Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Oratio quaedam in CODEX
Oratio quaedam
Trovati 14 records. Pagina 1 di 212
Responsabile descrizione interna CODEX

Firenze, Archivio di Stato, Arte dei Giudici e Notai o Proconsolo 676

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1307 settembre 8
vd. colophon a f. 75va
membr.
ff. I, 80, ff. numerati 76: la numerazione moderna non computa i primi cinque fogli; numerazione originale dei fogli in numeri romani, in parte perduta per la rifilatura dei margini, posta nell'angolo superiore destro, corrispondente a quella moderna; il f. I, residuo di un bifoglio membr. del sec. XIV, cui la metà posteriore è stata asportata, è di recupero e reca un frammento di testo a carattere giuridico disposto su due colonne; fascicoli 1 (4), 2-7 (10), 8-9 (8)
Dimensioni: 405 x 255; specchio di scrittura: 35 [295] 75 x 32 [80 (11) 80] 52 (f. 6r); rr. 62/ll. 61 (f. 6r), rigatura a secco
Presenza di note / correzioni
Interventi marginali, la maggior parte correttivi e integrativi, sia della mano che ha vergato il testo (ad esempio f. 37v) che di più mani coeve


Decorato
Iniziali semplici; Iniziali filigranate; Iniziali illustrate: a f. 1ra grande iniziale illustrata con fregio: rappresenta la Vergine seduta col bambino, e ai suoi piedi una figura inginocchiata orante, probabilmente l'autore. Iniziali illustrate medie ai ff. 2ra e b, 4rb; iniziali minori filigranate o semplici e segni di paragrafo, di modulo variabile, rosse e blu alternate
Rubricato

Legatura antica in assi e mezza pelle; manca completamente il dorso e sono visibili i quattro nervi; resti di due bindelle sul piatto anteriore, due contrograffe su quelle posteriore
Stato di conservazione Il corpo del codice è integro e in buono stato di conservazione; la legatura è gravemente danneggiata ed in stato precario; in molti fogli, dal lato carne, l'inchiostro è caduto

Colophon
A f. 75va: ... Nec non beatissime Marie semper virgini mater eius... In cuius festo septembris sacratissime nativitatis eiusdem currentibus annis Domini Millesimo CCC°VII° indictione quinta sexto ydus mensis prelibati (sic) presens opus concluxionem felicem assupsit...
Storia del manoscritto Il f. 76v è ricco di sentenze aggiunte di carattere giuridico e di prove di penna, alcune significanti. La più antica, sec. XIV med., ripetuta, presenta patina linguistica veneta: Ser Benvengnudo di Guiglemino di Santo... (nella ripetizione il patronimico ha la qualifica di Ser). Una successiva, sec. XV, fiorentina: Giovanozo Bennemici. Sempre di area fiorentina è la nota di possesso, in parte erasa: Di Fr[ancesco di Pagholo...] a dì primo di marzo 1448. È più volte ripetuta l'antica segnatura N° 34 (anche a f. IIra) ed è presente anche il numero 153, cassato; nell'angolo inferiore destro, sec. XV, la nota di prezzo: Fior. 8, de. 4. Sul piatto anteriore è segnato N° 10 e più sotto 339.
Bibliografia Arte giudici e notai, f. 23v; Archivio di Stato Firenze (1995), pp. 193-194, tav. 4

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

IV. f. 75va Oratio quaedam

Risorse esterne collegate
Firenze, AS, Arte dei Giudici e Notai o Proconsolo 676, f. 1r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/firenze-archivio-di-stato-arte-dei-giudici-e-notai/222030

Responsabile descrizione interna CODEX

Firenze, Archivio di Stato, Carte Strozziane III. 46 bis

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
cart.
ff. III, 83, II', ff. numerati 82: numerazione moderna a matita estesa al terzo foglio di guardia iniziale, che non comprende i due fogli ultimi del fascicolo finale; il f. I è stato aggiunto recentemente alla compagine originaria del ms.; fascicoli 1-2 (10), 3 (8), 4 (4), 5-8 (8), 9 (12), 10 (7): richiami presenti ai fascicoli 2, 6, 8, 10; il fascicolo 10, in origine un quaterno, è mutilo dell'ultimo foglio
Dimensioni: 220 x 145 (f. 10r; var.); specchio di scrittura: 27 [133] 60 x 21/6 [75] 6/37 (ff. 2-21); 20 [157] 43 x 14 [94] 37 (ff. 22-33; 66-82); 27 [147] 46 x 17/5 [82] 7/37 (34-65); rr. 25/ll. 24 (ff. 2-21); rr. 00/ll. 30 (f. 41r; var.)

Rubricato: rubrica solo a f. 34r poi spazi riservati

Legatura coeva in assi nude e dorso in pelle
Stato di conservazione Il codice necessita di un restauro: legatura allentata, con nervi spezzati e costola scucita; il fascicolo 8 è quasi sciolto dalla compagine; in alcuni fogli sono presenti macchie dovute all'umidità. l fascicoli sono rinforzati con strisce di pergamena provenienti da un altro codice

Ente possessore Badia a Settimo (Scandicci, Firenze), S. Salvatore, abbazia OCist (sec. XV. 2)
Nomi Miniatus Iohannis praesbiter, copista e possessore (sec. XV.2); Miniatus Iohannis praesbiter, copista e possessore (sec. XV. 2)
Storia del manoscritto La compagine si presenta come una composizione di sezioni di dubbia autonomia, dovuta sostanzialmente alla mano del possessore Miniato di Giovanni. Almeno due filigrane si alternano in tutto il corpus. La presenza della nota di possesso ai ff. 21v e 82v non autorizza a considerare il ms. come composito. A f. 1r, indicazione di contenuto (sec. XVII). A ff. 83v nota di possesso del sec. XV. 2: Iste libellus est mei Miniatis Iohannis presbiteri et cappellani sancti Iohannis Baptiste de Florentia suisque manibus scripsit existenti clerico prefati templi. Kai tov philon (depennato). A. f. 21v nota di possesso erasa: Iste libellus est mei Miniatis Iohannis presbiteri et cappellani sancti Iohannis Baptiste de Florentia. A f. 1v ulteriore nota di possesso: Iste liber est monasterii sancti Salvatoris de Septimo. Sulla costola etichetta cartacea con indicazione di contenuto: Leonardi Aretini in funere D. Joannis Strozzae Equitis. Evangelium Nicodemi et cetera. Sul piatto anteriore si legge: 602/64 e gli stessi numeri sono riportati, insieme alla sagnatura e all'indicazione del fondo, a f. Ir. A f. 2r, margine sup., antica segnatura: N° cccciii (sec. XV). A f. II'v prove di penna.

Bibliografia Carte Strozziane serie III, pp. 181-182; Baron Hum.-Philos. Schriften (1928); Kristeller Iter Italicum (1963), I p. 68; Naldini Basilio Oratio (1990); Viti Leonardo Bruni e Firenze (1992), p. 109; Viti Opere (1996), p. 64; Repertorium Brunianum I (1997), p. 37; Cancellieri aretini (2003), pp. 60-61

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

IX. ff. 82r-82v Oratio quaedam
text. inc. Deus propitius est mihi peccatori et custos
Attribuzioni in rubrica Augustinus Aurelius
Note l'orazione è legata ad un'indulgenza di tre anni da Papa Innocenzo III, per chi l'avesse pronunciata o ascoltata

Risorse esterne collegate
Firenze, AS, Carte Strozziane III. 46 bis, f. 19r
Firenze, AS, Carte Strozziane III. 46 bis, f. 22r
Firenze, AS, Carte Strozziane III. 46 bis, f. 2r
Firenze, AS, Carte Strozziane III. 46 bis, f. 65r
Firenze, AS, Carte Strozziane III. 46 bis, f. 66r
Firenze, AS, Carte Strozziane III. 46 bis, f. 82v

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/firenze-archivio-di-stato-carte-strozziane-iii-46-/222039

Responsabile descrizione interna CODEX

Pisa, Biblioteca Cathariniana, 37

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1461 marzo 29 - settembre 15; a. 1471 dicembre 21
il manoscritto raccoglie un folto numero di operette di almeno due mani, copiate in un limitato arco di mesi del 1461; a questo nucleo è stato aggiunto, dopo una decina d'anni, un quinterno iniziale grosso modo di impostazione analoga e ugualmente di alto livello grafico. Se il manoscritto fosse inseribile in ambiente pisano le date andrebbero spostate di un anno (1462 e 1472) ma la situazione non è precisabile senza ulteriori accertamenti.
cart.
ff. IV, 191, cartulato nell'angolo superiore esterno da mano antica ma non coeva; i primi 10 fogli sono cartulati 1b-10b, quindi la cartulazione ricomincia da 1 e corre fino a 190; salti nella cartulazione denunciano la perdita di fogli con la relativa porzione di testo; i ff. III-IV e I' sono fogli di recupero provenienti da un manoscritto liturgico, su due colonne, in minuscola carolina del sec. XII.1: il recto di f. I e il verso di f. I' sono stati incollati su fogli di carta recenti; fascicoli 1-4 (10), 5 (7), 6-7 (10), 8 (4), 9-20 (10): il fascicolo 1 (ff. 1bis-10bis) è stato aggiunto a distanza di una decina di anni al nucleo principale: al primo foglio del nuovo fascicolo è stato incollato, forse ab origine, un foglio originale con l'indice (cfr. Nota al testo); fasc. 5, originariamente un quinterno, ha perduto gli ultimi tre fogli; il fasc. 8, anch'esso un quinterno, ha perduto i tre bifogli centrali
Dimensioni: 292 x 215; specchio di scrittura: 34 [190] 68 x 27 [130] 58; rr. 2/ll. 30
Lingua copisti latino; volgare italiano


Decorato
Iniziali semplici

Legatura recente ad assi scoperte

Sottoscritto / Colophon
Datazioni del nucleo principale: f. 1r: Yesus dies XXVIIII martii 1461; f. 25r: Amen 22 aprilis 61; f. 36v: Anno 61 die 29 aprilis Tho. G.S.; f. 69r: Die XVIII mensis et anni superioris; f. 76r: Anno superiori die V ° 22 iunii; f. 79r: Die 29 iunii anno 61; f. 122r: Anno 61 a di 5 augusti; f. 123r: Lege. Inceptum die 5° (sic) augusti; f. 140v: Explevi anno supradictum die 18 augusti; f. 141r: Die 27 augusti 61; f. 154r: Explevi die 5a septembris 61; f. 175r: Explevi die XIIseptembris anno 61; f. 180r: Explevi die 14° anno et menses superioribus; f. 188v: Explicit die 15a septembris. Quinterno iniziale aggiunto, f. 2br: Finis 1471 21 decembris.
Ente possessore Pisa, S. Caterina, convento OP
Nomi Tho. G.S., copista (a. 1461)
Storia del manoscritto Nel colophon la sottoscrizione del copista: Tho.G.S. non offre elementi di scioglimento sicuro.
A f. 1bv: Conventus S. Chaterine de Pisis V p(onat)ur in banco 3° ex parte meridionali (sec. XVI).
Bibliografia Vitelli Index codicum latinorum (1900), pp. 340-347; Mazzatinti Inventari (1916), XXIV p. 74; La Penna Scholia in Ibin (1959), pp. xiv-xv (ms. sigl. C1); Luiso Leonardo Bruni (1980), p. 112; Crevatin Politica e retorica (1982), p. 301; Libraria nostra communis (1994), p. 42; Hankins Repertorium (1997), n. 2117; Cens. Codd. epist. L. Bruni (2004); Silvano Quendam gustum (2016), pp. 99-144; Gualdo Rosa Lapo (2018), pp. 35-36 e passim (ms. siglato Pc)

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

XVIII. f. 69r Oratio quaedam
text. inc. Vero capum (?) usque ades hunc ipsum
Note testo acefalo

numero d'ordine: XVIIII

numero d'ordine: XX

numero d'ordine: XXI

numero d'ordine: XXII

numero d'ordine: XXIII

numero d'ordine: XXIV

numero d'ordine: XXV

numero d'ordine: XXVI

numero d'ordine: XXVII

numero d'ordine: XXVIII

numero d'ordine: XXVIIII

Risorse esterne collegate
Pisa, BCath 37, f. 175r
Pisa, BCath 37, f. 2br
Pisa. BCath 37, f. 51r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pisa-biblioteca-cathariniana-37/204688

Responsabile descrizione interna CODEX

Prato, Biblioteca Roncioniana, Q.V.3 (18)

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIV.1 data stimata
cart. e membr.
cart. ff. 1-38, membr. ff. 39-70
ff. II, 70, I', antica numerazione 121-190; fascicoli 1-2 (12), 3 (3), 4 (11), 5-8 (8): dalla numerazione originale si desume che l'attuale terzo fascicolo era in origine di soli due fogli; il restauro moderno ha spostato un foglio, numerato 158, che doveva invece concludere il fascicolo successivo
Dimensioni: 304 x 205
Disposizione del testo: il testo, generalmente su due colonne - ma a specchio pieno i ff. 13-24 - presenta impaginazione molto variabile
Presenza di note
Presenti interventi marginali


Decorato
Iniziali semplici; Disegni a penna: schizzo ad inchiostro al f. 32r; presenti spazi riservati
Rubricato

Legatura moderna

Ente possessore Prato, S. Stefano, propositura
Nomi Lorenzo Ridolfi doctor iuris, possessore (sec. XV in.); Geminianus de Inghiramis doctor iuris, possessore (sec. XV)
Storia del manoscritto Il manoscritto prosegue il Prato, BRonc Q.V.2 e rappresentava nel corpus originario i ff. 121-190; conserva a f. 69va, di mano del copista-allestitore, la tavola del contenuto (ma l'elencazione delle opere che ora si trovano in Q.V.2 è stata completamente erasa). Questa unità si presenta tuttavia ancor meno omogenea della precedente, in quanto alcune sottounità sono dovute ad altre mani, anche se quella del copista e allestitore è attestata lungo tutto il corpus con interventi marginali. Si possono distinguere quattro sezioni: ff. 1-12, 13-24, 25-38, 39-70. La quarta, quattro quaterni membranacei, è codicologicamente la più compatta.
Al f. 24v, sul margine esterno è scritto: Sia dato a frate Andrea de Bolongia, studente a Syena; e accanto: Fratri Andree de Bononia frater Iohannes de Aquila se ipsum. Ecce remicto vobis vestra scripta que ego feci trascribi. Si potero, redam vices in bonum et spero cito tui conati sint ad bonum.
Al f. 70v: Mei Laurentii de Ridolfis. Al f. 32v un titolo in margine: Incipiunt Soliloquia sancti Augustini, appare sicuramente di mano dell'Inghirami, che dunque dovette possedere l'intera compagine.
Il manoscritto è identificabile con il nr. 10 della lista dei manoscritti ricevuti dal Baldanzi nel 1845 dalla Propositura. Il codice è descritto in Prato, BRonc, Carte Guasti 77 ins. c, ff. 5r-6v.
Bibliografia PL; CPL; CPPM I; Hauréau (1973); De Feo Inventario (1979), I p. 212; Bandini-Fantappiè Archivio (1984), p. XLVI nr. 10; Santi Prato (1996), pp. 88-91; Mss. med. PO (1999), pp. 43-44 scheda 31, tavv. XXVI-XXVII

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

II. ff. 5va-6ra Oratio quaedam
text. inc. Tibi, o piissima Virgo virginum, tibi inquam in ara
Note Oratio ad Mariam virginem (cfr. Hauréau VI, p. 238).

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XIX

numero d'ordine: XX

numero d'ordine: XXI

numero d'ordine: XXII

Risorse esterne collegate
Prato, BRonc Q.V.3 (18), f. 1r
Prato, BRonc Q.V.3 (18), f. 32r
Prato, BRonc Q.V.3 (18), f. 45r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/prato-biblioteca-roncioniana-q-v-3-(18)/214744

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Archivio di Stato, Notarile Antecosimiano 598

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV.2 data stimata
vd. Storia del ms.

cart.
in folio oblungo
ff. 152, numerazione originale 1-133 eccedente di un'unità in quanto salta il nr. 61, segue recente a matita (ff. 134-153); bianchi i fogli 84v, 85v-86v, 88-117, 118v-119v, 140v, 136-137, 141v-152r; fascicoli 1-4 (16), 5 (20), 6-8 (16), 9 (4), 10 (16)
Dimensioni: 285 x 102 (f. 44r); specchio di scrittura: 10 [260] 15 x 16 [86]; rr. 0/ll. 41 (f. 64r; variabili): rigatura assente pertanto le misure dello specchio di scrittura sono approssimative

Scritture e mani : corsiva all'antica

Lingua copisti latino; volgare italiano


Decorato
Iniziali semplici

Legatura archivistica a portafoglio, in pergamena
Stato di conservazione Il ms. è protetto da una coperta di cartone con laccio sul taglio anteriore

Nomi Figliuccio di Figliuccio di Giovanni da Montalcino notaio, copista (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto Il ms. raccoglie imbreviature della cancelleria di Lucignano per gli anni 1468-1469 di mano del notaio Figliuccio di Figliuccio di Giovanni da Montalcino insieme ad alcuni testi letterari scritti dallo stesso notaio. A f. 1r: In nomini domini nostri ... hic inferius describuntur et annotabuntur seriatim omnia et singula consilia reformationum et stantiamenta fienda, tam per opportuna consilia dicti comunis Liciniani quam etiam per defensiones dicti comunis et homines ... pro semestri incepto die prima ianuarii 1468 indictione secunda, regnante Paulo papa secundo et Frederigo Romanorum imperatore semper augusto. Signum mei notarii Filiuccii, in basso signum del notaio. Le indicazioni cronologiche relative agli atti (a. 1469) e all'orazione di Agostino Dati (a. 1476) possono essere ritenuti termini post quem e ante quem di stesura del ms.
Sulla coperta originale, di mano del notaio: 1468 et 1469. Bastardellus consiliorum Lucignanis, in basso: Figliucci ser Figliuccio di Giovanni da Montalcino (sec. XIX), seguono note di contenuto più recenti, la precedente segnatura E 5 (sec. XX) e quella assegnata in fase di riordinamento dell'archivio 123 (sec. XX).
Bibliografia Messina Sconosciuto manoscritto (1957), pp. 141-142; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 571; Ciccuto Facezie (1983); IHL Prosa (1990); Fubini Umanesimo (2001), p. 182

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

VI. ff. 123v-127v Oratio quaedam
text. inc. Maximum quidem mihi dicendi munus hodierna die
Note Oratio in introitu officii praetoris

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

VIII. f. 135v Oratio quaedam
text. inc. Hodierna die universus
Note Oratio in introitu potestatis 

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-archivio-di-stato-notarile-antecosimiano-598/225108

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, A.VI.53

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


cart.
ff. VIII, 96, II', numerazione recente a matita sul margine destro superiore; i fogli di guardia sono cart. moderni (sec. XVIII)
Dimensioni: 270 x 185 (var.)

Legatura moderna (sec. XVIII) in pergamena floscia

Precedenti segnature 8
Storia del manoscritto Al f. Ir annotazione con segnatura moderna (sec. XIX): Passato dalla libreria degli Incunaboli, dov'era collocato colla indicazione M.X.18 a quella dei Mss.
Al f. IIr tavola del contenuto riferita a tutta la compagine nell'attuale assetto (sec. XVII).
Sul dorso note sul contenuto e segnatura moderna (sec. XVIII): 8; in basso cartellino cart. con segnatura moderna (sec. XIX) De Angelis: [.].30.F.
Il volume è composito, costituito da cinque unità distinte, corrispondenti rispettivamente ai ff. 1-13, 14-27, 28-39, 40-48, 49-96. delle quali  II, III e V sono a stampa (sec. XV); I e IV sono invece manoscritte, la prima del sec. XV e l'altra del sec. XVI.1.
La raccolta, realizzata forse nel sec. XVI, verte su problematiche inerenti il potere politico del sommo pontefice.

Indicazioni sommarie delle sezioni non descritte:
sez. II. ff. 14r-26v Petrus de Monte, De potestate Romani Pontificis et generalis Concilii (Roma, Ulrich Han, circa 1478; IGI 6719);
sez. III. ff. 28r-39v Iordanus Osnaburgensis, De imperio romano (Roma, Ulrich Han, sec. XV; IGI 5379; BCM IV, p. 74);
sez. IV. ff. 49r-54v Augustinus Beroius, Consilium (CALMA I.4, p. 495);
ff. 55r-62v Petrus Paulus Parisius, Consilium;
ff. 63r-76r Augustinus Beroius, Consilium (CALMA I.4, p. 495);
ff. 77r-79v Consilium;
ff. 81r-96r Petrus Paulus Parisius, Consilium.
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1844), VI p. 117; Kristeller Iter Italicum (1963), II pp. 150 e 572; Repertorium (1972), p. 309 nr. 20; Garosi Mss. Comunale Siena (1978), II pp. 107-108; CALMA (2000), 1.3 p. 309; Humanism and Platonism (2003), II p. 254; D'Angeli Antonio degli Agli (2006), p. 256

U.C. I (ff. 1-13) sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
ff. 13, sono presenti più numerazioni: numerazione originale in numeri romani sul margine destro superiore che numera I-XI, numerazione antica al centro del margine inferiore che numera 195-202, numerazione moderna, qui seguita, sul margine destro superiore; fascicoli 1-4 (2), 3 (5): il fasc. 5 è un ternione mancante del sesto foglio
Dimensioni: 270 x 185; specchio di scrittura: 20 [225] 25 x 20 [60 (20) 62] 24; rr. 2/ll. 45 (var.)

Decorato
Iniziali semplici
Rubricato

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

II. ff. 8ra-11rb Oratio quaedam
text. inc. Si quis est vestrum o cives qui se hominem optimum et religioni in primis deditum
Note Titolo attestato: Collatio domini Burlei al(ias) sermo.

U.C. IV (ff. 40-48) sec. XVI.1 data stimata
cart.
ff. 9
Dimensioni: 270 x 185

numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Siena, BCI A.VI.53, sez. 1, f. 11r
Siena, BCI A.VI.53, sez. 1, f. 1r
Siena, BCI A.VI.53, sez. 4, f. 40r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-a-vi-53/213834

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, F.V.4

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIV.2 data stimata
membr.
ff. 269, cartulazione moderna a penna con salto nella numerazione da 33 a 35; fascicoli 1-3 (12), 4 (10), 5 (12), 6 (10), 7-11 (12), 12 (10), 13 (4), 14 (10), 15 (12), 16-18 (10), 19 (12), 20 (10), 21 (12), 22 (10), 23 (12), 24-27 (10), 28 (6): i fascc. 12 (ff. 130-139) e 13 (ff. 140-143) hanno subito in epoca imprecisata una grave mutilazione; il fasc. 12, originariamente un sesterno, è stato amputato degli ultimi due fogli, mentre il fasc. 13, originariamente un otterno, ha perso i primi quattro fogli; l'irregolarità della consistenza dei fascicoli è spesso giustificata dalla presenza dei richiami
Dimensioni: 260 x 197 (f. 16); specchio di scrittura: 19 [181] 60 x 21 [60 (11) 59] 46; rr. 38/ll. 37

Decorato
Iniziali filigranate; Iniziali decorate
Rubricato

Legatura antica con impressioni a secco e perdita delle parti metalliche e dei fermagli

Ente possessore Fontecastello (Montepulciano), Convento minorita (degli Zoccolanti) OFM
Storia del manoscritto Sul margine inferiore di f. 1r la nota di possesso, di mano del sec. XVI: Della libbraria di Fonte Castello; sul margine superiore: Frati della Madonna, della stessa mano della nota di possesso: il codice proviene dal convento dei frati minori osservanti di Fontecastello, nei pressi di Montepulciano, detto anche degli Zoccolanti. Sempre a sul margine inferiore di f. 1r la nota di trasferimento alla biblioteca pubblica del bibliotecario Luigi de Angelis, datata 12 gennaio 1811.
Sull'angolo superiore sinistro di f. 1r un numero: F. 52, che da intendere come segnatura del convento di provenienza in quanto ripetuta nel taglio.
Sul margine superiore di f. 297v la nota delle carte, di mano del sec. XVI: Ha carte dugento novanta-290. Quinterni 28.
Sul dorso il cartellino moderno con segnatura del convento di provenienza coperto dal cartellino a caratteri mobili; dell'originario si legge: Fo[...]stello. F [...]4; il recente, pure frammentario: [...] I. 11; altra segnatura sul dorso in alto: F 80, seguita dall'indicazione dell'autore e del titolo.
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1844), V p. 104

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

VIII. ff. 296rb-297rb Oratio quaedam
text. inc. Beatissima et sanctissima virgo Maria: ecce alto tristis ante faciem tuam
Note Si tratta di una oratio mariana.
Segue a f. 297rb: Lectiones in vigilia beatae virginis Mariae.

numero d'ordine: IX

Risorse esterne collegate
Siena, BCI F.V.4, f. 1r
Siena, BCI F.V.4, f. 31r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-f-v-4/203607

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, G.VII.45

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


cart.
ff. I, 319, I', numerazione antica 45-404 errata per vari salti e corretta da recente a partire da 181 corre ora fino a 364

Legatura moderna in carta azzurra su cartone; dorso e angoli in pergamena

Nomi Ciaccheri Giuseppe sacerdote, possessore (?) (sec. XVIII.2)
Storia del manoscritto Il corpus raccoglie materiale a stampa e manoscritto eterogeneo ma radicato nell'ambiente umanistico senese. Il materiale manoscritto sembra provenire da un'unica fonte ma è stato frammentato nella compagine, probabilmente già prima di entrare nel fondo senese, intercalato senza criterio dalle parti a stampa. È inevitabile una descrizione a sezioni secondo l'ordinamento interno. Gli incunaboli sono: ff. 207-212 (sez. IV), Bernardi Iustiniani Oratio habita apud Sixtum IIII pontificem M. (a. 1471, I.S.T.C. ij00605800); ff. 227-230 (sez. VI) Oratio ad lamentabilis ad Sixtum IV (a. 1476, I.G.I. 8673); ff. 247-327 (sez. VIII), Panormita, Ep. familiares (a. 1475, I.G.I. 744) e ff. 343-352 (sez. X), Diogenes Laertius Vitae phil., trad. A. Traversari (a. 1472, I.G.I. 3458).
A f. 45r marg. sup. la firma di Giuseppe Ciaccheri (sec. XVIII.2), che probabilmente possedette il codice.
Bibliografia Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 164; Rinaldi Fortuna (1973), pp. 247-248; IHL Prosa (1990); Branca Tradizione (1991), II p. 56; Canfora Controversia (2001)

U.C. I (ff. 45-114) sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
in folio
ff. 70, tracce di una numerazione antica autonoma; fascicoli 1-7 (10): presenti richiami orizzontali
Dimensioni: 290 x 218 (f. 47r); rr. 00/ll. 36 (f. 55r): linee di giustificazione verticale eseguite e rilevabili solo sul verso dei fogli: 42/13 [56 (14) 58] 35 (f. 63v)
Disposizione del testo: su due colonne

Scritture e mani : corsiva all'antica


numero d'ordine: I

U.C. II (ff. 115-188) sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
in quarto
ff. 74, tracce di numerazione antica autonoma; fascicoli 1-3 (10), 4 (17), 5 (10), 6 (4), 7 (8), 8 (5): presenti richiami verticali; il fasc. 4 è costituito da tre bifogli - ff. 145-147/159-161 - con inserimento centrale di 11 ff. (ff. 148-158); il fasc. 8 è ternione privo del 5° foglio bianco
Dimensioni: 290 x 220 (f. 145r); specchio di scrittura: 26 [202] 62 x 32 [58 (15) 58] 57 (ff. 115-145, 162-175); rr. 39/ll. 39 (f. 121r; variabili), rigatura a secco: sui ff. 115-145, 162-175, sui rimanenti fogli non ci sono tracce di rigatura

Scritture e mani : corsiva all'antica


Rubricato

Storia del manoscritto Gli ultimi due fascicoli, con gli excerpta geografici, sono stati considerati, per ragioni grafiche e tematiche, in questa sezione, che doveva presentarsi non omogenea già in situazione precedente la formazione del corpus.

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

U.C. III (ff. 189-206) sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
in folio
ff. 18; fascicoli 1 (8), 2 (10): presenti richiami verticali
Dimensioni: 290 x 220 (f. 176r); specchio di scrittura: 15 [214] 61 x 52 [120] 48; rr. 00/ll. 29 (f. 180r; variabili); rigatura assente

Scritture e mani : corsiva all'antica


Rubricato

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

II. ff. 196v-204r Oratio quaedam
text. inc. Etsi vereor patres veneti ne forte minus
Note IOSEPHUS VERCELLENSIS, Oratio de laudibus eloquentiae Venetiis habita: l'autore non è stato identificato

U.C. V (ff. 213-231) sec. XV.2 data stimata
cart.
in folio
ff. 14, numerazione recente affiancata da antica (239-257); fascicoli 1 (7), 2 (7): il fasc. 1 è un ternione che registra l'inserimento di un foglio (f. 217) indipendente tra quinto e sesto foglio; il fasc. 2 presenta il foglio finale singolo e incollato
Dimensioni: 290 x 213 (f. 213r); specchio di scrittura: 25 [205] 60 x 27 [149] 37 (ff. 213r-216r); rr. 00/ll. 40 (ff. 213-216); rr. 00/ll. 42 (f. 220-225; variabili); rigatura assente

Scritture e mani : corsiva all'antica


Storia del manoscritto La sezione riunisce, tra due sezioni a stampa, testi indipendenti.

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

U.C. VII (ff. 232-246) sec. XV.2 data stimata
cart.
in folio
ff. 15, numerazione recente affiancata da antica (259-273) errata; fascicoli 1 (10), 2 (5)
Dimensioni: 290 x 218 (f. 233r); specchio di scrittura: 35 [188] 67 x 33 [140] 45 (ff. 233-239); rr. 25/ll. 24 (ff. 233-239), rigatura a inchiostro: regime di foratura completo

Scritture e mani : bastarda; : littera antiqua


numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

II. ff. 243r-246v Oratio quaedam
text. inc. Omne scientiarum studium patres
Note De studiis philosophiae: probabile fase preparatoria di un discorso inaugurale.
Sono bianchi i ff. 232, 240-242.

U.C. IX (ff. 328-342) sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
in folio
ff. 15, numerazione recente affiancata da antica (361-375); fascicoli 1 (11), 2 (4): il fasc. 1 è un sesterno privo dell'ultimo foglio
Dimensioni: 290 x 205 (f. 330r); rr. 00/ll. 46 (f. 331r)

Scritture e mani : gotica


numero d'ordine: I

U.C. XI (ff. 353-356) sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
in folio
ff. 4, numerazione recente affiancata da antica (386-396) errata; fascicoli 1 (4)
Dimensioni: 290 x 205 (f. 353r); rr. 00/ll. 37 (f. 354r; variabili)

Scritture e mani : corsiva all'antica


numero d'ordine: I

U.C. XII (ff. 357-364) sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
in folio
ff. 8, numerazione recente affiancata da antica (397-404); fascicoli 1 (8)
Dimensioni: 288 x 216 (f. 358r); specchio di scrittura: 32 [232] 24 x 50 [150] 16; rr. 00/ll. 43 (f. 358r; variabli)

Scritture e mani : bastarda


numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Siena, BCI G.VII.45, sez. I, f. 114r
Siena, BCI G.VII.45, sez. I, f. 114v
Siena, BCI G.VII.45, sez. I, f. 45r
Siena, BCI G.VII.45, sez. II, f. 115r
Siena, BCI G.VII.45, sez. II, f. 151r
Siena, BCI G.VII.45, sez. II, f. 176r
Siena, BCI G.VII.45, sez. III, f. 189r
Siena, BCI G.VII.45, sez. III, f. 196v
Siena, BCI G.VII.45, sez. V, f. 213r
Siena, BCI G.VII.45, sez. V, f. 217r
Siena, BCI G.VII.45, sez. V, f. 220r
Siena, BCI G.VII.45, sez. VI, f. 233r
Siena, BCI G.VII.45, sez. VI, f. 243r
Siena, BCI G.VII.45, sez. VII, f. 328r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-g-vii-45/215564

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, H.VI.30

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


membr. e cart.
ff. IV, 196, IV, cartulazione antica parziale ed errata con salto nel computo da 16 a 22, integrata e proseguita da altra moderna sino al termine, parimenti errata; numerazione recente a matita; ff. I-III, II'-IV' sono cart. mod.; il f. I' è membr. ant.
Dimensioni: 180/199 x 120/134

Legatura moderna, in pelle impressa su assi.

Precedenti segnature H.IV.1, Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati (sec. XIX. 1)
Storia del manoscritto Il ms., composito fattizio, assemblea tre sezioni di varia provenienza.
A f. IVr-v, un indice con riferimento alla numerazione antica (sec. XIX).
Il ms. è identificabile nel Catalogo de' testi redatto dal bibliotecario Luigi De Angelis alle pp. 257-8 con precedente segnatura H.IV.1 (cfr. in bibl. Tanganelli).
Bibliografia De Angelis Catalogo de' testi (1818); Ilari La Biblioteca (1844), I pp. 39, 49, 50, 55, 56, 108, 110, 111, 167, 171 ,172, 216; vol. VI p. 240; Caccia cogli uccelli di rapina (1892), pp. VIII-X et passim; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 165; Luiso Leonardo Bruni (1980), p. 7; Gualdo Rosa Due nuove lettere (1994); Repertorium Brunianum I (1997), n° 2354; Cens. Codd. epist. L. Bruni (2004), II pp. 212-214; Nuzzo Lettere di Coluccio (2008), p. 161; Tanganelli Catalogo De Angelis (2014), p. 246; CALMA (2015), V.2 p. 136

U.C. I (ff. 1-53) sec. XV.1 data stimata
membr.
ff. 52; il f. 53, bianco membr., ha funzione di guardia; fascicoli 1-2 (10), 3 (12), 4-5 (10): richiami orizzontali, per lo più asportati dalla rifilatura
Dimensioni: 180 x 130; specchio di scrittura: 15 [116] 49 x 15/5 [70] 5/35; rr. 21/ll. 21, rigatura a colore

Scritture e mani : littera antiqua

Lingua copisti volgare italiano


Decorato
Iniziali decorate: iniziale in oro a bianchi girari con fregio nei margini (f. 1r); nel margine inferiore, un clipeo aureo sorretto da due putti alati abraso al suo interno; iniziali in oro su fondo partito nei colori verde, rosa e blu

Stemma
Storia del manoscritto A f. 1r, nel margine inferiore, uno stemma inserito nella decorazione è stato eraso. Forse due possessori (forse di una stessa famiglia) lungo il secolo XVII-XVIII lasciano tracce ora non decifrabili: a f. 1r, nella rasura dello stemma, uno schizzo di tre rose e sotto la sigla: A.S.R. - I.U.D.; a f. 53r: A.S. - I.UD. 1683 e R.S. - I.U.D. 1733.
A f. 53v, tracce di una lunga nota erasa e non restituibile ai raggi ultravioletti, datata 1551.
A f. 38v, nel margine inferiore, un busto tracciato a penna con la lettera S all'interno (forse risalente al sec. XVII), e altre note o prove di penna sparse.
A f. 52v, nel margine inferiore, prova di penna e una sigla parzialmente su rasura (forse riconducibile al sec. XVII): C.V.

numero d'ordine: I

U.C. II (ff. 54-75) sec. XV ultimo quarto data stimata
membr.
ff. 22, bianchi ma preparati per la scrittura i ff. 74r-75v; fascicoli 1-2 (8), 3 (6): richiami verticali, in prossimità del dorso; il fascicolo 3 è un quaternione privo dei due fogli finali, ma senza lacune di testo
Dimensioni: 181 x 120; specchio di scrittura: 22 [112] 47 x 15 [73] 32; rr. 18/ll. 17, rigatura a colore

Scritture e mani : littera antiqua

Lingua copisti volgare italiano


Decorato
Iniziali decorate; Disegni a penna; pagine decorate: pagina decorata con fregio a cornice con le imprese sforzesche, dedica a caratteri aurei decorati e stemma nel bas de page sorretto da due putti alati; iniziali auree con decorazione di biacca alternate a letterine auree e blu ad apertura di ogni ottava; disegni dei volatili nel margine inferiore di ff. 56r, 64v, 65v, 70v, 71r, 71v

Legatura con taglio dorato

Storia del manoscritto A f. 75v, alcuni numeri (sec. XIX): 17.39.52.56.84.

numero d'ordine: I

U.C. III (ff. 77-196) sec. XV ultimo quarto data stimata
cart.
ff. I', 120; il f. 76, membr., ha funzione di guardia; fascicoli 1 (8), 2-8 (10), 9 (12), 10-12 (10): presenti richiami verticali
Dimensioni: 199 x 134; specchio di scrittura: 23 [130] 46 x 21 [75] 38; rr. 26/ll. 26, rigatura a colore

Scritture e mani : libraria

Lingua copisti latino


Decorato
Iniziali decorate; Disegni a penna: iniziali auree con decorazione; disegni dei volatili nel margine inferiore di ff. 77r, 79r; presenti spazi riservati
Rubricato

Nomi Ciaccheri Giuseppe sacerdote, possessore (sec. XVIII.2-XIX in.)
Storia del manoscritto A f. 76r, prove di penna di due mani diverse (sec. XVIII?); al di sotto, una nota di possesso datata: Clemente Clementi, 1789. N.B. da recuperare nome possessore
A f. 77r, nel margine inferiore, la nota di possesso del Ciaccheri (sec. XVIII): G. Ciaccheri.

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

numero d'ordine: XI

numero d'ordine: XII

numero d'ordine: XIII

numero d'ordine: XIV

XIV. ff. 113r-117v Oratio quaedam
text. inc. Si essem hodie apud vos de homine aliquo aut humana aliqua
Note Il testo, attr. ad un certo Lippus dell'ordine eremitano, non risulta repertoriato, può risultare significativa la trascrizione dell'originarium colophon: Florentie in ecclesie Sancti Galli habita, 1491 (f. 113r).

numero d'ordine: XV

numero d'ordine: XVI

numero d'ordine: XVII

numero d'ordine: XVIII

numero d'ordine: XIX

numero d'ordine: XX

Risorse esterne collegate
Siena, BCI H.VI.30, sez. I, f. 1r
Siena, BCI H.VI.30, sez. I, f. 35v
Siena, BCI H.VI.30, sez. II, f. 65v
Siena, BCI H.VI.30, sez. II, f. 73r
Siena, BCI H.VI.30, sez. III, f. 177r
Siena, BCI H.VI.30, sez. III, f. 77r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-h-vi-30/216737

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, H.IX.9

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV ultimo quarto data stimata
membr.
ff. II, 136, ff. numerati 135; fascicoli 1-13 (10), 14 (6): il fasc. 14 (ff. 130-135), originariamente un quinterno, reca le tracce dell'asportazione del quarto e del quinto foglio, mentre non è visibile la perdita del primo e del secondo foglio
Dimensioni: 146 x 98 (f. 12r); specchio di scrittura: 20 [94] 32 x 12 [58] 28; rr. 16/ll. 16
Lingua copisti latino; greco


Decorato
Iniziali semplici
Rubricato

Legatura antica con impressioni a secco
Stato di conservazione
Il codice risulta parzialmente slegato

Storia del manoscritto A f. IIr indice delle opere di mano sette-ottocentesca. Al centro del f. IIv la data 1756 e scritta erasa, non restituibile; in alto la segnatura: 12. Sul dorso cartellino arancione con autori e titolo; su questo, in alto, una segnatura: 10 e, in basso, altra segnatura: 6; segue cartellino con la precedente segnatura della Biblioteca pubblica senese: R.VII.8.
Bibliografia Halm Fabulae Aesopicae (1901); Mioni Catalogo (1965), pp. 409-10; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 166; Shackleton Bailey Ad familiares (1977); Walzer Ethica Eudemia (1991)

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

numero d'ordine: VI

numero d'ordine: VII

numero d'ordine: VIII

numero d'ordine: IX

numero d'ordine: X

X. ff. 121r-128v Oratio quaedam
text. inc. Cum in maximo cetu et preclara doctissimorum hominum
Rubrica diplomatica Tertia oratio ad pretorem habita
Note Oratio quedam de iustitia a viro eruditissimo quondam pro amico edita

numero d'ordine: XI

Risorse esterne collegate
Siena, BCI H.IX.9, f. 108v
Siena, BCI H.IX.9, f. 1r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-h-ix-9/217027

Trovati 14 records. Pagina 1 di 212

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

I cookie tecnici devono essere sempre abilitati per poter usufruire dei servizi di base sel sito web.

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy