] 55 x 50 [112] 55; rr. 0/ ll. 34 (f. 56r)

Decorato
Iniziali semplici

Ente possessore Pisa, S. Caterina, convento OP
Storia del manoscritto La sezione, come la precedente, è un silloge di testi di più mani in successione discontinua.

numero d'ordine: I

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XIX

Lucianus, Dialogi mortuorum
Note
Vd. testo successivo.

numero d'ordine: XX

numero d'ordine: XXI

numero d'ordine: XXII

numero d'ordine: XXIII

numero d'ordine: XXIV

numero d'ordine: XXV

numero d'ordine: XXVI

numero d'ordine: XXVII

numero d'ordine: XXVIII

numero d'ordine: XXIX

numero d'ordine: XXX

numero d'ordine: XXXI

numero d'ordine: XXXII

numero d'ordine: XXXIII

numero d'ordine: XXXIV

numero d'ordine: XXXV

numero d'ordine: XXXVI

numero d'ordine: XXXVII

numero d'ordine: XXXVIII

Risorse esterne collegate
Pisa, BCath. 136 sez. I, f. 1r
Pisa, BCath. 136 sez. II, f. 31r
Pisa, BCath. 136 sez. III, f. 103r
Pisa, BCath. 136 sez. III, f. 54r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pisa-biblioteca-cathariniana-136/204158

Responsabile descrizione interna CODEX

Pistoia, Biblioteca Comunale Forteguerriana, A.1

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

parzialmente datato a. 1483
datatio a f. 83v
cart.
in quarto
ff. III, 144; fascicoli 1-4 (10), 5 (6), 6 (8), 7-10 (10), 11 (6), 12 (4), 13-16 (10): richiami presenti
Dimensioni: 236 x 165; specchio di scrittura: 30 [155] 51 x 25 [100] 40; rr. 31/ ll. 31, rigatura a colore
Lingua copisti latino; volgare italiano


Decorato
Iniziali semplici
Rubricato

Legatura di restauro
Stato di conservazione
Il manoscritto, che ha riportato danni nell'alluvione del 1966, è stato restaurato nel 1968. Perduti i ff. 102-104, reintegrati con fogli bianchi

Nomi Hieronymus Zenonius canonicus, copista (a. 1483); Taviani famiglia, possessore
Storia del manoscritto A f. 83v: Finis laus Deo. 1483. Il ms., dall'esame paleografico effettuato, risulta essere di mano di Girolamo Zenoni.
Versi attribuiti a non meglio noti Domenico Amati e Pietro Tartaglia aggiunti da mano del sec. XVIII su f. 97 r-v potrebbero essere significativi per i percorsi del manoscritto.
Bibliografia Capponi Catalogo Forteguerri (1873), ff. 3r, 4v, 27v, 57v, 74v, 80r, 90r, 109r, 110v, 111v; Mazzatinti Inventari (1891), I p. 240 nr. 1; Zanelli Due epitalamii (1896), pp. 5-10, 13-16; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 76; vol. VI p. 145; Savino Mostra (1968), p. 13 nr. 1, tav. IV; De Clercq Manuscrits (1970), p. 46; Clarke - Levy Claudianus (1976), p. 148 n. 2; Zamponi Forteguerriana (1977), pp. 12-13, 25-28, fig. 1; Panella Riccoldo (1988), pp. 19-22; Mss. med. PT (1998), p. 81 scheda 148, tav. CLXII; Ciantelli Girolamo Zenoni (2004), pp. 35-6; Caldelli Copisti a Roma (2006), p. 109; MDI XVI (2007), pp. 58-9 scheda 32, tav. 39

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

Lucianus, Dialogi mortuorum
Note versione latina

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

Risorse esterne collegate
Pistoia, BFort A.1, f. 18r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pistoia-biblioteca-comunale-forteguerriana-a-1/198551

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, H.VI.28

Palinsesto

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV med. data stimata
membr.
il codice è interamente palinsesto con recupero di pergamene provenienti da diverse tipologie, documentarie (del sec. XIV) e librarie
ff. II, 184, II', numerazione ottocentesca a penna di mano dell'Ilari, con salto di un foglio fra i ff. 2-3, 135-136, 152-153 e ripetizione dei numeri 51 e 61; bianchi ma preparati per la scrittura i ff. 176v, 179v; guardie cart. di restauro; fascicoli 1-4 (8), 5 (9), 6-17 (8), 18 (10), 19-21 (8), 22 (6), 23 (7): il fascicolo 5 è un quaterno con l'aggiunta di un foglio finale, incollato; il fascicolo 18 è parimenti un quaterno con l'aggiunta di un bifoglio incollato al termine; il fascicolo 22 è un quaterno decurtato dei due fogli iniziali; il fascicolo 23 è un altro quaterno privo del foglio finale, ma senza lacune di testo; presenti richiami orizzontali
Dimensioni: 192 x 131 (ff. 8, 42); 194 x 130 (f. 100); 190 x 128 (f. 160); specchio di scrittura: 21 [111] 60 x 25 [76] 30 (f. 8r); 19 [127] 46 x 18 [73] 40 (f. 42r); 20 [115] 59 x 20 [80] 30 (f. 100r); 23 [130] 37 x 16 [78] 34 (f. 160r); rr. 22/ll. 22 (f. 8r); rr. 29/ll. 29 (f. 42r); rr. 18/ll. 18 (f. 100r); rr. 28/ll. 28 (f. 160r), rigatura a colore

Scritture e mani : littera antiqua

Lingua copisti latino; volgare italiano


Rubricato

Legatura di restauro, in pelle impressa su assi

Bibliografia Ilari La Biblioteca (1844), I pp. 6, 37, 41, 214; vol. II pp. 12, 28, 35, 48; vol. III pp. 167; Terzaghi Index codicum (1903), pp. 417-418 nr. 47; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 154; Schucan Nachleben von Basilius (1973), p. 238; Thiermann Orationes Homeri (1993), p. 23; Repertorium Brunianum I (1997), n° 2352; De Faveri Traduzioni (2002), pp. 51, 137

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

Lucianus, Dialogi mortuorum
Note trad. latina

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

Risorse esterne collegate
Siena, BCI H.VI.28, f. 148r
Siena, BCI H.VI.28, f. 16v
Siena, BCI H.VI.28, f. 41r
Siena, BCI H.VI.28, f. 87r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-h-vi-28/216735

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, H.VI.31

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


membr.
ff. IV, 168, III', numerazione recente a matita complessiva; guardie cart. di restauro, ad eccezione dei ff. III (moderno)-IV (antico), parzialmente incollati tra loro
Dimensioni: 135/207 x 89/147

Legatura recente, in pelle impressa su assi

Precedenti segnature H.IV.4, Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati (sec. XIX. 1)
Storia del manoscritto Il ms., composito fattizio, riunisce insieme cinque diversi codici di varia provenienza ed età, differenti fra loro anche per tipologia grafica e formato; le diverse sezioni mantengono per lo più gli originari fogli di guardia, che sono stati compresi nella cartulazione.
A f. IIIr, una tavola del contenuto di mano dell'Ilari (sec. XIX).
Il ms. è presente nel Catalogo de' testi redatto da Luigi de Angelis alle pp. 190-1 con precedente segnatura H.IV.4 (cfr. in bibl. Tanganelli).
Bibliografia De Angelis Catalogo de' testi (1818); Ilari La Biblioteca (1844), I pp. 49, 50, 111, 188; vol. II p. 11; vol. V p. 28; vol. VI p. 487; Iacometti Manoscritti e edizioni (1921), pp. 219-223; De Robertis Censimento VII (1966), pp. 228-229 nr. 368; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 154; Degenhart-Schmitt Corpus I (1968), pp. 21-23; Ruysschaert Miniaturistes (1968), p. 268; Conti Problemi (1979), p. 27 nr. 54; Ciardi Dupré S. Giorgio (1981), p. 65; Gotico a Siena (1982), pp. 51-58, 82-84 nr. 22; Bellosi Su alcuni disegni (1985), p. 40 nr. 6; Bellosi Contesto cimabuesco (1991), pp. 17-28; Bracke Orazioni al pontefice (1992), p. 141; Repertorium Brunianum I (1997), n° 2355; De Robertis, Dante. Rime (2002), pp. 637-639; Miniatura senese 1270-1420 (2002), pp. 26, 38-41, 44, 63 n. 89, 64 n. 103, 267 e fig. 50, 272-273 e figg. 69-71; De Faveri Traduzioni (2002), pp. 52, 200-204; Origini della pittura senese (2003), pp. 104-107 nr. 16; DBMI (2004), pp. 451-453; Labriola Miniature pisane (2007), pp. 128, 129 fig. 13 e passim; Biblioteca Intronati (2011), pp. 10-15; Tanganelli Catalogo De Angelis (2014), p. 246; Pomaro Libro e scrittura (2018), p. 119 n. 30

U.C. I (ff. 1-48) sec. XV ex. data stimata
membr.
ff. I, 46, I', cartulazione antica per pagina 1-91 e una cartulazione moderna estesa al foglio iniziale e finale, di guardia, numerato 48; i ff. 1 (quarta guardia iniziale) e 48 avevano, e conservano, una funzione di guardia; fascicoli 1-2 (10), 3 (12), 4 (10), 5 (4): segnatura a registro a-e1 ancora seguibile
Dimensioni: 135 x 89; specchio di scrittura: 22 [85] 28 x 14 [59] 16; rr. 20/ll. 20, rigatura a colore

Scritture e mani : littera antiqua

Lingua copisti volgare italiano


Decorato
Iniziali decorate: iniziale in oro su fondo blu con fregio marginale a f. 1r
Rubricato: letterine rosse e blu alternate, come pure i segni di paragrafo; rubriche

Legatura con taglio dorato

Nomi Cosimo de' Medici, possessore (sec. XVI)
Storia del manoscritto A f. 1r, una nota di possesso quasi interamente evanita (sec. XVI): Di Cosimo de' Medici e degli amici, impossibile una identificazione precisa dagli elementi in possesso.

numero d'ordine: I

U.C. II (ff. 49-80) sec. XV.2 data stimata
membr.
ff. 32; fascicoli 1-3 (10), 4 (2): richiami orizzontali, in prossimità del margine inferiore interno; tracce della segnatura a registro, quasi interamente asportata dalla rifilatura
Dimensioni: 200 x 133; specchio di scrittura: 22 [128] 50 x 20 [75] 38; rr. 23/ll. 22, rigatura a colore

Scritture e mani : littera antiqua

Presenza di note


Decorato
Iniziali decorate: iniziali in oro a bianchi girari su fondo blu con fregio marginale ai ff. 1r, 58v, 67r, 71v, 74r, 75v; fregio a bianchi girari con stemma inserito nella decorazione a f. 49r
Rubricato

Legatura con taglio dorato
Stato di conservazione
Il f. 80 è lacerato

Stemma
Nomi Alexander Tegliaccius, possessore (a. 1581)
Storia del manoscritto A f. 1r, nel margine inferiore, inserito nella decorazione, uno stemma sorretto da putti alati (d'oro, alla croce nera trilobata e tre stelle dello stesso).
A f. 1r, nel margine inferiore, fortemente dilavata, una nota di possesso: Dedit mihi Aless(ander) Tegliaccius die(?) 8 decembris 1581 atque sua humanitate donavit.

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

U.C. III (ff. 81-130) sec. XIII ex. data stimata
membr.
ff. 48, II'; ff. 129r-130v sono un bifoglio di guardia; fascicoli 1 (10), 2 (8), 3-5 (10): richiami orizzontali al centro del margine inferiore
Dimensioni: 207 x 147; specchio di scrittura: 7/3/12 [121] 3/33/3/25 x 10/3/19/3 [87] 3/9/3/10; rr. 17/ll. 16, rigatura a colore

Scritture e mani : littera textualis

A f. 130r nota in ebraico


Decorato: la decorazione sarebbe opera di due diversi miniatori senesi, rispettivamente il Maestro del Tractatus de Creatione Mundi (cfr. in bibl. Miniatura senese 1270-1420, p. 272 e figg. 69-71 con bibl. precedente) e il Maestro Duecentesco del Leggendario Domenicano cui si deve la Crocifissione a f. 99r (ibid., p. 267 e fig. 50)
Iniziali filigranate; Iniziali istoriate; Iniziali decorate: 16 disegni acquerellati (ff. 81r, 82r, 83r, 84r, 85r, 86r, 87v, 89r, 90v, 92r, 93v, 94v, 95v, 96r, 97r, 98r, 99r); una miniatura istoriata a f. 99r; iniziali in oro decorate
Rubricato: iniziali blu filigranate di rosso e rosse filigrante di blu, alternate; maiuscole toccate di rosso o acquerellate di giallo; rubriche

Legatura con taglio dorato

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

U.C. IV (ff. 131-143) sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. 13, bianco f. 131, con funzione di guardia; il foglio iniziale, bianco con funzione di guardia, è parte del fascicolo; fascicoli 1 (13)
Dimensioni: 206 x 137; specchio di scrittura: 23 [133] 50 x 22 [75] 40; rr. 0/ll. 22: rigatura assente

Scritture e mani : littera antiqua


Decorato: la miniatura è stata attribuita da Ruysschaert (cfr. in bibl.) a Gioacchino de Gigantibus
Iniziali decorate: iniziale in oro a bianchi girari con ricco fregio nei margini interno e inferiore comprensivo di stemma a f. 1r
Rubricato: titula marginali in rosso; rubriche

Legatura con taglio dorato

Stemma
Nomi Gioacchino de Gigantibus, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto A f. 132r, inserito nella decorazione, lo stemma dei Piccolomini del Testa.
A f. 131r, in alto, l'inizio di una nota di possesso (sec. XV ex.): Hic liber est.

numero d'ordine: I

U.C. V (ff. 144-169) sec. XVI primo quarto data stimata
membr.
ff. II, 24; ff. 144-145, bianchi, con funzione di guardie; fascicoli 1-2 (10), 3 (4): richiami verticali in prossimità del margine interno; segnatura a registro a-c2 perfettamente seguibile
Dimensioni: 228 x 146; specchio di scrittura: 27 [142] 59 x 29 [77] 40; rr. 15/ll. 15, rigatura a colore

Scritture e mani : libraria


Decorato: a f. 146r, in un cartiglio a fondo blu, la dedica a caratteri capitali in oro; a f. 151r, in un rettangolo a fondo purpureo, il titolo a lettere capitali auree e, al di sotto, inserito in un cartiglio verde sorretto da due putti alati, il sottotitolo in nero
Iniziali figurate; Iniziali decorate; pagina illustrata: pagina illustrata con fregio a cornice con stemma e imprese medicee e insegne papali a f. 151r; iniziale in oro figurata con fregio floreale nel margine interno a f. 146r; iniziali in oro con decorazione fitomorfa e breve fregio ai ff. 151r, 153v, 155v, 158r, 159v, 161v, 163v, 165r, 167v, 168v
Rubricato: nomi degli interlocutori dei dialogi rilevati; rubriche

Stemma
Nomi Benvoglienti Uberto, possessore (?)
Storia del manoscritto Il ms. è databile con buona approssimazione al primo quarto del sec. XVI, non prima del 1518, data dell'epistola dedicatoria del Guidalotti a Leone X (f. 150v: Romae, Idibus maii MDXVIII), e non oltre il 1521, anno di morte del papa mediceo.
A f. 151r, in alto, inserito nella decorazione un ovale sorretto da due putti alati contenente un aratro sormontato dalla lettera N e avvolto dal cartiglio col motto Suave; nel margine inferiore, lo stemma dei Medici coronato dalle insegne pontificie, e sui lati esterno ed interno del fregio l'anello con diamante accompagnato da tre piume bianche, verde e rossa e dal cartiglio col motto Semper.
Secondo De Faveri (vd. bibl.) l'unità potrebbe provcenire da Uberto Benvoglienti.

Lucianus, Dialogi deorum
Note trad. latina

numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Siena, BCI H.VI.31, sez. I, f. 1r
Siena, BCI H.VI.31, sez. I, f. 45r
Siena, BCI H.VI.31, sez. II, f. 67r
Siena, BCI H.VI.31, sez. II, f. 71v
Siena, BCI H.VI.31, sez. III, f. 81v
Siena, BCI H.VI.31, sez. III, f. 84r
Siena, BCI H.VI.31, sez. III, f. 88v
Siena, BCI H.VI.31, sez. III, f. 99r
Siena, BCI H.VI.31, sez. IV, f. 138r
Siena, BCI H.VI.31, sez. V, f. 146r
Siena, BCI H.VI.31, sez. V, f. 151r
Siena, BCI H.VI.31, sez. V, f. 165r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-h-vi-31/216738

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, H.IX.16

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
membr.
ff. III, 47,  pp. 46 + ff. 47-70: paginazione antica a penna fino a p. 46, segue la cartulazione moderna a penna da f. 47; i ff. II-III sono cartacei; fascicoli 1-3 (10), 4 (8), 5 (9): richiami presenti; l'ultimo foglio del fasc. 5 (ff. 62-70) è stato incollato al piatto posteriore
Dimensioni: 192 x 124 (p. 23); specchio di scrittura: 19 [131] 42 x 17 [73] 34; rr. 25/ll. 24

Decorato
Iniziali semplici
Rubricato

Legatura antica con impressioni a secco

Storia del manoscritto Sul dorso cartellino arancione con autore e titolo, preceduti dall'antica segnatura: MS. 12; in basso cartellino con la vecchia segnatura della Biblioteca pubblica senese: R.IV.30. A f. IIr elenco delle opere e nota della cartulazione di mano ottocentesca.
Bibliografia Ricci Consolatoria inedita (1940), p. 368

numero d'ordine: I

Lucianus, Dialogi mortuorum
Note trad. latina

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

Risorse esterne collegate
Siena, BCI H.IX.16, f. 1r
Siena, BCI H.IX.16, f. 47r
Siena, BCI H.IX.16, f. 70r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-h-ix-16/217034

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, H.X.39

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV secondo quarto data stimata
membr.
ff. II, 56, I', numerazione recente a penna; i ff. di guardia I e II sono cart.; sul f. II è stato riportato un frammento membr. originale con la tavola del contenuto (mano del testo nr. 8); fascicoli 1-7 (8): richiami orizzontali, a volte rifilati
Dimensioni: 304 x 219; specchio di scrittura: 31 [205] 68 x 30 [137] 52 (f. 10r); rr. 45/ll. 45 (f. 10r, variabili), rigatura a colore

Scritture e mani : littera antiqua; : littera textualis semplificata

Presenza di note
Sono presenti varie maniculae


Decorato
Iniziali semplici: spazi riservati
Rubricato

Legatura moderna in pergamena

Storia del manoscritto Il ms. presenta due sezioni distinte, una bruniana (ff. 1-32) e una ciceroniana (ff.33-54) entrambe scritte dalla stessa mano di copia. Nella sezione ciceroniana sono presenti annotazioni di una mano umanistica di notevole levatura. Tutta la compagine presenta un alto interesse testuale. Sul dorso frammento di cartellino cart. con una precedente segnatura: 48 (sec. XX); sul secondo foglio di guardia cartellino con un indice del contenuto.
Bibliografia Terzaghi Index codicum (1903), p. 419; Friedrich De optimo genere (1914); Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 155; Armistead: Cicero (1979); Luiso Leonardo Bruni (1980); IHL Prosa (1994), II/1; Repertorium Brunianum I (1997), p. 173, nr. 2358; Humanism and Platonism (2003), I p. 82

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

VIII. ff. 55r-56r Lucianus, Dialogi mortuorum
text. inc. Alexander me o libice praeponi decce melior equidem sum Hannibal
Rubrica diplomatica Comparatio quedam Alexandri Hannibalis et Scipionis
Note Titolo attestato: Comparatio quedam Alexandri Hannibalis et Scipionis ; si tratta del dialogo XII che si svolge tra Alessandro, Annibale, Minosse e Scipione.

Risorse esterne collegate
Siena, BCI H.X.39, f. 26r
Siena, BCI H.X.39, f. 33r
Siena, BCI H.X.39, f. 53r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-h-x-39/217041

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, K.II.10

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1429 luglio 20 - ottobre 5
vd. colophon
cart.
ff. II, 342, I', ff. numerati 339: numerazione ottocentesca a penna, che non calcola il primo foglio del primo fascicolo, ripete il nr. 121 e salta un foglio fra gli attuali ff. 168-169 e 240-241; ff. I, I' (numerato 346) cartacei, del sec. XIX; f. II, cartaceo antico; fascicoli 1 (18), 2-14 (16), 15 (14), 16 (10), 17-21 (16), 22 (8), 23 (4): richiami orizzontali, al centro del margine; il primo foglio del fascicolo 1 ha funzione di guardia. La fascicolazione è stata ricostruita, come denunciano lo spostamento di alcuni fogli e la presenza di due fascicoli bianchi (fascicoli 15 e 22), di inserimento non originario, attestanti una lacuna e comunque un intervento del sec. XVII
Dimensioni: 289 x 210; specchio di scrittura: 35 [192] 62 x 38 [118] 54; rr. 2/ll. 34 (f. 26r, var.), rigatura a colore

Scritture e mani : bastarda


Rubricato

Legatura moderna, in pelle su cartone; dorso a 5 nervature semplici

Sottoscritto / Colophon
Ai ff. 337v-338r la lunga sottoscrizione del copista, conclusa da una clausola metrica di otto esametri: Ego Marinus Luce de Roccha ad Rivum Nigrum de Esculo, ad presens officialis nobilis et spectabilis viri Petri Pauli Francischini de Turri de Mediolano, inclite famoseque urbis Tudertine honorabilis capitanus...ad finem perduxi necquicquam meum officium tagnentia (sic) deserendo. Quod exemplum et opus inceptum fuit per eundem die XX mensis iulii et completum die quinto mensibus octubris sub annis Domini M°CCCC°XXVIIII, VIIa indictione, tempore sanctissimi in Christo patris et domini nostri Martinis divina providentia pape quinti. Licet labor gravis me premeret aspere satis | Ex omni incommodo pestis quam orribili dono | Undique terreret suo gravissimo more | Terrigenas loci ubi fama predicta notavi | Marinus vocor qui intus et extra sudavi | Quo possem opus divino rore complere | Celitus inmissa michi gratia data superna | Prevalet humanis redatur dignia Christo. Amen.
Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XVI in. - XIX in.)
Nomi Marinus Luce de Roccha ad Rivum Nigrum de Esculo, copista (a. 1429)
Precedenti segnature B. 107, Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XVII - XVIII); T.V, Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XVI in.)
Storia del manoscritto A f. IIv, nel margine superiore, la nota di possesso di Monte Oliveto (sec. XVI in.): Hic liber est monasterii principalis Sancta Maria Montis Oliveti agri Senensi. Maneat in bancho XVIII° librarie eiusdem monasterii ex parte occidentis (corretto sopra il rigo da altra mano in orentis, sic) sig. T.V (la segnatura olivetana T.V torna anche nel margine inferiore di f. 1r).
A f. 192v, nel margine superiore, una prova di penna (sec. XVII).
Sul dorso, un cartellino col titolo a caratteri d'oro (sec. XVIII): Romuleon, e vergata direttamente ad inchiostro, la segnatura olivetana: B.107. Sempre sul dorso, la segnatura precedente della Biblioteca senese (sec. XIX): K.2.19.
A f. 1r, nel margine inferiore, tracciata ad inchiostro rosso, la notizia del passaggio del ms. alla Biblioteca comunale senese in data 26 ottobre 1810, di mano del bibliotecario Luigi De Angelis.
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1847), VI p. 101; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 168; IHL Prosa (1990), II/1; Duval Traduction du Romuleon (2001); De Faveri Traduzioni (2002), pp. 52, 137

numero d'ordine: I

Lucianus, Dialogi mortuorum
Note trad. latina

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Siena, BCI K.II.10, f. 1r
Siena, BCI K.II.10, f. 219r
Siena, BCI K.II.10, f. 221r
Siena, BCI K.II.10, f. 316r
Siena, BCI K.II.10, f. 337v
Siena, BCI K.II.10, f. 338r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-k-ii-10/217693

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, K.VI.46

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. I, 44, I'; fascicoli 1-3 (10), 4 (8), 5 (6): richiami orizzontali sul margine interno; segnatura a registro sui fascicoli
Dimensioni: 216 x 147 (f. 11r); specchio di scrittura: 21 [140] 55 x 20 [85] 42; rr. 25/ll. 25 (f. 11r), rigatura a inchiostro: con sistema di foratura completo

Scritture e mani : littera antiqua


Decorato
Iniziali decorate: iniziali decorate in foglia d'oro ai ff. 1r, 39r e nei colori rosa, blu, verde
Rubricato: iniziali toccate di rosso e di blu; rubriche

Legatura antica, su assi rivestite di cuoio con impressioni a secco; sul taglio anteriore tracce degli antichi fermagli e titolo

Stemma
Nomi Pius II papa, possessore
Storia del manoscritto Il ms. è un composito organizzato ab antiquo di due unità: la prima coincide con i fasc. 1-4 (ff. 1-38), la seconda con l'ultimo fasc. (ff. 39-44) contrassegnato dalla segnatura a registro a; le due unità con le stesse caratteristiche codicologiche e vergate dalla stessa mano non hanno avuto presumibilmente una vita autonoma.
Sul margine di f. 1r lo stemma di Pio II: croce blu in campo bianco con cinque crescenti di luna, in alto la mitra papale. Sul dorso cartellino arancione con indicazione di contenuto e precedente segnatura non restituibile (sec. XVII); il cartellino ne copre uno, forse originale, di lunghezza quasi pari al dorso, del quale rimane la parte inferiore visibile: Plinius [...] e doveva essere presente anche una segnatura precedente, ora non leggibile ma consistente in un numero singolo, forse un 9. Sempre sul dorso precedente segnatura, riferibile alla Biblioteca pubblica senese, ma precedente a quella corrente 27R6 (letta dall'alto in basso).
Ritaglio membranaceo originale con indicazione del titolo del testo nr. 1, sul piatto anteriore.
A f. 1r, di mano moderna (sec. XIX) indicazione del contenuto.
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1847), VI p. 537; Piccolomini De codicibus (1903), p. 491; Terzaghi De codicibus latinis (1903), p. 403; Terzaghi Index codicum (1903), p. 408 nr. 19; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 156; Strnad Studia piccolomineana (1968), p. 285 n. 298; De Faveri Traduzioni (2002), pp. 52, 137

numero d'ordine: I

Lucianus, Dialogi mortuorum
Note trad. latina

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Siena, BCI K.VI.46, f. 1r
Siena, BCI K.VI.46, f. 38r
Siena, BCI K.VI.46, f. 39r
Siena, BCI K.VI.46, f. 44v

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-k-vi-46/217838

Trovati 10 records. Pagina 1 di 11

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

Se disabiliti questi cookies non sarai in grado di salvare le tue preferenze. Ciò significa che tutte le volte che visualizzi www.mirabileweb.it dovrai impostare nuovamente le impostazioni cookies. (Non consigliato)

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy