Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Kalendarium in CODEX
Kalendarium
Trovati 25 records. Pagina 1 di 3123
Responsabile descrizione interna CODEX

Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo, 309

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIII ex.-XIV in. data stimata
membr.
ff. IV, 400, IV', numerazione recente a matita sul margine destro inferiore che salta un f. tra 8 e 9 (ora 8bis) e omette il nr. 313; i ff. I-IV e I'-IV' sono cart. recenti di restauro; fascicoli 1 (7), 2-3 (10), 4-49 (8), 50 (5): il fasc. 1 è un quaterno privo del primo foglio, probabilmente con originale funzione di guardia e asportato in quanto bianco; il fasc. 2 è un quaterno con i primi due fogli aggiunti (ma in origine erano collocati alla fine del fasc., come mostra il richiamo al f. 16v); il fasc. 50 è un duerno con il quinto foglio aggiunto successivamente per accogliere le aggiunte liturgiche;
Dimensioni: 222 x 158; specchio di scrittura: 24 [148] 50 x 24 [44 (10) 44] 36; rr. 37/ll. 36 (var.).

Scritture e mani : littera textualis


Decorato: la decorazione, secondo Semoli (vd. bibl.) si colloca nel quadro artistico della cultura umbra dell'ultimo quarto del XIII sec., più precisamente tra il 1280 e il 1290, quando influssi bolognese, neoellenistici-romani e cimabueschi si mescolano, condensandosi alla naturale tendenza espressiva della cultura umbra; confronto utile, per l'attribuzione, è con il ciclo dei corali di San Pietro a Gubbio, attribuito al Maestro di S.Chiara.
Iniziali filigranate; Iniziali figurate; Iniziali decorate: oro nelle iniziali; sono presenti 9 lettere rubricate, 3241 lettere filigranate poste all'inizio del Calendario, del Capitolo, delle Orazioni e 64 lettere illustrate di cui 43 decorate e 21 figurate, poste all'inizio delle Ferie e delle Domeniche più importanti (Semoli, vd. bibl., p. 66).
Rubricato

Legatura di restauro.
Stato di conservazione
Rari fori e tracce di umidità e muffa; scrittura scolorita; cadute di colore e oro nelle lettere illustrate; la linguetta della legatura è stata staccata.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XV in. - XIX in.); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX in. - XX med.)
Nomi Angelus de Lunano, ad usum (sec. XV)
Precedenti segnature omega 84, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto); Q.V-18, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.); xxxviii, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (a. 1406)
Storia del manoscritto Al f. 398v, margine inferiore, nota di possesso e di prestito (sec. XV): Iste liber est Heremi Camaldulensis, quem dominus prior mutuavit dompno Angelo de Lunano heremite ipsius heremi (Lunano, prov. Macerata).
Una mano più tarda, forse del sec. XV, ha dotato i fascc. 3-50 di una numerazione decrescente, che va da 49 a 2.
A f. 1v nota di possesso dell'Eremo di Camaldoli (sec. XVI): Hoc breviarium est Heremi Camaldulensis; al f. 8bisva altra nota di possesso (sec. XVI): Iste liber est Heremi Camaldulensis.
Al f. 7v, margine inferiore, nota di possesso totalmente erasa, di cui si legge solo la parola breviarium.
Al f. 2r, margine superiore, nota di possesso e segnature dell'Eremo di Camaldoli corrispondenti agli inventario B (sec. XVII ultimo quarto) e C (sec. XVII ex.), quasi totalmente erase: Sacre Eremi Camaldulensis I(nscrip). C(at). omega-84 (erasa); Q.V-18 (erasa). Il codice è rintracciabile anche nell'inventario A (cfr. Magheri-Fossa, Biblioteca, 144 nr. 39; 172-173 nr. 39; 468 nr. 84; 495 nr. 18).
Ai ff. 1r e 400v timbri della Fraternita dei Laici di Arezzo (sec. XIX).
Bibliografia Mazzatinti Inventari (1896), VI p. 225; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979), pp. 77, 80, 81, 144, 172-173, 176; Semoli Codici miniati (1986), pp. 66-68, tav. XII; Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 10; Baroffio Segno e musica (2000), pp. 107 nr. 38, 108 tav. 38; Mss. med. AR (2003), p. 20, pp. 44-5 scheda 30, tav. XLII, p. 131; Licciardello Lineamenti (2004), p. 33; Licciardello Passio (2018), p. 134

numero d'ordine: I

I. ff. 2r-7v Kalendarium
Note
A f. 1ra-vb Orationes aggiunte da mano quattrocentesca.

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

Risorse esterne collegate
Arezzo, BCAr 309, f. 17r
Arezzo, BCAr 309, f. 28r
Arezzo, BCAr 309, f. 96r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/arezzo-biblioteca-città-di-arezzo-309/213365

Responsabile descrizione interna CODEX

Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo, 387

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
l'arco di databilità è condizionato dal riconoscimento del copista (vd. Storia).
membr.
ff. IV, 248, IV', ff. numerati 3-250 in quanto la numerazione recente a matita è estesa ai ff. III-IV e I'-III' (numerati 251-253); la numerazione antica a penna non calcola il calendario iniziale. Una mano moderna ha numerato a matita I-XI i ff. 3-13 e 237 il f. 250; i ff. I-II e III'-IV' sono cartacei recenti di restauro; i ff. III-IV (numerati 1-2) e I'-II' (numerati 251-252) sono membranacei antichi di recupero e provengono da un manoscritto del sec. XI: contengono frammenti delle Homiliae XL in Evangelia di Gregorio Magno; fascicoli 1 (11), 2 - 15 (10), 16 (8), 17 - 24 (10), 25 (9): il fasc. 1 è un quinterno mancante del nono foglio; il fasc. 25 è un quinterno mancante dell'ultimo foglio;
Dimensioni: 352 x 245; specchio di scrittura: 28 [250] 74 x 33 [160] 52; rr. 20/ll. 20.

Decorato
Iniziali semplici; Iniziali filigranate
Rubricato
Notazione musicale

Legatura di restauro con recupero dei piatti in cuoio impresso della coperta antica (sec. XVI).
Stato di conservazione
Sono presenti segnalibri ai margini.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XV. 2 - XIX in.); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX in. - XX med.)
Nomi Piero di Alamannia OSBCam, copista (sec. XV. 2)
Precedenti segnature omega 116, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto); Q.V-5, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.)
Storia del manoscritto A f. 3r nota di possesso (sec. XV ex.): Hoc psalterium est Heremi Camaldulensis; al margine superiore altra successiva nota di possesso dell'Eremo di Camaldoli e le segnature corrispondenti all'inventario B e al catalogo C: Sacrae Eremi Camalduli I(nscript). C(at). w.116 (depennata); Q.V-5.
Il codice è rintracciabile nell'inventario B e nel catalogo C (vd. Magheri-Fossa, Biblioteca, p. 470 nr. 116 e p. 495 nr. 5; manoscritto non identificato).
Sul margine superiore del verso dei fogli è presente una numerazione (sec. XVI), che va da 185 a 266, di incerto significato.
Baroffio avanza l'ipotesi che questo manoscritto sia una copia fedele del ms. 310 (vd. scheda relativa e Baroffio, Segno e musica in bibl.); la corrispondenza è infatti pressoché totale fino al f. 209 del ms. 387 (porzione in pratica corrispondente a tutto il ms. 310). Diverse integrazioni di righi musicali ai margini inferiori, anche di periodi successivi.

A Piero di Alamannia (da non confondersi con un confratello Petrus, coevo e ugualmente attivo come copista a Camaldoli) si devono i seguenti manoscritti: Camaldoli, Biblioteca dell'Eremo 121, 122, 148; Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo 350, 364, 387; Poppi, Biblioteca Rilliana 139; Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Conv. Soppr. C.3.444, F.5.300 e G.6.129. Per i tre mss. fiorentini si veda la banca dati ABC.
Bibliografia Mazzatinti Inventari (1896), VI pp. 235-236; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979); Iter Liturgicum Italicum (1999), p. 10; Baroffio Segno e musica (2000), p. 55 nr. 12, p. 56 tav. 12; Mss. med. AR (2003), p. 21, pp. 66-67 scheda 61, tav. LXXIX, p. 132; Licciardello Lineamenti (2004), p. 30

numero d'ordine: I

I. ff. 3r-13v Kalendarium

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

Risorse esterne collegate
Arezzo, BCAr 387, f. 138r
Arezzo, BCAr 387, f. 2r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/arezzo-biblioteca-città-di-arezzo-387/213362

Responsabile descrizione interna CODEX

Camaldoli (Arezzo), Monastero di Camaldoli. Biblioteca, 121

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
l'arco di databilità è condizionato dall'attribuzione del manoscritto a Piero di Alamannia (vd. Storia).
cart.
ff. II, 212, III', numerazione recente, a matita, al centro del margine superiore del foglio, che salta un f. tra 46 e 47, arrivando fino a 211.; ff. I e III' guardie di restauro; f. I e I' guardie antiche; f. II' è stato portato alla luce, durante il restauro incollato sotto f. I', contiene alcune note liturgiche; fascicoli 1-10 (12), 11 (8), 12-18 (12);
Dimensioni: 202 x 146; specchio di scrittura: 31 [192] 65 x 25 [62 (16) 63] 34; rr. 12/II. 18: i ff. 1-12 sono stati preparati in modo differente per ricevere il calendario.

Iniziali semplici
Rubricato

Legatura di restauro con recupero parziale delle coperte.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (post XV. 2)
Nomi Piero di Alamannia OSBCam, copista (sec. XV. 2)
Precedenti segnature omega 185, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto)
Storia del manoscritto A f. 1r segnatura corrispondente all'inventario B: Sacrae Eremi Camalduli I(nscript). C(at). omega.185. Il lemma è identificabile in B (cfr. Magheri-Fossa, Biblioteca e cultura, 473 nr. 185, ms. non individuato). A f. Ir segnatura, che non ha avuto corso, in inchiostro blu: 226. A f. 1r nel margine inferiore, al centro, timbro della Biblioteca di Camaldoli.

A Piero di Alamannia (da non confondersi con un confratello Petrus, coevo e ugualmente attivo come copista a Camaldoli) si devono i seguenti manoscritti: Camaldoli, Biblioteca dell'Eremo 121, 122, 148; Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo 350, 364, 387; Poppi, Biblioteca Rilliana 139; Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Conv. Soppr. C.3.444, F.5.300 e G.6.129. Per i tre mss. fiorentini si veda la banca dati ABC.
Bibliografia Inventario Camaldoli (1970), p. 15; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979); Licciardello Lineamenti (2004), p. 30

numero d'ordine: I

I. ff. 1r-12v Kalendarium

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Camaldoli, BCam 121, f. 134r
Camaldoli, BCam 121, f. 13r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/camaldoli-(arezzo)-monastero-di-camaldoli-bibliote/213396

Responsabile descrizione interna CODEX

Camaldoli (Arezzo), Monastero di Camaldoli. Biblioteca, 122

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
l'arco di databilità è condizionato dall'attribuzione del manoscritto a Piero di Alamannia (vd. Storia).
cart.
ff. I, 182, I'; ff. di guardia ant. e membr.; fascicoli 1 (12), 2 (14), 3-15 (12);
Dimensioni: 293 x 207; specchio di scrittura: 33 [190] 70 x 34 [146] 27 (f. 43r); rr. 12/ll. 12.

Rubricato

Legatura in assi con residui di dorso e coperta.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (post XV. 2)
Nomi Piero di Alamannia OSBCam, copista (sec. XV. 2)
Storia del manoscritto lI libro grosso modo completa, per la parte del notturno, la corrispondente sezione del ms. 121.

A Piero di Alamannia (da non confondersi con un confratello Petrus, coevo e ugualmente attivo come copista a Camaldoli) si devono i seguenti manoscritti: Camaldoli, Biblioteca dell'Eremo 121, 122, 148; Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo 350, 364, 387; Poppi, Biblioteca Rilliana 139; Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Conv. Soppr. C.3.444, F.5.300 e G.6.129. Per i tre mss. fiorentini vd. la banca dati ABC.

numero d'ordine: I

I. ff. 1r-12v Kalendarium

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Camaldoli, BCam 122, f. 13r
Camaldoli, BCam 122, f. 179v

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/camaldoli-(arezzo)-monastero-di-camaldoli-bibliote/213397

Responsabile descrizione interna CODEX

Camaldoli (Arezzo), Monastero di Camaldoli. Biblioteca, 148

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV med. data stimata
l'arco di databilità è condizionato dalla attribuzione al copista Piero de Alamannia (vd. Storia).
cart.
in folio
ff. II, 110, II'; ff. anteriori e posteriori sono membranacei di recupero da registro di natura documentaria del sec. XIV; fascicoli 1-2 (12), 3 (18), 4-8 (12), 9 (8): il terzo fascicolo è eccedente in quanto presenta l'inserimento di un ternione (ff. 33-38) nel sesterno originario, ad integrazione - sempre ad opera del copista - di errore nella copia; presenti richiami
Dimensioni: 285 x 205; specchio di scrittura: 25 [185] 75 x 30 [145] 39; rr. 12/ll. 12, rigatura a secco
Disposizione del testo: i ff. 1r-12v sono preparati in modo differente per ricevere il calendario

Decorato
Iniziali semplici
Rubricato

Legatura antica
Stato di conservazione
Coperte fortemente danneggiate, perse bindelle e fermagli. Il ms. necessita di un restauro urgente.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (post XV med.)
Nomi Piero di Alamannia OSBCam, copista (sec. XV med.); Ludovico da Prato converso OSBCam, ad usum (a. 1454)
Precedenti segnature Q.V-9, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.)
Storia del manoscritto A f. 110v: Questo libro è dell'Ermo di Chamaldoli e quale aviamo chonceduto a fratre Lodovicho dal Prato nostro converso. Ist'è itto per nostro padre dom Piero richiuso anno Domini MCCCCLIIII°; quando detto libro non n'avessi bisongnio fa lo torni qui nell'ermo.
A
f. 1r segnatura corrispondente al catalogo C: I(nscript). C(at). S(acr). E(r). C(am). Q.V-9.  Il lemma è individuabile in C (cfr. Magheri Cataluccio-Fossa, p. 495 nr. 9, ms. non segnalato).
A f. IIv è presente la segnatura, che non ha avuto corso, in inchiostro blu: 227. A f. 1r timbro della Biblioteca di Camaldoli, ripetuto anche a f. 110v.
A Piero di Alamannia (da non confondersi con un confratello Petrus, coevo e ugualmente attivo come copista a Camaldoli) si devono i seguenti manoscritti: Camaldoli, BCam 121, 122, 148; Arezzo, BCA 350, 364, 387; Poppi, BRill 139; Firenze, BNCF Conv. Soppr. C.3.444, F.5.300 e G.6.129. Per i tre mss. fiorentini vd. la banca dati ABC.
Bibliografia Inventario Camaldoli (1970), p. 17; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979); Licciardello Lineamenti (2004), p. 30; Dall'Eremo all'Europa (2013), pp. 96-97

numero d'ordine: I

I. ff. 1r-12v Kalendarium

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Camaldoli, BCam 148, f. 13r
Camaldoli, BCam 148, f. 87r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/camaldoli-(arezzo)-monastero-di-camaldoli-bibliote/213398

Responsabile descrizione interna CODEX

Camaldoli (Arezzo), Monastero di Camaldoli. Biblioteca, 149

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV ultimo quarto data stimata
membr.
ff. 233, numerazioni recenti: una, a matita, al centro del margine superiore e l'altra, ad inchiostro, nel margine superiore sinistro del verso del foglio; quest'ultima comincia a numerare dal f. 9, non è continua e corretta; fascicoli 1 (8), 2-23 (10), 24 (5): nel primo fascicolo sono stati tagliati due fogli dei quali resta traccia; nell'ultimo fascicolo il primo foglio è solidale con quello incollato al contropiatto posteriore
Dimensioni: 264 x 193; specchio di scrittura: 35 [175] 54 x 28 [55 (12) 57] 41; rr. 25/ll. 24

Decorato
Iniziali semplici; Iniziali filigranate; Iniziali decorate
Rubricato

Legatura moderna

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex. - XVIII); Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (post 1826)
Nomi Orsini Rilli Fabrizio cavaliere conte, possessore (sec. XIX primo quarto)
Precedenti segnature Q.V-13, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.)
Storia del manoscritto Ai ff. 7r-8ra il computo, che parrebbe della stessa mano del testo, esemplifica con varie date, una delle quali è l'a. 1494.
A f. 1r al centro del margine superiore segnatura erasa; con la lampada si legge soltanto: Sacre [...]; accanto, nel margine superiore destro, altra segnatura erasa, ma parzialmente leggibile, corrispondente all'inventario C: Q.V-13 (cfr. Magheri Cataluccio-Fossa, p. 495 nr. 13, ms. non individuato).
Nel contropiatto anteriore (sec. XIX): Breviarum Monasticum; segue una rasura; sotto nota di possesso del Rilli (sec. XIX): Cav. F. Orsini Rilli. A f. 1r timbro del Rilli, accanto il timbro dell'Archivio di Camaldoli.
Nel contropiatto posteriore nel margine inferiore di mano del sec. XIX: Legatum pro RR. PP. Camaldulensibus 1796. Nel margine superiore sinistro del contropiatto anteriore segnatura recente, che non ha avuto seguito, in inchiostro blu: 230.
Bibliografia Inventario Camaldoli (1970), p. 17; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979); Licciardello Lineamenti (2004), pp. 34, 56 n. 119, 57, 60-61; Licciardello Agiografia aretina (2005), pp. 379, 517, 590; Officium sancti Donati (2008), p. 58

numero d'ordine: I

I. ff. 1r-6v Kalendarium

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

Risorse esterne collegate
Camaldoli, BCam 149, f. 205r
Camaldoli, BCam 149, f. 33r
Camaldoli, BCam 149, f. 9r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/camaldoli-(arezzo)-monastero-di-camaldoli-bibliote/213992

Responsabile descrizione interna CODEX

Firenze, Archivio del Capitolo di San Lorenzo, 51

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1438 luglio 10
vd. colophon a f. 187r
membr.
Luogo di copia Firenze (a. 1438)
ff. I, 187, I'; fascicoli 1 (10), 2 (4), 3 (6), 4-12 (10), 13 (4), 14-15 (10), 16 (8), 17 (10), 18 (5), 19-21 (10): il fasc. 18 è stato decurtato del foglio finale, bianco;
Dimensioni: 362 x 259; specchio di scrittura: 27 [248] 87 x 33 [74 (18) 75] 59; rr. 27/ ll. 26 (f. 27r; var.)

Decorato
Iniziali semplici; Iniziali filigranate; Iniziali illustrate; Iniziali decorate: iniziali illustrate in oro con fregio che inquadra l'intera pagina ai ff. 21r, 115r, 133r, 158r; iniziali illustrate in oro con fregio ai ff. 44r, 86r, 97v, 100v, 103r; iniziali figurate in oro con fregio ai ff. 36r, 38r, 42v, 58v, 64v, 66v,87r, 94v, 97r, 116r, 131r, 137v, 139v, 140v, 145r, 147v, 148v, 150r, 151v,153r, 173v; iniziali decorate in oro con e senza fregio;
Rubricato
Notazione musicale: notazione nera quadrata.

Legatura moderna

Sottoscritto / Colophon
Al f. 187r: Istud manuale scriptum fuit manu propria mei Mariani Iohannis canonici ecclesiae Sancti Laurentii de Florentia et expletum fuit die Xa Iulii anno Domini MøCCCCøXXXVIII.
Ente possessore Firenze, S. Lorenzo, chiesa (post 1438)
Nomi Marianus Iohannis de Bonincontris canonicus, copista (a. 1438)
Storia del manoscritto Al centro del margine superiore di f. Ir, l'indicazione a matita dell'attuale collocazione. Sul margine esterno di f. 187r, a fianco del nome del copista, una mano moderna ha aggiunto l'indicazione de Bonincontris.
Bibliografia Inventario San Lorenzo, 23 p. 2; Fantoni Biblioteca Capitolare (1993), pp. 27, 31 e fig. 32; Assirelli Corali miniati (1993), p. 103 n. 2; San Lorenzo documenti (1993), p. 142; Leoncini Iconografia (1994), p. 44 n. 2-3

numero d'ordine: I

I. ff. 1r-12v Kalendarium
Note
Sono presenti diversi fogli bianchi: ff. 13r-14v, 19v-20v, 156v-157v.

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/firenze-archivio-del-capitolo-di-san-lorenzo-51/197980

Responsabile descrizione interna CODEX

Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore, A.I.3

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XI data stimata
membr.
ff. II, 191, II'; fascicoli il bifolio esterno del primo fascicolo è stato rilegato capovolto, l'attuale sequenza dei fogli risulta così: 8, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 1;
Dimensioni: 297 x 202; specchio di scrittura: 29 [199] 69 x 10/19 [112] 10/51; rr. 22/ll. 22.

Decorato
Iniziali semplici; Iniziali decorate: ai ff. 15r, 76v, 77r, 81r, 82r iniziali decorate,
Rubricato
Notazione musicale: notazione musicale diastematica su un solo rigo rosso a f. 75.

Legatura di restauro.

Storia del manoscritto In margine al primo foglio è apposta la segnatura A.I.1.
Nel calendario-obituario numerosi sono i ricordi datati; tra le più antiche note obituarie: Obiit Iohannes Bonus [...] anni Domini MCXVIIII, ind. XII (f. 5v), O[biit] Uerelda A.Domini M.C.XXVII (f. 4r).
Bibliografia Bertini Catalogo (1948), f. 50

numero d'ordine: I

I. ff. 2r-6v Kalendarium
Note con note obituarie (vd. Storia).

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

Risorse esterne collegate
Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore A.I.3, f. 15r
Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore A.I.3, f. 2r
Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore A.I.3, f. 5r
Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore A.I.3, f. 6r
Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore A.I.3, f. 76v
Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore A.I.3, f. 77r
Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore A.I.3, f. 81r
Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore A.I.3, f. 82r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/firenze-biblioteca-del-seminario-arcivescovile-mag/205611

Responsabile descrizione interna CODEX

Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore, B.I.19 (d)

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1424 marzo 20
vd. colophon
membr.
Luogo di copia Casal di Pari (Civitella, Grosseto), S. Antonio dell'Ardenghesca (S. Antonio in Val d'Aspra; Romitorio di S. Antonio in Val d'Aspra), convento OESA (a. 1424)
ff. V, 527, V', cartulazione estesa al primo foglio di guardia finale, num. 528; ff. V e I' antichi, il primo reca segni di distacco
Dimensioni: 142 x 94; specchio di scrittura: 12 [89] 41 x 11 [27 (7) 27] 22; rr. 26 / ll. 25

Decorato
Iniziali semplici; Iniziali filigranate
Rubricato

Legatura di restauro con parziale recupero dell'antica coperta

Sottoscritto / Colophon
Al f. 114rb: Ymnario finito, referamus gratias Christo. Qui scripssit scribat semper in Domino vivat, id est frater Bartholomeus de Tholomeis.
Al f. 488vb: Anno domini M°CCCC°LIIII° ego frater Bartholomeus Urbani de Tholomeis de Senis scripsi istud breviarium propria manu. Expletum est XXa die martii in conventu sancti Antonii de Petriolo. Deo gratias.
Nomi Bartholomeus Urbani de Tholomeis frater OESA, copista (a. 1424)
Bibliografia Bertini Catalogo (1948), f. 26

numero d'ordine: I

I. ff. 1r-6v Kalendarium

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

Risorse esterne collegate
Firenze, BSM B.I.19 (d), f. 18r
Firenze, BSM B.I.19 (d), f. 29r
Firenze, BSM B.I.19 (d), f. 488v
Firenze, BSM B.I.19 (d), f. 8r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/firenze-biblioteca-del-seminario-arcivescovile-mag/198163

Responsabile descrizione interna CODEX

Firenze, Biblioteca del Seminario Arcivescovile Maggiore, B.I.26

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
vd. nota al testo nr. VIII
membr.
ff. I, 441, I'
Dimensioni: 93 x 65; specchio di scrittura: 14 [49] 30 x 11 [34] 20; rr. 20 / ll. 19

Decorato
Iniziali istoriate; Iniziali decorate: ai ff. 12r, 186v, 361r iniziali decorate; al f. 295r iniziale istoriata
Rubricato

Legatura di restauro
Stato di conservazione
In occasione del restauro sono stati velati i ff. 1, 439-441

Storia del manoscritto Sul margine superiore di f. 1r l'antica segnatura cancellata K4.VI.279 (lettura incerta, forse K4.VI.273).
Bibliografia Bertini Catalogo (1948), f. 27

numero d'ordine: I

I. ff. 1r-10v Kalendarium
Note Il testo è acefalo: marzo - dicembre.

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

Risorse esterne collegate
Firenze, BSM B.I.26, f. 12r
Firenze, BSM B.I.26, f. 186v
Firenze, BSM B.I.26, f. 295r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/firenze-biblioteca-del-seminario-arcivescovile-mag/198482

Trovati 25 records. Pagina 1 di 3123

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

I cookie tecnici devono essere sempre abilitati per poter usufruire dei servizi di base sel sito web.

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy