Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Saturae, Iuvenalis in CODEX
Saturae, Iuvenalis
Trovati 11 records. Pagina 1 di 212
Responsabile descrizione interna CODEX

Livorno, Biblioteca Comunale Labronica «Francesco Domenico Guerrazzi», Sez. XVI n.26 (Inv. 474)

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
cart.
ff. I, 89, I', numerazione moderna a matita sul margine superiore destro; il f. 89, bianco, ha funzione di guardia; fascicoli 1 (6), 2-9 (8), 10 (10), 11 (9): il fasc. 11 è un ternione privo del foglio finale, all'interno - tra il quarto e il quinto foglio - è stato inserito un duerno di formato minore (211 x 261) numerato anche a matita con numerazione autonoma 1-4; sono visibili i rinforzi del restauro moderno
Dimensioni: 234 x 163; specchio di scrittura: 29 [132] 73 x 20/8 [93] 42; rr. 21/ll. 21
Presenza di note
Lungo il codice annotazioni marginali e varianti


Decorato
Iniziali filigranate: iniziali filigranate ai ff. 1r, 57r; spazi riservati
Rubricato

Legatura di restauro
Stato di conservazione
Sono presenti diffuse macchie di umidità

Nomi Spannocchi Girolamo conte, possessore (sec. XIX med.)
Precedenti segnature 112.3.17, Livorno, Biblioteca Comunale Labronica «Francesco Domenico Guerrazzi» (sec. XIX - XX)
Storia del manoscritto Ai ff. 72r-83r si rilevano sottolineature del testo e annotazioni a matita di mano recente. Sulla controguardia anteriore precedente segnatura ad inchiostro: v. s. 112-3-17 e cartellino incollato della Biblioteca Labronica 0.91 Codice n°, riconducibile alla classificazione Dewey.
A f. 1r timbro: Dono Spannocchi.
All'interno del manoscritto si conserva un foglietto di carta intestata: Biblioteca pubblica Governativa Universitaria di Messina indirizzato alla Biblioteca Labronica.
Bibliografia Solari Codici latini (1904), pp. 6-7 nr. 13; Resta Epistolario del Panormita (1954), pp. 49-50, 72-73; Kristeller Iter Italicum (1963), I p. 250 (manoscritto indicato con segnatura antica); Mss. med. GR, LI, MS (2002), pp. 71-72 scheda 70, tav. LXXVI

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

Risorse esterne collegate
Livorno, BLabr Sez. XVI n.26 (Inv. 474), f. 1r
Livorno, BLabr Sez. XVI n.26 (Inv. 474), f. 32r
Livorno, BLabr Sez. XVI n.26 (Inv. 474), f. 3r
Livorno, BLabr Sez. XVI n.26 (Inv. 474), f. 78r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/livorno-biblioteca-comunale-labronica-francesco-do/217332

Responsabile descrizione interna CODEX

Lucca, Biblioteca Capitolare Feliniana, 519

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV primo quarto data stimata
membr.
ff. V, 94, V', la numerazione ripete il nr. 83; i ff. I e V' e le controguardie provengono dal recupero di materiale documentario del sec. XV; fascicoli 1-9 (10), 10 (4): richiami orizzontali spesso rifilati
Dimensioni: 225 x 140; specchio di scrittura: 25 [150] 50 x 20 [90] 30; rr. 24/ll. 24

Scritture e mani : littera textualis

Presenza di note
vd. Storia del ms.


Rubricato

Legatura da restauro con recupero delle coperte in cuoio impresso

Nomi Amphrion Benedicti Lucensis auditor, possessore (?) (sec. XV)
Storia del manoscritto Rare note marginali e non di mano unica, non attribuibili con certezza a possessori riconosciuti; purtuttavia il manoscritto, per aspetti materiali e contenutistici, si colloca bene tra i manoscritti vicini, BCF 518 e 524, appartenuti ad Amfrione di Benedetto (per il quale si vd. Nuovo_Codex/ Materiali in linea/ Lucca/ BCF/ Amfrione_di_Benedetto) e le note ai ff. 21 e 23 non escludono tale provenienza.
Bibliografia Baronius Catalogus (1757), p. 335; Scarcia Piacentini, Saggio (1973), p. 52; Mss. med. LU (2015), p. 265 scheda 260

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Lucca, BCF 519, f. 1r
Lucca, BCF 519, f. 21r
Lucca, BCF 519, f. 23r
Lucca, BCF 519, f. 59r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/lucca-biblioteca-capitolare-feliniana-519/224917

Responsabile descrizione interna CODEX

Lucca, Biblioteca Statale (olim Biblioteca Governativa), 2113

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV. 2 data stimata
cart.
ff. II, 73, II'; fascicoli 1 (8), 2 (6), 3 (8), 4 (10), 5 (12), 6-8 (8), 9 (2), 10 (3): Il fasc. 5 era probabilmente un quinterno all'origine, come sembra indicare la cucitura che si trova tra f. 39 e f. 40 e non tra f. 38 e f. 39; al suo interno deve essere stato aggiunto, non molto tempo dopo la realizzazione del codice, un bifolio (gli attuali ff. 37-38) per integrare una parte mancante del testo; a conforto di questa ipotesi è da notare che i ff. 37-38 sono stati scritti da una mano diversa da quella che ha vergato il codice. Il fasc. 10, originariamente un duerno, ha perduto il f. solidale al f. 71
Dimensioni: 237 x 169; specchio di scrittura: 35 [148] 54 x 36/7 [76] 50; rr. 28 /ll. 28.

Decorato
Iniziali filigranate
Rubricato

Legatura moderna.
Stato di conservazione
Nel 1968 sono stati apportati alcuni restauri al codice da parte di Fr. Bruscoli di Firenze.

Nomi Alessandro Barbieri, possessore (s.d.)
Storia del manoscritto A f. Iv: Iuvenalis. D. Alessandro Barbieri; a f. I'v: Alessandro Barbieri in Lucca.
Bibliografia Del Prete Repertorio (1877), 1.2 f. 134r; Mancini Codices Lucenses (1900), p. 259

numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Lucca, BS 2113, f. 1r
Lucca, BS 2113, f. 72r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/lucca-biblioteca-statale-(olim-biblioteca-governat/203211

Responsabile descrizione interna CODEX

Pistoia, Biblioteca Capitolare Fabroniana, 327

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. I, 116, I'
Dimensioni: 152 x 90; specchio di scrittura: 15 [100] 37 x 10 [50] 30; rr. 20/ll. 20

Decorato
Iniziali decorate; pagina illustrata: le pagine illustrate sono ai ff. 1r, 26r, 99r
Rubricato

Legatura moderna

Storia del manoscritto A f. 1r stemma coevo non identificato.
Bibliografia Mazzatinti Inventari (1891), I p. 277 nr. 155; Mss. med. PT (1998), p. 80 scheda 147, tavv. CLXI, N

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Pistoia, BFabr 327, f. 1r
Pistoia, BFabr 327, f. 26r
Pistoia, BFabr 327, f. 99r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pistoia-biblioteca-capitolare-fabroniana-327/217958

Responsabile descrizione interna CODEX

Pistoia, Biblioteca Comunale Forteguerriana, A.26

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

datato a. 1410 agosto 5
vd. colophon
membr.
Luogo di copia Firenze (a. 1410)
ff. V, 60, IV'; fascicoli 1-7 (8), 8 (4): richiami presenti
Dimensioni: 208 x 120; specchio di scrittura: 12 [154] 42 x 11/5 [65] 5/34; rr. 34/ll. 33, rigatura a secco
Presenza di glosse
Il testo è accompagnato da glosse di mano di Sozomeno, prevalentemente nei margini esterni e in interlinea


Decorato
Iniziali semplici; Iniziali decorate
Rubricato

Legatura di restauro in assi con dorso in cuoio
Stato di conservazione
Il manoscritto, che ha riportato danni nell'alluvione del 1966, è stato restaurato nel 1968

Colophon
A f. 59r: Mille quadrigentis annis currentibus orbe / Atque decem iunctis Sextilis quinque diebus / Scribendi finis fuit. At Florentia victrix / Italie fortis me tunc sub sole tenebat.
Ente possessore Pistoia, S. Iacopo, opera della cattedrale (sec. XV.2 - XVIII.1)
Nomi Sozomeno da Pistoia, copista, possessore e donatore (a. 1410-1458); Bartolomeo da Forlì cancelliere, nota di ricognizione (sec. XV terzo quarto); Francesco di Luca notaio, nota di ricognizione (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto Al f. 1r la nota di ricognizione di Bartolomeo da Forlì e, a f. 59v, quella di Francesco di Luca denunciano la provenienza dal lascito di Sozomeno che risulta anche, dall'esame paleografico, copista del manoscritto (cfr. anche ex libris in greco del Sozomeno a f. 59r dopo il colophon). Di mano dello stesso copista sono anche i testi aggiunti a f. Vv: Quintiliano, Institutio oratoria X 93-94, un elenco di imperatori da Giulio Cesare a Traiano, formulazioni retoriche e una breve nota su Fulgenzio seguita dalla data: LXXXX anni Domini / MCCCXXXVIIII di non chiara interpretazione. Alla voce «Iuvenalis, in membris, copertus corio albo, signiatus 21» dell'inv. del 1460 potrebbe corrispondere questo codice o il ms. A.36 (per ulteriori informazioni cfr. Savino, Libreria di Sozomeno). A f. Vv la segnatura precedente dell'attuale ente di conservazione: B.39 stanza annessa.
Bibliografia Zaccaria, Bibliotheca (1752), p. 46; Capponi Catalogo Forteguerri (1873), f. 76r; Mazzatinti Inventari (1891), I p. 243 nr. 20; Sabbadini, Biblioteca di Zomino (1917), p. 202; Santoli, Biblioteca (1932), p. 33; Piattoli, Ricerche (1934), p. 285 nr. 11 o 19; Savino Pistoia (1962), p. 12 nr. 11; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 558; vol. VI p. 145; Savino Mostra (1968), pp. 14-15 nr. 5; De la Mare, Handwriting of Italian (1973), pp. 91 n. 6, 99 n. 1, 102, 104 nr. 33, tav. XXa; Savino, Libreria di Sozomeno (1976), p. 168 nr. 44 oppure 169 nr. 52; De La Mare Humanistic Script (1977), pp. 103-104; Alessio, Hec Franciscus de Buiti (1981), p. 67; Savino, Nomenclatura (1984), p. 177; Savino-Ceccanti Suggestioni (1991), pp. 75 fig. 2, 76; Cesarini Martinelli Sozomeno (1991), p. 25; Casamassima-Savino Sozomeno (1995), pp. 190 e nr. 8, 192 nr. 11, tav. IV; Mss. med. PT (1998), p. 87 scheda 165, tav. CLXXIX; MDI XVI (2007), p. 61 scheda 37, tav. 10; Ceccherini Sozomeno (2016), pp. 286-291 scheda 65, tav. XCIII

numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Pistoia, BFort A.26, f. 1r
Pistoia, BFort A.26, f. 59r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pistoia-biblioteca-comunale-forteguerriana-a-26/217972

Responsabile descrizione interna CODEX

Pistoia, Biblioteca Comunale Forteguerriana, A.36

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XII.2 data stimata
membr.
ff. IV, 48, III'
Dimensioni: 217 x 128; specchio di scrittura: 12 [166] 39 x 8/4 [66] 4/46; rr. 41/ll. 41
Presenza di glosse
Numerose glosse coeve di mano del copista; un'altra mano ha poi aggiunto le note grammaticali a f. 48v


Decorato: iniziale preparata per la miniatura ma rimasta incompiuta
Iniziali semplici
Rubricato

Legatura di restauro
Stato di conservazione
Il manoscritto, che ha riportato danni nell'alluvione del 1966, è stato restaurato nel 1968

Ente possessore Pistoia, S. Iacopo, opera della cattedrale (sec. XV.2 - XVIII.1)
Nomi Sozomeno da Pistoia, possessore e donatore (sec. XV med.); Bartolomeo da Forlì cancelliere, nota di ricognizione (sec. XV terzo quarto); Francesco di Luca notaio, nota di ricognizione (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto Al f. 1r la nota di ricognizione di Bartolomeo da Forlì e, a f. 48v quella di Francesco di Luca denunciano la provenienza dal lascito di Sozomeno. A f. 48v ex libris in greco del Sozomeno.
Bibliografia Zaccaria, Bibliotheca (1752), p. 46; Capponi Catalogo Forteguerri (1873), f. 56r; Mazzatinti Inventari (1891), I p. 244 nr. 30; Sabbadini, Biblioteca di Zomino (1917), p. 168 nr. 44 oppure 169 nr. 52; Santoli, Biblioteca (1932), p. 33; Piattoli, Ricerche (1934), p. 285 nr. 11 o 19; Sanford Juvenalis (1960), p. 186; Savino Pistoia (1962), p. 15 nr. 20; Kristeller Iter Italicum (1967), p. 77, 558 (vol. II); p. 45 (vol. VI); Savino Mostra (1968), p. 16 nr. 8; De la Mare, Handwriting of Italian (1973), p. 102; Mss. med. PT (1998), p. 90 scheda 174, tav. CLXXXVIII; Labriola San Zeno (2011), pp. 67, 69 (dataz. proposta: sec. XII primo quarto); Ceccherini Sozomeno (2016), pp. 320-322 scheda 74, tav. CVII

numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Pistoia, BFort A.36, f. 18r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/pistoia-biblioteca-comunale-forteguerriana-a-36/217980

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, H.VII.41

Composito

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni


cart.
in folio
ff. I, 67; foglio di guardia membranaceo
Dimensioni: 288 x 210

Legatura antica in assi e dorso in cuoio.
Stato di conservazione
La legatura è in cattive condizioni; perse le parti metalliche

Storia del manoscritto Sul dorso cartellino (sec. XVIII) con il numero 53. A f. Ir dopo una lunga rasura il cui contenuto non è restituibile si legge il numero 96 o 964.
Bibliografia Terzaghi Index codicum (1903), p. 419; Marx Ad Herennium (1964); Willis Saturae (1997)

U.C. I (ff. 1-57) sec. XV. 2 data stimata
cart.
in folio
ff. 57; fascicoli 1 (9), 2-5 (10), 6 (8): il primo fascicolo, in origine un quinterno, è privo del secondo foglio con conseguente perdita di testo; richiami verticali eccetto per il primo fascicolo
Dimensioni: 289 x 210 (f. 15); specchio di scrittura: 31 [180] 78 x 20/6 [101] 6/77 (f. 15r); rr. 34/ll. 34, rigatura a secco

Scritture e mani : corsiva all'antica

Presenza di note
Annotazioni marginali


numero d'ordine: I

U.C. II (ff. 58-67) sec. XV med. data stimata
cart.
in folio
ff. 10; fascicoli 1 (10)
Dimensioni: 210 x 289 (f. 63); specchio di scrittura: 44 [170] 75 x 34/6 [123] 5/42 (f. 63r); rr. 2/ll. 30 (f. 63r, variabili), rigatura a colore: sono tracciate solo le righe di testa, di piede e quelle di giustificazione verticale

Scritture e mani : bastarda


Decorato
Iniziali decorate: iniziale di penna ad inchiostro decorata con motivi foliati a f. 58r; maiuscole toccate di giallo

numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Siena, BCI H.VII.41, sez. I, f. 1r
Siena, BCI H.VII.41, sez. II, f. 58r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-h-vii-41/216858

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, I.IX.7

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV primo quarto data stimata
membr.
ff. III, 90, V', numerazione ottocentesca a penna, estesa ai fogli di guardia anteriore e posteriore, segnati rispettivamente 1 e 92; ff. di guardia cart. del sec. XVI; fascicoli 1 (10), 2 (8), 3-8 (10), 9 (12): richiami orizzontali decorati, al centro del margine; tracce saltuarie della numerazione interna dei fascicoli in lettere latine, per lo più asportata dalla raffilatura
Dimensioni: 162 x 111; specchio di scrittura: 16 [109] 37 x 10 [74] 27; rr. 22/ll. 21 (f. 16r, variabili), rigatura a colore

Scritture e mani : littera textualis


Decorato: lo stemma nel margine inf. del f. 1 è un'aggiunta posteriore del sec. XVI insieme all'iniziale decorata
Iniziali filigranate; Iniziali decorate: iniziale fitomorfa a f. 1r (add. sec. XVI); spazi riservati

Legatura moderna, in pergamena; tre nervi passanti in pelle allumata

Stemma
Nomi Cessi Francesco, possessore (a. 1652)
Storia del manoscritto A f. 91v, al termine del testo, alcune prove di penna, di mano quattrocentesca; ai ff. 92r e Iv, prove di penna più tarde, anche in greco (sec. XVI). A f. 2r, nel margine superiore, l'indicazione dell'autore (sec. XVI); nel margine inferiore, uno stemma non identificato (forse della famiglia Cessi), parzialmente abraso e rimaneggiato, ai cui lati sono riportate le iniziali F. e C.
A f. IIIr, l'indicazione del contenuto (sec. XVII): Decii Iunii Iuvenalis Aquinatis poetae satyrici scripta ad carpenda hominum vitia valde accomodata; al di sotto, della stessa mano, una nota di possesso: Sum Francisci de Cesso, 1652. Sul dorso, tracciati direttamente ad inchiostro, il titolo ed alcune antiche segnature (sec. XVIII): 32, 23 e 29 C.
A f. Ir, in alto, l'indicazione di consistenza e data del codice (sec. XIX).
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1844), I p. 158; Terzaghi Index codicum (1903), p. 421 nr. 61; Terzaghi De codicibus latinis (1903), p. 408 cod. 61; Willis Saturae (1997)

numero d'ordine: I

Risorse esterne collegate
Siena, BCI I.IX.7, f. 2r
Siena, BCI I.IX.7, f. 6r
Siena, BCI I.IX.7, f. 86r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-i-ix-7/217610

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, K.V.4

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV primo quarto data stimata
cart.
in folio
ff. I, 102, I', numerazione mod. a penna; fogli di guardia di restauro; fascicoli 1 (3), 2 (12), 3 (10), 4-9 (12), 10 (5): richiami orizzontali e verticali; il fasc. 1 è privo degli ultimi due fogli; l'ultimo fascicolo è privo dell'ultimo foglio
Dimensioni: 295 x 219 (f. 6); specchio di scrittura: 23 [193] 79 x 23/7 [93] 7/89; rr. 26/ll. 25

Scritture e mani : libraria

Presenza di note


Decorato
Iniziali semplici: spazi riservati per le iniziali

Legatura moderna in pelle

Ente possessore Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (a. 1461-1810)
Nomi Ludovicus Matthaei de Petruccianis de Interamne utriusque iuris doctor, possessore (sec. XV med.)
Precedenti segnature B. 66, Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XVII - XVIII); V.XVII, Monte Oliveto Maggiore (Siena), Monte Oliveto Maggiore, abbazia OSBOliv (sec. XV. 2 - XVI)
Storia del manoscritto Il manoscritto, un tempo appartenuto a Ludovico Petrucciani, proviene dal monastero di Monte Oliveto, come si legge a f. 2v nella nota di trasferimento alla biblioteca pubblica senese, datata 20 ottobre 1810, di mano del bibliotecario Luigi de Angelis e nella nota di possesso a f. 1v: Maneat in bancho XVIIII° [su 12° cassato] bibliotece preclari cenobii ac principalis monasterii sacri ordinis Sancte Marie de Monteoliveti ex parte orientis. [a seguito è stata inserita la collocazione quattro-cinquecentesca Sig. V.XVII]. Fuit preclarissimi viri domini Ludoici de Interamnes apostolici advocati et utriusque iuris doctoris cuius impensis hec libreria constructa fuit eo quod habuit fratrem suum monachum huius sacerdotem religionis. L'attribuzione della copia a Matteo Petrucciani (cfr. Mecacci, Biblioteca, p. 145) è irricevibile per il testo, scarsamente probabile per le glosse, nonostante l'ampia gamma di sfumature della scrittura di Matteo. La corsiva del Petrucciani non presenta mai la et in legatura e la forma dell'esito tachigrafico è diversa.
A f. Ir nota sul contenuto di mano sette-ottocentesca.
Sul dorso, oltre alla precedente segnatura della biblioteca pubblica senese 14.R.3, il numero 73, scritto a penna sul cartellino e la segnatura olivetana B.66 a penna direttamente sul cuoio. Sulla controguardia anteriore, a matita, il nr. 95. A f. 4r, sul bordo inf., la segnatura: sig(n). V.XVII, utilizzata nella biblioteca olivetana tra il XV e XVI secolo.
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1844), I p. 158; Frati, Codici (1898), p. 66; Terzaghi De codicibus latinis (1903), pp. 394, 398n, 401; Terzaghi Index codicum (1903), p. 404; Kristeller Iter Italicum (1967), II p. 168; Mecacci, Biblioteca (1981), pp. 2n, 45-46, 145-148

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

numero d'ordine: III

numero d'ordine: IV

numero d'ordine: V

Risorse esterne collegate
Siena, BCI K.V.4, f. 102v
Siena, BCI K.V.4, f. 1r
Siena, BCI K.V.4, f. 2r
Siena, BCI K.V.4, f. 2v
Siena, BCI K.V.4, f. 3r
Siena, BCI K.V.4, f. 4r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-k-v-4/217702

Responsabile descrizione interna CODEX

Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati, K.V.5

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XV terzo quarto data stimata
membr.
ff. I, 95, numerazione moderna a penna; f. di guardia membr.; fascicoli 1-11 (8), 12 (7): richiami verticali; l'ultimo fascicolo, originariamente un quaterno, è privo dell'ultimo foglio
Dimensioni: 237 x 159 (f. 10); specchio di scrittura: 23 [146] 68 x 23/6 [74] 6/50; rr. 25/ll. 24

Scritture e mani : littera antiqua


Decorato
Iniziali semplici; Iniziali decorate: decorazione a cornice a f. 1r
Rubricato: sono presenti anche spazi riservati per le rubriche

Legatura moderna in cartone con decori e dorso in pelle

Stemma
Nomi Gioacchino de Gigantibus, miniatore (sec. XV terzo quarto)
Storia del manoscritto Sul dorso la vecchia segnatura della biblioteca pubblica senese: 12.H.4; sul piatto anteriore cartellino con il nr. 361.
All'interno del codice è allegato il cartellino usato nella Mostra dell'antica arte senese del 1904 (vd. bibl.), che attribuisce la decorazione della cornice a Gioacchino de Gigantibus.
A f. I indicazione del contenuto di mano sette-ottocentesca.
Sulla parte inferiore del fregio a f. 1r stemma eraso.
Bibliografia Ilari La Biblioteca (1844), I p. 158; Terzaghi Index codicum (1903), p. 404; Mostra arte senese (1904), p. 147

numero d'ordine: I

numero d'ordine: II

Risorse esterne collegate
Siena, BCI K.V.5, f. 1r
Siena, BCI K.V.5, f. 64r
Siena, BCI K.V.5, f. 65r
Siena, BCI K.V.5, f. 74r
Siena, BCI K.V.5, f. 8r

Permalink: http://www.mirabileweb.it/CODEX/siena-biblioteca-comunale-degli-intronati-k-v-5/217703

Trovati 11 records. Pagina 1 di 212

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

Se disabiliti questi cookies non sarai in grado di salvare le tue preferenze. Ciò significa che tutte le volte che visualizzi www.mirabileweb.it dovrai impostare nuovamente le impostazioni cookies. (Non consigliato)

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy