Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca più avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalità offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura è stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore è pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Summula metrice conscripta ex Raymundi de Penyaforti «Summa de casibus conscientiae», Adam Magister fl. 1235-1272 in MATER
Summula metrice conscripta ex Raymundi de Penyaforti «Summa de casibus conscientiae», Adam Magister fl. 1235-1272
Trovati 2 records. Pagina 1 di 11
Responsabile descrizione interna Antonella Degl'Innocenti, Veronica Marchesoni
Responsabile descrizione esterna Donatella Frioli

Trento, Biblioteca Comunale, 1789

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIV prima metà
membr.
ff. IV, 187 (pp. 380), I', la paginazione recente a matita nel margine superiore esterno decorre da f. II; antichi e membranacei i ff. II-III (pp. 1-4) che conservano (vergata da mano del sec. XIV) la seconda parte della Summula di Adamo di Aldersbach, la cui prima parte è tràdita nei fogli di guardia II-III del ms. 1790 (pp. 1-4); indice dei testi a f. IV; fascicoli 1-3 (12), 4 (10), 5-9 (12), 10 (10), 11-15 (12), 16 (11): il fasc. 16 è un quinione forse con aggiunta del primo foglio; numerazione dei fascicoli in cifre romane apposta sul foglio terminale di ciascuno, giustapposta a richiami dislocati a fine fascicolo, il più delle volte parzialmente rifilati; inizio fascicolo lato carne
Dimensioni: 214 x 163; specchio di scrittura: 22 [145] 47 x 13 [118] 32; rr. 33 / ll. 32, rigatura a colore: evanita
Lingua copisti latino

Presenza di glosse / correzioni
Frequenti correzioni di mano forse diversa da quella dell'amanuense. Rare auctoritates marginali, ad opera di altra mano. Annotazioni di Johannes Hinderbach costellano fittamente i margini dei fogli, soprattutto i margini di piede; probabilmente alla sua mano si devono i frequenti segni di richiamo / evidenziazione di segni testuali (a graffa) e, forse, le stesse maniculae


Iniziali semplici; Iniziali filigranate: iniziali filigranate, talvolta fesse e rifesse
Rubricato: segni paragrafali in inchiostro alternativamente blu e rosso; titoli in rosso, di mano diversa da quella del copista; ancora in rosso qualche riempitivo di fine linea e i ritocchi delle maiuscole; in nero la numerazione corrente delle vitae, vergata in cifre arabiche in corrispondenza del margine superiore

Legatura Legatura moderna con piatti rivstiti di carta marmorizzata; dorso e cantonali rinforzati in pergamena

Colophon
A p. 379 nota dell'amanuense: Iste liberscriptus est cum magna difficultate a quatuor exemplaribus Predicatorum
Nomi Iohannes Hinderbach Tridentinus episcopus, possessore e note di
Precedenti segnature I 20 2 4
Storia del manoscritto Sul dorso fascetta rosa priva di scritto; applicata a f. IIr piccola cedola cartacea con la segnatura I 20 2 4 e, ancora sul dorso, uteriore tassello cartaceo con la segnatura IV.14 (di ignota paternità, come rilevato per il ms. 1787). Appartenuto a Johannes Hinderbach (ma probabilmente già posseduto dall'avunculus Heinrich di Lagenstein), fino al 1810 il manoscritto è rimasto nella raccolta vescovile, poi trasferito al Seminario di Trento e infine in Biblioteca Comunale
Bibliografia Mss. agiografici TN (2005), pp. 151-155

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/MATER/trento-biblioteca-comunale-1789/116258

Responsabile descrizione interna Antonella Degl'Innocenti, Veronica Marchesoni
Responsabile descrizione esterna Donatella Frioli

Trento, Biblioteca Comunale, 1790

Apri tutte le sezioni / Chiudi tutte le sezioni

sec. XIV prima metà
membr.
ff. III, 200 (pp. 406), II', la paginazione recente vergata nel margine superiore esterno interessa anche i fogli di guardia anteriori e posteriori; p. 405 numerata quale f. 201 (= I'), dove si completa la legenda di Germano; antichi i ff. II-III (pp. 1-4), che contengono - stralciati dal medesimo codice (sec. XIV) - la prima parte della Summula di Adamo di Aldersbach (il testo continua nel ms. 1789); fascicoli 1-7 (12), 8 (10), 9-10 (12), 11 (10), 12-17 (12): numerazione dei fascicoli in cifre arabiche (e romane, forse aggiunte), accompagnate o no da interpuncta, vergate al termine di ciascuno; richiami non sempre visibili (probabilmente riconducibili a mani diverse); inizio del fascicolo lato carne
Dimensioni: 214 x 161; specchio di scrittura: 20 [150] 44 x 16 [116] 29; rr. 33 / ll. 32 (ma anche rr. 32 / ll. 31), rigatura a colore
Lingua copisti latino

Presenza di glosse / correzioni
Rare correzioni marginali di mano del copista; sporadici interventi di altra mano. Sottolineature in nero, maniculae e segni di nota; evidenziazioni marginali, tramite graffa, di varie sezioni testuali; alcune di queste, di tenore esemplare, sono richiamate con l'indicazione marginale: ex(emplum) (in caratteri sottilissimi). Glosse marginali di mano di Johannes Hinderbach, meno frequenti che nel ms. 1789


Iniziali semplici; Iniziali filigranate: iniziali filigranate fesse e rifesse, analoghe a quelle del ms. 1789; iniziali semplici in rosso
Rubricato: segni paragrafali in inchiostro alternativamente rosso e blu, talvolta collocati a margne; titoli, ritocchi (rari) e riempitivi di fine linea pure in rosso; in cifre arabiche la numerazione corrente delle legendae, realizzate a penna in nero nel margine superiore, corrispondente solo fino al numero 96 con l'indice dei testi contenuto alle pp. 6-8

Legatura Legatura moderna con piatti coperti di carta marmorizzata; dorso e cantonali rinforzati in pergamena (in modo analogo a quanto si verifica per il ms. 1789); sul dorso fascetta rosa priva di scritto

Nomi Iohannes Hinderbach Tridentinus episcopus, possessore e note di
Precedenti segnature IV.13283bis
Storia del manoscritto Segnatura a matita IV.13283bis. Il codice, appartenuto a Johannes Hinderbach, è rimasto presso la biblioteca vescovile fino al 1810, poi trasferito al Seminario di Trento e infine in Comunale
Bibliografia Mss. agiografici TN (2005), pp. 156-162

numero d'ordine: I

Permalink: http://www.mirabileweb.it/MATER/trento-biblioteca-comunale-1790/116277

Trovati 2 records. Pagina 1 di 11

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

Se disabiliti questi cookies non sarai in grado di salvare le tue preferenze. Ciò significa che tutte le volte che visualizzi www.mirabileweb.it dovrai impostare nuovamente le impostazioni cookies. (Non consigliato)

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy