From the 19th of September 2018, Mirabile will work with a new more efficient open source search engine. This new search engine will allow to implement new features in the future.
The search engine has been tested by the staff of the AIM (Integrated Archives for the Middle Ages).
However, if you encounter problems, expecially with complex queries, please contact the AIM staff at redazione@mirabileweb.it. Thank you for your collaboration

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Scheda TETRA

Iohannes Scottus Eriugena n. 810 ca., m. post 877

Periphyseon (De divisione naturae)

Riferimenti Te.Tra. vol. II p. 190-211

a. 862-866

Admont, Bibliothek des Benediktinerstifts, 678
Avranches, Bibliothèque Patrimoniale (olim Bibliothèque Municipale), 230 I, ff. 1va-172v
inc. f. 2ra; incompleto
Bamberg, Staatsbibliothek, Phil. 2/1 (HJ.IV.5), ff. 1r-230v
ll. I-III glossati
Bamberg, Staatsbibliothek, Phil. 2/2 (HJ.IV.6), ff. 1r-207v
ll. IV-V glossati
Bern, Universitätsbibliothek. Burgerbibliothek (Bibliotheca Bongarsiana), 469 I, ff. 1r-52v
Bruxelles, KBR (olim Bibliothèque Royale «Albert Ier»), 11080-81 (1159)
Cambridge, Trinity College, Ms. O.5.20 (1301) I, pp. 1-256
Dublin, Trinity College, 197 n° 6 (B.4.4)
Dublin, Trinity College, 240 (C.I.21)
El Escorial, Real Biblioteca de San Lorenzo de El Escorial, p.III.4
Köln, Historisches Archiv der Stadt Köln (Stadtarchiv), Best. 7010 (Handschriften - Wallraf) 225
London, British Library, Add. 11035
Milano, Biblioteca Ambrosiana, B 71 sup.
excerpta
Oxford, Bodleian Library, Auct. F.3.15 (S.C. 3511)
excerpta
Paris, Bibliothèque Nationale de France, lat. 1764, ff. 99-145v
incompleto (i. I-II)
Paris, Bibliothèque Nationale de France, lat. 12255 II
Paris, Bibliothèque Nationale de France, lat. 12960
excerpta
Paris, Bibliothèque Nationale de France, lat. 12964
Paris, Bibliothèque Nationale de France, lat. 12965
l. IV-V
Paris, Bibliothèque Nationale de France, lat. 13953
florilegium
Reims, Bibliothèque d'Etude et du Patrimoine (Bibliothèque Carnegie; olim Bibliothèque Municipale), 875 (I. 679), ff. 1r-358v
ll. I-III interi, l. IV mutilo in fin. (...rationalibus animi motibus etiam in his// [855D9])
Sankt Gallen, Stiftsbibliothek, 274, p. 4
excerpta
Soest, Wissenschaftliche Stadtbibliothek, Fragm. 34
excerpta
Troyes, Médiathèque du Grand Troyes (olim Bibliothèque Municipale), Fonds ancien 2019
fragmentum
Troyes, Médiathèque du Grand Troyes (olim Bibliothèque Municipale), Fonds ancien 3311 ?
Valenciennes, Bibliothèque Municipale, 167 (159)
florilegium
Wien, Österreichische Nationalbibliothek, 833
excerpta
Tradizione del testo: Il testo del Periphyseon (scritto negli anni 862-866) è il risultato di quattro redazioni successive: due di esse sono state supervisionate dall''autore, una terza comprende integrazioni e correzioni in parte di Eriugena e in parte di un suo stretto collaboratore, una quarta presenta interventi di incerta attribuzione.
Due codici antichi, i mss. Bamberg, Staatsbibliothek, Philos. 2/1 [olim HJ.IV.5] (B) e Reims, Bibliothèque Municipale, 875 (R; le sigle utilizzate sono dell''editore É. Jeauneau) presentano correzioni di due mani irlandesi, chiamate i1 e i2; la tesi di T. Bishop (accettata da B. Bischoff e accolta da P.E. Dutton e Jeauneau) è che i1 sia la mano di Eriugena.
La ricostruzione delle redazioni secondo Jeauneau, è la seguente: R discende da un manoscritto identificabile con l''archetipo della tradizione (I versione, ricostruibile fino a libro 4°, 855D9 dell''edizione PL) ed è stato corretto dalle mani i1 e i2. Questa versione corretta e integrata (II versione, R1) fu copiata in B, il quale fu ulteriormente ampliato dalla mano i2 (III versione, B1; poichè B ha solo i libri 1°-2°-3°, gli altri non sono ricostruibili; erano probabilmente contenuti in un codice gemello di B, andato perduto). Attraverso un intermediario perduto, la versione III passa nei codici discendenti da B1 con altre aggiunte di minore importanza (versione IV).
Il Periphyseon è piuttosto lungo: i suoi cinque libri circolarono divisi in due tomi (1°-2°-3°; 4°-5°); la perdita di una parte dei libri ha originato contaminazione tra le diverse versioni del testo. Tra i numerosi testimoni, solo R, P (Paris, Bibliothèque Nationale, lat. 12964) ed M (Cambridge, Trinity College, O.5.20 [James 1301]) sono completi (R solo in origine; oggi trasmettei libri  1°-4° con una lacuna nel 4°).
Perciò Jeauneau ricostruisce la tradizione e il testo per ogni singolo libro, in base alle testimonianze manoscritte disponibili.
Deve inoltre essere considerata la testimonianza della Clauis physicae di Onorio di Ratisbona (1125-1130 ca.; ms. Paris, Bibliothèque Nationale, lat. 6734, sigla A in Jeauneau) che compendia i libri 1°-4° e riporta il testo del 5° (a parte 859D-881B ed. PL) nella versione II.
I rilievi di L. Traube e M. Cappuyns sulla tradizione influenzano gli studi successivi. I. Sheldon-Williams (primo editore moderno, edizione completata da Jeauneau per il 4° libro) accetta un''ipotesi di Cappuyns relativa a una famiglia di codd. che interrompe il testo nel corso del 2° libro (esattamente a 568A15 ed. PL; si tratta dei codd. D, L, Dt, cfr. elenco delle sigle); il ms. H (Avranches, Bibliothèque Municipale 230) invece inizia la copia a 2°, 568A15; in R una crux evidenzia proprio questo luogo. Secondo Sheldon-Williams, un copista avrebbe interrotto la copia di R, segnalando il punto dell''interruzione e questo subarchetipo parziale avrebbe dato origine alla famiglia incompleta. H sarebbe stato in seguito prodotto come copia per integrare il subarchetipo incompleto.
P. Lucentini tuttavia nota come i mss. della famiglia incompleta non riportano il testo della versione II (R1, da cui avrebbe copiato il loro subarchetipo) bensì il testo della IV versione (concordano in lezione con P).
É. Jeauneau raccoglie nella sua edizione i risultati di questi studi e di quelli di T. Bishop, M. A. Zier e L. Smith. Jeauneau propone il testo della versione II, l''ultima sicuramente sorvegliata da Eriugena, dando in sinossi - quando è ricostruibile - il testo delle altre; si basa sostanzialmente su R per i libri 1°-4°, su M per la fine del 4°, su M e A (la Clavis di Onorio) per il 5°.
Jeauneau non ricostruisce uno stemma; si propone quello di E. Mainoldi, basato su tutti gli studi critici circa il testo del Periphyseon. Esso evidenzia una famiglia di mss. che discende da R1 prima che venga copiato B e che conduce alla Clavis Physicae; pressupone un subarchetipo x per la versione IV, il quale dà vita alla famiglia di codd. incompleti (y) e a tre mss. completi.
Il cod. M è particolare: esso riporta la versione IV per i libri 1°-2° (fino a 568A15, il punto dell''interruzione delle copie incomplete) e la versione II per la fine del 2° e i libri 3°-5°, copiata non da R ma da un intermediario comune anche alla Clavis Physicae (h o, se si accoglie l''ipotesi di E. Graff, l''ancora più alto m. Graff analizza i momenti in cui nei diversi rami si sarebbe introdotto un testo di dedica all''abate Wulfad che all''inizio non era presente  in R1). Tuttavia i libri 1°-2° in M sono contaminati a partire da un codice che trasmetteva la versione II: h dunque avrà fornito il modello sia per il completamento di M (cui mancavano oltre tre libri) sia per la revisione dei due libri che M conteneva già, probabilmente perchè i copisti di Malmesbury si accorsero che si trattava di un testimone meno corrotto dell''antigrafo di M per i primi due libri. Da M dipende H, che però contiene solo i libri 2°(a partire da 568A15)-3°-4°-5°: questo si spiega se anche H fu copiato per completare un testimone che aveva solo i primi due libri fino all''interruzione, forse l''antigrafo di MI-II (z nello stemma).
(da Te.Tra II, scheda a cura di Ernesto Sergio N. Mainoldi)
Bibliografia filologica: - Iohannis Scotti seu Eriugenae Periphyseon, 5 vols, ed. Édouard Jeauneau, Turnhout 1996-2003 (CCCM 161-165);
- P. E. Dutton, Eriugena''s Workshop: the Making of the Periphyseon in Rheims 875, in History and Eschatology in John Scottus Eriugena and His Time, Leuven 2002, pp. 141-167;
- É. Jeauneau, Nisifortinus: Le disciple qui corrige le maître, in Poetry and Philosophy in the Middle Ages. A Festschrift for Peter Dronke, Leiden 2001, pp. 113-129;
- É. Jeauneau - P.E. Dutton, The Autograph of Eriugena, Turnhout 1996 (Autographa Medii Aeuii 3);
- L. Smith, Yet more on the autograph of John the Scot: MS Bamberg Ph. 2/2 and its place in Periphyseon tradition, in From Athens to Chartres. Neoplatonism and Mediaeval Thought. Studies in Honour of Édouard Jeauneau, Leiden 1992;
- É. Jeauneau, L''édition du livre IV du Periphyseon, in Giovanni Scoto nel suo tempo. L''organizzazione del sapere in età carolingia, Spoleto 1989, pp. 469-486;
- M. A. Zier, The Shape of the Critical Edition of Periphyseon IV, Giovanni Scoto nel suo tempo. L''organizzazione del sapere in età carolingia, Spoleto 1989, pp. 487-498;
- L. Smith, The Manuscript Tradition of Periphyseon Book 4, Giovanni Scoto nel suo tempo. L''organizzazione del sapere in età carolingia, Spoleto 1989, pp. 499-512;
- T.A.M. Bishop, Periphyseon: the descent of the Uncompleted Copy, in Ireland in Early Mediaeval Europe. Studies in Memory of Kathleen Hughes, cur. D. Whitelock - R. McKitterick, Cambridge, 1982, pp. 281-304;
- T. Bishop, Jean Scot Érigène et l''histoire de la philosophie, Paris 1977 (Colloques internationaux du Centre National de la Recherche Scientifique 561), pp. 89-94;
- P. Lucentini, La nuova edizione del Periphyseon dell''Eriugena, «Studi Medievali» 17 (1976), p. 399;
- Honorivs Avgvstodvnensis, Clauis physicae, ed. P. Lucentini, Roma 1974 (Temi e testi 21);
- I.P. Sheldon-Williams - É. Jeauneau, Dublin 1968- : Iohannis Scotti Eriugenae Periphyseon (De Diuisione Naturae). [Scriptores Latini Hiberniae, voll. VII, IX, XI, XIII];
- I. P. Sheldon-Williams, An Epitome of Irish Provenance of Eriugena''s De divisione naturae, "Proceedings of the Royal Irish Academy", 58 C1, Dublin, 1956;
- M. Cappuyns, Jean Scot Érigène. Sa vie, son oeuvre, sa pensée, Paris 1933;
- L. Traube, Paleographische Forschungen. V: Autographa des Iohannes Scottus, «Abhandlungen der Königlich Bayerischen Akademie der Wissenschaften. Philosophisch-philologische und historische Klasse» XXVI, 1 (München 1912) (uscito postumo a cura di E.K. Rand)

Traduzioni, commenti, etc.
Guillelmus Malmesberiensis monachus n. 1080 ca., m. 1142/1143 Editio Iohannis Scotti Eriugenae Periphyseon

Risorse esterne collegate
TETRA_092_Iohannes Scottus, Periphyseon - stemma ed. Sheldon-Williams
TETRA_093_Iohannes Scottus, Periphyseon - ricostruzione Cappuyns
TETRA_094_Iohannes Scottus, Periphyseon - siglario _Jeauneau_
TETRA_095_Iohannes Scottus, Periphyseon - stemma Mainoldi, base ed. Jeauneau
TETRA_096_Iohannes Scottus, Periphyseon - stemmi Lucentini

Altri progetti collegati:
MEL

Permalink: http://www.mirabileweb.it/title/periphyseon-iohannes-scottus-eriugena-n-810-ca-m-p-title/4204

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

Se disabiliti questi cookies non sarai in grado di salvare le tue preferenze. Ciò significa che tutte le volte che visualizzi www.mirabileweb.it dovrai impostare nuovamente le impostazioni cookies. (Non consigliato)

Cookie di terze parti



Questo sito Web utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito e le pagine più popolari.


Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Disabilitato

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy